Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo


Domenica, 14 Ottobre 2018 00:27

Come prendersi cura degli strozzatori del fucile

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

google+

linkedin

Strozzatori interni Gli strozzatori rimovibili arrivano nel mercato alla fine degli anni '70 con la serie di fucili Winchester 101. Questi hanno un po' rivoluzionato i fucili ad anima liscia rendendoli molto più versatili e concedendo ai vari tiratori di usufruire di un'arma sola per tutte le varie attività.
Gli strozzatori permettono di variare il comportamento della rosata andando a "stringere" più o meno o allungando la canna sino ai più moderni rivestiti in nano ceramica che aiutano ad aumentare le velocità iniziali.

In pratica hai solo l'imbarazzo della scelta. Tuttavia gli strozzatori rimovibili richiedono una leggera accortezza, maggior cura e manutenzione rispetto ad una canna fissa. Risulta, quindi, importante prendersi cura degli strozzatori ed imparare a mantenerli correttamente.

Se, ad esempio, li lasci avvitati per troppo a lungo rischi di non riuscire ad estrarli più e dover ricorrere ad una bravo armaiolo. Se, invece, li lasci troppo "liberi" di muoversi puoi rischiare di rovinare le filettature.

Ecco perchè abbiamo raccolto un po' delle nostre personali esperienze ed abbiamo redatto una guida per aiutarti a conservare al meglio i tuoi strozzatori ed evitare spiacevoli sorprese.

Come pulire e conservare gli strozzatori

Gli strozzatori devono essere conservati sempre in maniera impeccabile, privi di residui soprattutto all'altezza della filettatura. Al termine di ogni uso sarebbe saggio rimuovere lo strozzatore e pulirlo. Se notiamo terra o altri residui lungo la filettatura ricorriamo, ad esempio, ad uno spazzolino da denti e rimuoviamoli. Se risulta notevolmente sporco possiamo immergerlo in una soluzione disincrostante come il petrolio bianco, gasolio o benzina. Con una pezza puliamo lo strozzatore e conserviamolo oliato.

Strozzatori interni dettaglio Quando lo rimonti in canna controlla bene che sia pulito ed asciutto. Ingrassa la parte filettata con vasellina o olio per armi ed avvitalo sino in fondo con l'apposita chiave. Evita di serrare eccessivamente lo strozzatore e subito dopo passa in canna uno scovolo o una pezza per rimuovere eventuali tracce di grasso.

Gli strozzatori che non utilizzi conservali nelle apposite custodie e tienili ingrassati con dell'apposito grasso bianco in maniera tale da proteggerli da ruggine e corrosione.

Alcuni strozzatori, durante l'uso, tendono a svitarsi. Il surriscaldamento della canna e le sollecitazioni possono allentare lo strozzatore. Verifica durante l'uso, di tanto in tanto, che lo strozzatore sia sempre stretto e non lento. Se risulta libero di muoversi sparando potresti rovinarlo assieme alla parte finale della canna e alle filettature.

Lo strozzatore si è bloccato in canna, come fare?

Ho dimenticato di svitare da un po' lo strozzatore e quest'ultimo si è fissato come fosse saldato e non riesco a svitarlo neanche con la chiave. Alzi la mano, soprattutto ai più distratti, a chi non è capitato. Come fare? Inserisco la chiave e vado di forza bruta o uso un martello?
Non pensarci minimamente. Usare la forza non è la soluzione, anzi usando un martello o anche una piccola pressa rischiamo di generare danni maggiori alle filettature per non parlare dell'imbrunitura esterna della canna che potremmo rovinare e nei casi peggiori potremmo anche distorcere la canna.
Evita, quindi, di colpire a martellate la chiave o usare attrezzi o altri consigli da esperti di turno. Rischi solo di creare maggiori danni.

Per risolvere bisogna usare misure estreme. Comincia usando dell'olio penetrante (svitol per intenderci) cercando, anche con l'uso di un imbuto o dell'apposita cannuccia in dotazione alla bomboletta, di far scivolare l'olio fra lo strozzatore e la canna. Lascia che penetri e con un asciugacapelli scalda la parte finale della canna. Questo permetterà alla canna di espandersi quel tanto che basta da far penetrare in ogni punto l'olio. Dopo di che proviamo con l'apposita chiave. Se continua a non svitarsi potrebbe essere necessario un buon bagno d'olio per diversi giorni, ma sarebbe meglio rivolgersi ad un bravo armaiolo che provveda alla rimozione.

Se la strozzatura risulta danneggiata buttala via senza pensarci.
Ricorda di controllare che lo strozzatore sia stretto prima di sparare.

Guide caccia



demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente