Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo


Domenica, 08 Giugno 2014 00:00

Upupa (Upupa epops)

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

google+

linkedin

L'upupa è un uccello bucerotiforme della famiglia degli Upupidi, nell'ambito della quale rappresenta l'unica specie vivente. Questo uccello è diventato simbolo di molti paesi, come Israele ed è anche simbolo della LIPU, nonostante ciò non è inserito fra le specie particolarmente protette, ma è semplicemente non cacciabile in Italia.

Il nome di questo uccello deriva dall'onomatopea latina del verso che soprattutto i maschi sono soliti emettere durante il periodo riproduttivo, e che suona come un cupo hup-hup-hup trisillabico.


É sicuramente uno degli uccelli più appariscenti presenti nelle nostre zone dalla colorazione molto accesa, rosso-arancio con ali e coda a bande bianche e nere, il lungo becco leggermente ricurvo e la cresta erettile sulla testa risultano inconfondibili fra gli uccelli nostrani. Tuttavia risulta abbastanza difficile avvistare a causa delle sue abitudini schive e della sua predilezione per le aree rurali e scarsamente antropizzate.

Ama i climi miti ed in parte migra durante l'estate verso l'Europa dove si ferma sino a Settembre per ripartire non appena le temperature scendono verso le zone più calde dell'Africa.

L'upupa è lunga 25–32 cm, con apertura alare di 44–48 cm e peso compreso fra i 46 e gli 89 grammi (più o meno quanto una Tortora).

Si nutre di insetti ed è facile scovarla a terra nella zone aperte e vicino a feci di animali che attraggono mosche ed altri insetti. In volo è facilmente distinguibile dallo sbattimento energico e rapido delle ali e dalle bande bianche presenti sulle ali facilmente visibili.

Il video seguente ci fa ascoltare il suo verso



Uccelli comuni NON cacciabili
demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente