Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Sabato, 30 Settembre 2017 00:00

FAQ armi - Le risposte ai principali dubbi legislativi sulle armi

Scritto da 

google+

linkedin

La maggior parte delle licenze di porto d'armi rilasciate in Italia sono per uso sportivo o uso caccia. I possessori di tali licenze sono obbligati ad ottenere l'attestazione di idoneità psicofisica e di non soffrire di patologie che possano offuscare la capacità di intenere e volere e non risultare dipendenti da alcool o droghe.

In più l'Italia regolamenta in maniera abbastanza precisa il possesso delle armi, tuttavia soventemente ci assalgono parecchi dubbi su quello che possiamo fare e/o detenere in Italia.
Spesso quello che sappiamo sulle armi è per sentito dire o per luogo comune. Abbiamo pensato, quindi, di cercare di far chiarezza in merito racchiudendo le principali domande per rendere disponibile a chiunque tutto quello che deve sapere sulle armi, sulla loro detenzione e sulle relative munizioni....

Clicca sulla domanda per leggere la risposta..

  • Chiunque può possedere/acquistare armi?

    Secondo la legge italiana, solo le armi ad aria compressa o a gas capaci di sviluppare un'energia inferiore o uguale ai 7,5Joule sono di libera vendita ai soggetti maggiorenni. Tutte le altre tipologia vengono considerate armi comuni (o per uso caccia) da sparo e per tanto il loro acquisto e la loro detenzione richiede una licenza idonea.

  • Quante armi si possono detenere?

    Ogni cittadino in possesso di una licenza di porto d'armi per uso caccia o sportivo può detenere:
    - un numero illimitato di armi da caccia;
    - 3 armi di tipo comune;
    - 6 armi classificate di tipo sportivo.

    Non rientrano in queste categorie pistole e carabine ad aria compressa o a gas con potenza pari o inferiore 7,5 Joule le repliche di armi ad avancarica mono colpo.

  • Quante cartucce si possono detenere?

    - 1000 cartucce per uso caccia senza obbligo di denuncia;
    - 1500 cartucce massimo previa autorizzazione per uso caccia;
    - 200 cartucce per arma corta.
    Le cartucce a palla vanno sempre denunciate. La legge stabilisce anche che le munizioni devono essere custodite in idoneo contenitore atto a garantire la non accessibilità.
    I numeri sopra indicati fanno riferimento alla detenzione e non all'acquisto o al reintegro che devono comunque rispettare i limiti sopra indicati.
    Per chi volesse detenere più munizioni di quanto prescritto dalla legge occorre una speciale licenza di deposito che viene rilasciata dal prefetto. Tale autorizzazione si ottiene solo in presenza di particolari motivazioni legate alle attività sportive o professionali del richiedente.

  • Quanta polvere da sparo si può detenere?

    Chi pratica l'arte della ricarica può detenere sino ad una massimo di 5kg di polvere da sparo.
    Non ci sono limiti su inneschi, bossoli e palle. Tuttavia ai 5kg va sottratta la polvere contenuta all'interno delle cartucce possedute. Si considera, in particolare:
    - 560 cartucce per arma lunga per 1kg di polvere;

  • Posso trasportare le armi fuori di casa?

    Per trasporto si deve intendere lo spostamento delle armi fuori dalla proprietà privata, senza averne la disponibilità all'uso (es. l'arma chiusa nel portabagagli); solo i titolari delle licenze di porto d'armi per difesa personale possono, invece, portare l'arma per farne uso.
    I titolari di porto di fucile uso caccia sono legittimati a farlo solo per andare a caccia (ovviamente, in questo caso, il porto è limitato alle sole armi da caccia e alle discipline ad essa collegate).
    Il titolare di un nulla osta è autorizzato a trasportare l'arma solo dal luogo di acquisto a quello di detenzione, mentre chi ha un qualsiasi porto d'armi può trasportare fino ad un massimo di 6 armi contemporaneamente senza vincoli di orario o di percorso.



Armi



google+

linkedin

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Commenti   

# cingep 2017-10-04 22:04
Bravo Demk bel articolo

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente