Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Domenica, 10 Dicembre 2017 06:00

Atri, il sindaco stoppa la caccia al cinghiale

Scritto da

google+

linkedin

Il primo cittadino firma ordinanza che vieta la caccia al cinghiale nel territorio comunale

Atri Stop Caccia Cinghiale Troppe segnalazioni giunte all'amministrazione comunale da parte dei cittadini su cani e cacciatori troppo vicini alle case.
Per liquidare il problema il sindaco ha così deciso di bloccare tutte le attività di caccia al cinghiale "ai fini della tutela della pubblica incolumità”.

I cacciatori al quanto infuriati credono sia un'ordinanza senza alcun senso e che non comporterà altro che aumentare il problema dei cinghiali già abituati a vivere a ridosso delle case.

L'ordinanza non terrà neanche a bada i vari bracconieri che, infischiandosene delle leggi, non mancano in zona.

La scelta più ovvia sarebbe stata l'incremento dei controlli e delle verifiche del rispetto delle distanze da rispettare.

Un cacciatore della zona dichiara:
"Le segnalazioni pervenute all’amministrazione si collegano forse alla presenza di bracconieri sul territorio comunale. Noi cacciatori svolgiamo la nostra attività, prevista dal piano di controllo, in tutela delle condizioni generali di sicurezza. I bracconieri non si fermeranno con l’ordinanza di divieto, mentre noi cacciatori non potremo sparare facendo sì di accrescere ulteriormente il numero di animali già presenti sul territorio”.


A fine stagione vedremo se l'ordinanza avrà portato i suoi frutti ed il blocco dei prelievi non creino maggiori problemi nei mesi prossimi a cittadini ed agricoltori.

google+

linkedin



Vota questo articolo
(0 Voti)
BlackHunter

Adoro il vento di bora che soffia sul viso la mattina e sentire lo zirlo prima di vedere la freccia.
Adoro il ruomore nei rami fitti della beccaccia che si invola e adoro la mia squadra di cinghialai number 1

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente