Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Mercoledì, 04 Novembre 2020 20:32

DPCM del 3 novembre, si può andare a caccia?

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Covid e caccia, tanta confusione e difficoltà ad interpretare continui regolamenti e norme locali

dpcm 3novembre Purtroppo i continui aumenti dei casi dei corona virus ha portato l'Italia ad attuare, ancora una volta, misure rigide. La situazione è un po' delicata e gli interventi e dcpm si susseguono nel corso di questi giorni andando spesso a confondere le persone.

Gli interventi del governo sono mirati a limitare il più possibile i movimenti delle persone sul territorio e gli assembramenti che aumentano le probabilità di trasmissione del virus.

Ma con il nuovo decreto del 3 novembre si può andare a caccia?

Questa è la domanda che sicuramente ti ha portato qui, ma purtroppo non esiste una risposta certa se non la propria interpretazione al decreto, che puoi visualizzare in allegato, appena varato.

Abbiamo cercato di estrapolare le nostre considerazioni ricordando, tuttavia, che ogni regione, o addirittura comuni, potrebbe attuare dei provvedimenti ancora più restrittivi. Ti invitiamo, pertanto, a prendere con le "pinze" le indicazioni che troverai di seguito e cercare ulteriori riscontri consultando eventuali ordinanze locali.

Sostanzialmente l'Italia è divisa in tre fasce: gialla, arancione, rossa. La collocazione delle regioni nelle varie fasce sarà decisa dal ministro della Salute, sentiti i governatori, sulla base di 21 parametri.
Vediamo una possibile interpretazione del DPCM per quanto riguarda l'attività venatoria:

In Italia è consentita la caccia?

La caccia, dal punto di vista legale, è vista come un'attività sportiva ed il nuovo decreto non vieta le attività venatorie, ma bisogna inquadrarla assieme alle restrizioni impostate ed in base alla fascia di appartenenza della propria regione.

Zona gialla

Per i cacciatori che risiedono nelle aree classificate come zone gialle, si può esercitare l'attività venatoria tuttavia è bene ricordare che dalle 22 alle ore 5 vige il coprifuoco e durante questa fascia ci si può spostare solamente per comprovate esigenze come motivi di lavoro, salute ed emergenze.
Ci si può spostare liberamente fra regioni di fascia gialla.
Se per spostarsi fra regioni gialle si deve attraversare una zona arancione o rossa, si può fare, purché il transito porta a raggiungere luoghi non soggetti a restrizioni negli spostamenti.

Zona arancione

L'attività venatoria è consentita, ma all'interno del proprio comune di residenza.
Non ci si può uscire dalla Regione a meno di "comprovate esigenze.
Non posso uscire dal mio comune perchè è vietato ogni spostamento con mezzi di traporto pubblico o private in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione salvo comprovate esigenze.

Zona rossa

Sembrerebbe vietato l'esercizio delle attività venatorie. Questo perchè non ci si può spostare se non per motivi di comprovate esigenze. Bisogna informarsi presso la propria Regione se è possibile praticare la caccia all'interno del proprio comune di residenza.

BlackHunter

Adoro il vento di bora che soffia sul viso la mattina e sentire lo zirlo prima di vedere la freccia.
Adoro il ruomore nei rami fitti della beccaccia che si invola e adoro la mia squadra di cinghialai number 1

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente