Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Lunedì, 20 Dicembre 2021 10:37

Alzavole alla Lello

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dedicato a Lello e alla cacciata più bella del 2021

Eccoci di nuovo in cucina a preparare la nostra amata selvaggina.
Questa volta protagonista è Antonio Verna giovane cacciatore reggino con un'immensa passione per il cinghiale e la piccola migratoria.
Quest'anno ha avuto la fortuna di andare a cacciare con l'amico Lello che gli ha regalato l'emozione di vedere ed abbattere la sua prima anatra. Una caccia quella agli anatidi di gran fascino e conoscenza del territorio.

Per onorare quella che per Antonio è stata la miglior cacciata dell'anno serviva un pranzetto con i fiocchi ed ecco qui come cucinare al meglio le alzavole...

Nella cucina italiana c'è una profonda e radicata cultura gastronomica per la carne d'anatra. Pochi sanno che l'anatra all'arancia è nata in Toscana, proprio nel proprio paese e anche io concordo che il sapore degli agrumi si sposa benissimo con la carne d'anatra che è molto grassa ed ha un sapore molto forte.

Per questa preparazione sono partito proprio d'anatra all'arancia applicando qualche variazione.
Per prima cosa ho optato per il mandarancio che a mio avviso ha il giusto compromesso dolcezza/aspro ed ha quel tocco di delicatezza che non guasta e non copre molto il vero sapore della carne d'anatra.

Vediamo come preparare le Alzavole alla Lello

Prendiamo le alzavole, spenniamole e laviamole con abbondante acqua fresca corrente. Lasciamo riposare in acqua per spurgare un po' il sangue e lasciamo riposare qualche ora. Asciughiamo ben bene le anatre e rosoliamola con abbondante burro. Rosoliamo le alzavole a fiamma bassa per circa 15minuti per lato aggiungendo, se necessario, succio di mandarancio. Sfumiamo a fiamma alta con un liquore agli agrumi e copriamo col coperchio per circa 5minuti. Io ho usato del buon mandarinetto isolabellaA questo punto mettiamo da parte il fondo di cottura che ci servirà dopo e saliamo e pepiamo le alzavole sia dentro che fuori. Inseriamo dentro ogni alzavola una fetta di mandarancio e spezie a piacimento come rosmarino, timo o origano.
Spostiamo le anatre in una pirofila da forno. Sul fondo aggiungiamo mezzo bicchiere di succo di mandarancio e del vino bianco.
Chiudiamo per bene la pirofila con un foglio di alluminio che andremo a bucare con la forchetta e trasferiamo il tutto in forno preriscaldato. Cuociamo per circa un'oretta a forno statico a 200°.

A cottura ultimata prendiamo il fondo di cottura dell'anatra e mettiamolo in un pentolino dove, a fiamma bassa, assieme ad un bicchiere di acqua fredda e cucchiaio di maiena prepariamo una salsina densa e cremosa con l'ausilio di un frustino.
Impiattiamo le alzavole e guarniamole con la salsina al mandarancio.

Se ti va puoi anche accompagnare con delle patate al forno con rosmarino.
Per una doratura migliore puoi anche spennalare i petti con del miele.
Buon appetito!
Alzole impiattate
ModoMirino

La caccia una tradizione da riscoprire. Unisci al nostro fantastico gruppo! Ecco Chi siamo

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente