Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Martedì, 16 Settembre 2014 00:00

Fungo Prataiolo (Agaricus campestris)

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il prataiolo è un fungo molto conosciuto e diffuso. Come suggerisce il nome cresce nei prati lontani dagli alberi dall'estate sino all'autunno e ne esistono diverse varietà. Molto apprezzato, in alcuni paesi, è considerato fra i funghi più apprezzati in cucina grazie alla sua quasi priva presenza di grassi e buon apporto proteico. Può essere consumato sia crudo ad insalata che cotto.

Il cappello convesso è carnoso con una colorazione variabile che va dal bianco al rosso-bruno che negli esemplari adulti può raggiungere i 10 centimetri di diametro.

Al di sotto delle lamette sono presenti le lamelle di color biancastro che durante la maturazione passano dal color rosa al viola sino ad annerirsi al termine della crescita.

Da non confondere con l'Agaricus xanthoderma conosciuto anche col nome prataiolo tossico che si può riconoscere sezionando il gambo del fungo nella parte che rimane sottoterra e notando la presenza di qualche punto di color giallo. Annusandolo sentiremo un odore forte e sgradevole simile all'inchiostro o al fenolo.



Sperando che questo articolo ti sia utile ti ricordiamo che la classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti.Non consumare funghi se non si ha l'assoluta certezza della loro commestibilità.



Conoscere i funghi
demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente