Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Mercoledì, 07 Ottobre 2020 07:50

Fiocchi acquisisce il 100% della Baschieri & Pellagri

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nasce un colosso delle cartucce a livello europeo ed internazionale

Due grandi e storiche aziende italiane nell'ambito della produzione di cartucce e componenti si uniscono e creano un leader europeo nel segmento della caccia e tiro, nonchè l'unico gruppo a livello mondiale con una piattaforma integrata verticalmente con notevoli sinergie e vantaggi competitivi.

La Fiocchi, azienda leader italiana nel settore, fondata a Lecco nel lontano 1876 annuncia di aver sottoscritto il contratto per l’acquisizione del 100% di Baschieri & Pellagri, fondata a Marano di Castenaso (Bologna) nel 1885 e specializzata nella produzione di cartucce di alta gamma per il segmento caccia e tiro.

La Fiocchi diventa, pertanto, proprietaria di Baschieri ed instaura un gruppo che vanta ben tre impianti produttivi su due continenti:
  • Lo storico polo produttivo Fiocchi di Lecco
  • Il polo di eccellenza nel segmento di caccia e tiro Baschieri & Pellagri a Marano di Castenaso
  • L'enorme e moderno polo produttivo di Fiocchi of America negli Stati Uniti


Grazie al mercato americano, la Fiocchi, negli ultimi anni è riuscita ad ottenere un'espansione incredibile, portando i fatturati dell'azienda ad oltre 130 milioni di euro anni. Un concentrato di modernità industriale con una lunga storia alle spalle. Dall'altro lato un'azienda specializzata nella realizzazione di cartucce di alta qualità con un mercato più nazionale che internazionale e con un fatturato di quasi 30milioni l'anno.

L'operazione portata avanti da Fiocchi permette di avere un gruppo che conta 800 dipendenti e che punta adesso ad un fatturato da 200 milioni annui ed all'instaurazione di un processo produttivo completo e con enormi vantaggi per entrambe le aziende.

Negli ultimi anni la Fiocchi non ha brillato nel campo delle polveri da sparo non avendo una produzione propria interna di questi componenti. La Baschieri & Pellagri conta, invece, un processo produttivo completo e a 360 gradi per il confezionamento di munizioni in tutte le sue singole componenti.
La Baschieri & Pellagri, inoltre, è sempre stata un'azienda che ha puntato alla qualità, innovazione ed attenzione per i suoi clienti creando in Italia, un vero e proprio punto di riferimento per quanto riguarda polveri e munizioni finiti.

La Fiocchi da parte sua è un'azienda che produce componentistica per l'assemblaggio delle munizioni ed i suoi bossoli ed inneschi hanno fatto la storia nel nostro paese e son i preferiti della stramaggior parte dei cacciatori e tiratori italiani e non solo.

La Fiocchi produce munizioni a livello industriale puntando molto sulla quantità e sul giusto rapporto prezzo/qualità tanto apprezzato dai suoi clienti.

Quello che però sin ora è mancato in Fiocchi è forse la produzione di polveri proprie d'eccellenza. Negli ultimi anni ha provato a lanciare sul mercato polveri come la Fblu e più recentemente la Flex, ma che non hanno riscosso così tanto successo.

L'acquisizione ora permette alla Fiocchi di "metter mano" su l'eccellenti polveri ed amatissime polveri della Baschieri & Pellagri oltre che ai brevetti e componenti d'eccellenza prodotti da quest'ultima.

Sicuramente ciò porterà col tempo ad una sinergia unica e sull'uso di componenti interni al gruppo senza dipendere da terzi.

Per adesso le aziende sono state abbastanza chiare, i brand rimarranno separati ed i clienti non avranno nulla da temere. Le produzioni saranno separate e si continuerà a produrre tutti i componenti e munizioni ad oggi in commercio.

"Non ci resta come sempre che attendere e capire se e cosa cambierà. Sicuramente la qualità e l'eccellenza Baschieri & Pellagri avrà adesso la possibilità di espandersi ed andare a colmare ed arricchieri le mancanze di Fiocchi nonchè avere un ruolo di maggior presenza ed importanza anche nel mercato estero....

Queste le dichiarazioni Baschieri & Pellagri al seguito dell'operazione:
Immaginiamo che la notizia dell'acquisizione da parte di Fiocchi abbia creato un po' di trambusto e preoccupazione. Ci teniamo a dirvi che è stata una decisione presa insieme e con la piena consapevolezza di proseguire nel modo migliore la storia e la tradizione di Baschieri & Pellagri. Non scompariranno le nostre cartucce, polveri e soprattutto il costante desiderio di garantire a cacciatori e tiratori la massima qualità di ogni singolo componente e cartuccia. Siamo convinti che questo passo ci permetterà, grazie al contributo di Fiocchi, di valorizzare ancora di più la nostra tradizione e innovazione, dando alla passione firmata Baschieri & Pellagri il posto che le spetta non solo in Italia, ma in tutto il mondo!"


Cosa ne pensi dell'acquisizione e come credi evolveranno nel tempo sia i prodotti fiocchi che baschieri & pellagri?

BlackHunter

Adoro il vento di bora che soffia sul viso la mattina e sentire lo zirlo prima di vedere la freccia.
Adoro il ruomore nei rami fitti della beccaccia che si invola e adoro la mia squadra di cinghialai number 1

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente