Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Giuseppe

Giuseppe

Appassionato cacciatore alla migratoria e soprattutto alla regina del bosco, la Beccaccia. Mentre aspetta le prime gelate di fine ottobre che portano le Beccacce pratica la caccia al Colombaccio da palco con piccioni addestrati. Appassionato ricaricatore spara solo cartucce caricate da lui con il suo Franchi semiautomatico cal 12 e il suo intraprendente calibro 28 sovrapposto Rizzini tutta caccia. Sempre in compagnia dei suoi due cani, Zac il Kruizer e Krasic lo Springer

La gestione delle multe passa dalla province ai comuni...

Caccia Prato SpringerPochi giorni fa il Consiglio regionale del Veneto si è trovato per parlare sul riordino delle funzioni competenti alle provincie e, in particolare, ci sono novità per la caccia e la pesca.
La gestione delle multe, sin ora in carico alle province, passano in mano ai Comuni. L'Assessore Giuseppe Pan ha affermato che così «Si razionalizza il sistema... In questo modo facciamo chiarezza nella distribuzione delle competenze tra Regione, Province e Comuni tra livello politico (cioè la Giunta) e quello gestionale»

La vigilanza venatoria sarà, così, affidata al nuovo servizio regionale valorizzando il ruolo il ruolo dei Comuni ai quali adesso spetta riscuotere ed incamerare le sanzioni inflitte.
Giovedì, 02 Agosto 2018 22:16

Magliette caccia personalizzate

Dai carattere al tuo aspetto con le magliette tematiche ModoMirino.

Magliette Caccia ModoMirino 2018 Arrivano le magliette e felpe pensate per noi cacciatori, pescatori ed amanti delle attività all'aperto.
T-shirt scelte con cura, leggere, dal materiale traspirante e resistente che rende comodo indossarle, anche per ora, durante le nostre attività.
I disegni sono tutti realizzati a partire dai migliori scatti condividi dalla community e fanno riferimento ovviamente alle nostre passioni.

Le stampe sono realizzate tramite serigrafica che permette di ottenere ottimi risultati, contorni ben delineati, colori brillanti e resistenti anche dopo molto lavaggi (non so voi, ma io ogni uscita sudo e devo lavare tutto).
Sabato, 28 Luglio 2018 11:34

Offerte estate 2018 Garmin Atemos

Il caldo scioglie i prezzi del Garmin Atemos

Offerta Garmin Estate 2018Imperdibile offerta della Garmin taglia prezzo sui radiocollari gps Atemos 100. Non arrivare impreparato alla nuova stagione, dal 23 luglio al 30 settembre, recati presso (o contatta) l'Armeria Ferrari ed approfitta dei super sconti per assicurarti il meglio del controllo e della tranciabilità GPS ad alta precisione per il tuo ausiliare.

Il nuovo GPS Garmin Atemos si contraddistingue per l'alta precisione, l'alto grado di impermeabilità certificata IPX7, la portata massima di 10km e la possibilità di controllare (tramite collari aggiuntivi) sino a 20 cani simultaneamente!!.
Venerdì, 27 Luglio 2018 23:28

Armeria Ferrari Cav.Daniele Di Ferrari Mario

Armeria FerrariFra le armerie del Veneto e più precisamente di Cornedo Vicentino, Vicenza, oggi ti segnaliamo l'Armeria Ferrari Cav.Daniele Di Ferrari Mario.
Il negozio propone un vasto assortimento di armi, nuove e usate, delle migliori marche ed offre, anche, servizio di riparazione.
A completare l'offerta un vasto assortimento di cartucce, fuochi artificiali, abbigliamento e calzature tecniche.

Personale disponibile e professionale, Mario e Giovanni, ti guideranno e consiglieranno negli acquisti proponendoti anche le ultimissime novità ed avvisandoti delle anteprime presto disponibili.

Ottima anche la selezione di ottiche ed accesssori per armi con il top della qualità.

I prezzi sono competitivi ed offrono un'assistenza di prima qualità. Ottimo rivenditore di materiale per la ricarica come molte "chicche" in magazzino ormai introvabili come

Noto anticaccia diventa braccio destro del Ministro dell'Ambiente

Le voci insistente degli ultimi giorni sono state, purtroppo, confermate con la nomina di Fulcio Mamone Capria, presidente nazione dell'associazione LIPU, a capo della segreteria del Ministero dell'Ambiente.

Una notizia non certa lieta per noi amanti della caccia che porta uno fra i nostri antagonisti più acclamati a diventare protagonista ed influente sulle attività del Ministero.
Tutti noi sappiamo le prese di posizioni da parte di Capria sulla caccia e sugli slogan un po' fasulli, ma clamorosi utilizzati per cercare di fermare di la caccia. Ricordiamo, ad esempio la sua intervista a 1 Mattina:Video 1 Mattina Stop alla Caccia.

Molti di noi cacciatori si domandano che fine hanno fatto le tante promesse, da parte della Lega, verso il mondo venatorio. Speriamo che Salvini e company riescano a far leva sul Ministero affinché si operi sempre in maniera diligente per la tutela del territorio e del mare riconoscendo il ruolo e l'importanza del settore venatorio e non attuando una politica di totale opposizione e discriminazione verso i cacciatori.

Ridotte le durate delle licenze uso caccia o sportivo da 6 a 5 anni con obbligo di avvisare i familiari conviventi di essere in possesso di armi

Armi decretoProprio in extremis il governo Gentiloni, ha varato un decreto che aggiunge ulteriori restrizioni sull'acquisizione e la detenzione delle armi andando a modificare la direttiva 91/477/CEE del Consiglio ed attuando le direttive (UE) 2017/853.
Il resoconto della riunione del 17 maggio 2018 è disponibile col comunicato n°83 sul sito del governo.

Il decreto prevede il sistema di tracciabilità online delle armi e delle munizioni che consentirà la creazione di una piattaforma informatica condivisa con i vari paesi membri dell'Unione Europea. Quest'ultima garantirà maggiore controllo e monitoraggio delle armi presenti sul territorio.
Fra le altre novità anche l'inserimento di una nuova classificazione fra le categorie delle armi da caccia con l'introduzione del termine "arma camuffata" che racchiude tutte le armi fabbricate o modificate in maniera tale da assumere caratteristiche esteriori di un altro oggetto. Quest'ultima sono assolutamente vietate.
Guardia ecozoofila volontariaRecentemente alcuni comuni hanno attuato convenzioni con associazioni protezionistiche intese ad incaricare quest'ultime, attraverso i loro volontari, di compiti di vigilanza in materia zoofila, protezionista, ecologica ecc. In qualche caso le convenzioni prevedono che i volontari assumano la denominazione di Guardie adibite al Servizio di Polizia Ecozoofila, se non addirittura qualifiche pubblicistiche di guardie giurate o di agenti di Polizia di Stato o Giudiziaria, previa richiesta del Sindaco al Prefetto.

Queste convenzioni attribuiscono ai volontari vere e proprie funzionalità riservate alle autorità pubbliche.
La legge permette l'utilizzo di volontari nell'esercizio di vigilanza, ma nel rispetto delle norme che ne precisano le condizioni e le limitazioni nel tempo e nei compiti. La competenza primaria di vigilanza rimani alle forze di polizia e polizie locali.
Mbx36 BeccacciaNegli ultimi anni ho praticato la caccia alla Beccaccia in Croazia in paesaggi davveri stupendi e, fortuna permettendo, con discreti numeri di incontri ad ogni uscita.
Peccato che la zona sia piena di molti rovi, carpini bassi e molto fitti ed è davvero difficile scovare la regina. Spesso non ti accorgi neppure se è partita oppure le fucilate sono spesso fra i fitti rami dove noti l'ombra poi allontanarsi. Molte altre volte ti capita, invece, dato che siamo almeno in due con mio fratello, di essere in un'area più aperta e di vederti passare il selvatico rapidamente e spararlo al limite di portata. Le prime volta, con le classiche 32-34g dispersanti tipiche della caccia alla regina ci siamo trovati davvero male con tante padelle e pochi abbattimenti.
Domenica, 16 Luglio 2017 18:29

Veneto, bocciata la mobilità venatoria

Sergio Berlato annuncia: "La riformuleremo" presto "una nuova formulazione nel nuovo Piano faunistico venatorio regionale"“

zac 20170103 2076148808 Con la sentenza n. 174 del 20 giugno 2017 la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittime dal punto di vista costituzionale le modifiche alla legge regionale 50/93 che avevano permesso a tutti i cacciatori del Veneto di usufruire, nella passata stagione venatoria, della mobilità per la caccia alla selvaggina migratoria su tutti gli Ambiti territoriali di caccia del Veneto, ad esclusione della zona faunistica delle Alpi e della zona lagunare valliva.

Le motivazioni sono scaturite dalla legge che stabilisce il punto di equilibrio tra il primario obiettivo dell'adeguata salvaguardia del patrimonio faunistico nazione e l'interesse all'esercizio delle attività venatorie. Pertanto, ogni Regione, può solo innalzare e non abbassare il livello di protezione della fauna.

Con tali indicazioni lo Stato ha voluto circoscrivere il territorio di caccia ed al tempo stesso stringere uno stretto legame fra cacciatore e territorio tramite gli ambiti di caccia.
La norma della Regione Veneto non permetterebbe, agli organi di gestione e tutela del territorio, di avere piena coscienza della pressione venatoria nella propria porzione di territorio. La Corte costituzionale accoglie, quindi, il ricorso del Governo bocciando la norma sulla caccia varata su proposta del Consigliere Sergio Berlato.

Bocciate anche le norme che permettevano l'addestramento dei cani da caccia tutto l'anno e quella che permetteva di recuperare la selvaggina con l'ausilio di una barca a motore e l'uso del fucile in contrasto alle norme nazionali che vietano l'esercizio venatorio mediante l'utilizzo di natanti.

Stop anche alla possibilità di sparare ai Cormorani per contenerne il numero e alla partecipazione ai piani di abbattimenti di specie protette ai soggetti in possesso di licenza per l'attività venatoria.
Non sarà neanche più possibile far pagare di più ai cacciatori non residenti e verranno tolte le 15 giornate in forma vagante ai cacciatori che optano per la caccia da appostamento fisso e viceversa.

Praticamente tutti gli articoli della Legge Regionale n°18 sono non più validi.

Berlato da parte sua risponde con una nuova riformulazione del piano faunistico regionale che verrà presto proposta per cercare di ripristinare, almeno in parte, la mobilità venatoria e garantire più diritti per cacciatori veneti.
Domenica, 04 Giugno 2017 11:03

Fiocchi excellence Woodcock Cal.20 28g

La fiocchi Excellence è la linea della casa di Lecco studiata per insediare i selvatici più pregiati offrendo al cacciatori munizioni espressamente realizzate in base alle peculiarità della preda.

Da amante della caccia alla Beccaccia di certo non potevo lasciarmi scappare la Woodcock specifica per la regina e prodotta sia in calibro 12 che 20. Nel primo caso la Fiocchi propone una cartuccia da ben 38g, forse un po' eccessiva, mentre nel calibro 20 i grammi sono 28 tutto sommato corretti per il selvatico.
Pagina 1 di 2