Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Sabato, 19 Settembre 2020 11:33

Ragù di colombaccio

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Ragù di colombaccio I miei amici cacciatori siciliani mi hanno regalato dei colombacci e consigliato di preparare le cotolette con i petti di colombaccio, ma cosa fare col resto?

Ho così provato a realizzare del ragù per accompagnare un primo, ma il risultato è stato così strepitoso che ho preferito assaporarlo da solo con delle fette di pane di grano per la classica scarpetta.

Il colombaccio vuole una cottura lenta e lunga, ma alla fine ripaga di tutti gli sforzi con un sapore delicato e molto saporito.

Vediamo nel dettaglio come realizzare il ragù di colombaccio:


Spenniamo e puliamo i colombacci. Passiamoli sulla fiamma per rimuovere eventuali residui di piume. Laviamo il tutto ed asciughiamo. Con una mannaia tagliamo il colombaccio a pezzi. Per questa preparazione io ho utilizzato i colombacci privi del petto per farne delle cotolette, ma in caso ti basta levare i petti e tagliare anche quelli in quattro parti.

Prepariamo un classico soffritto di cipolla e carote con olio d'oliva in un alto tegame.
Appena la cipolla appassisce aggiungiamo i colombacci a pezzi e sfumiamo con del vino bianco o rosato.
Ragù di colombaccio preparazione soffritto

Aggiungiamo adesso delle patate a pezzi, un peperoncino tagliato fresco, del rosmarino ed origano e continuiamo a cuocere a fiamma media col coperchio rigirando di tanto in tanto.
Aggiungiamo, durante la cottura, poco per volta, mezzo mestolo di brodo.
Facciamo attenzione che il fondo non si asciughi per non bruciare il tutto.
Ragù di colombaccio preparazione soffritto aggiunta patate e peperoncino

Lasciamo cuocere per circa un'oretta. A questo appunto aggiungiamo la passata di pomodoro sino a ricoprire il tutto.
Sempre a fiamma media lasciamo cuocere, stavolta senza coperchio, semplicemente rigirando il tutto ogni tanto per evitare che si bruci.

Lasciamo andare per circa un'ora e mezza e controlliamo se il sugo si è ben ritirato e se le carni risultano morbide testandole con una forchetta.

Ragù di colombaccio preparazione terminata

A questo punto impiattiamo e serviamo ancora caldo accompagnando il tutto con del buon pane e del buon vino rosso.
Possiamo anche utilizzare questo ragù come condimento per un'ottima pasta fresca stile pappardelle o fettuccine.

Buon appetito!

Se questa ricetta ti è piaciuta lascia un commento e fammi sapere se l'hai variata...
demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Altro in questa categoria: « Petti di colombaccio a cotolette

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente