Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Per gli amanti della ricarica, sia a livello amatoriale che professionale, la stampa bossoli manuale SB mini potrebbe essere un ottimo aiuto per render ancor più perfette le proprie creazioni. 

 Commercializzata dalla O.M.V. è in grado marchiare le proprie cartucce e di stampare loghi, scritte, numeri e tutto quello che si vuole sopra bossoli vuoti o pieni di ogni calibro senza nessuna regolazione. La macchina si adatta da sola alle diverse misure di calibri. Sono disponibili i diversi colori : nero, bianco, argento, oro e rosso. 

 Con il timbro componibile in dotazione si possono creare varie combinazioni, scegliendo tra le diverse figure e numerazioni proposte. Basta infatti ritagliare la figura e incollarla con nastro biadesivo sul timbro, componendo così la stampa desiderata. 

 Il video mostra il funzionamento della macchina:




Per  info contattate la O.M.V., (Officina Meccanica Veschi)
sito internet: http://www.omv.it/
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: 0541-602614
indirizzo: Via Dell’ Artigianato 9 47838 Riccione (RN)

Il costo della stampa bossoli manuale SB mini compresa di spese spedizioni è di circa €400, ma quest'ultimo varia a seconda della dotazione richiesta.

La O.M.V. realizza anche la stampa bossoli SB-3000 molto più professionale ed in grado di marchiare 3mila bossoli l'ora






Pubblicato in Caricamenti fai da te

 

Svasa bossoli Colvini

Per chi ricarica adoperando l'orlatura stellare è importante utilizzare bossoli da bordi svasati per evitare il più possibile il noioso foro al centro. Sui bossoli nuovi il problema si pone difficilmente poichè a parte i magnum e alcuni lotti si trovano già svasati, ma se effettuiamo il recupero dei bossoli lo svasa bossoli può venirci in aiuto. 
 
In pochi attimi è in grado di svasare alla perfezione i bossoli senza rischiare di rovinarli. Possiede una vita di regolazione per scegliere l'altezza della svasatura che sarà poi uguale per tutti i bossoli, ha lame intercambiabili ed espelle gli scarti all'esterno del bossolo evitando fastidi nell'eventuale rimozione dall'interno.
 
Viene commercializzato dalla Colvini in tutti i calibri (12/20/28/24/28/32/36-410) ed il video seguente ci mostra il funzionamento:

 

 

 

Per info contattate la Colvini

sito internet: http://www.colvini.com 
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel: +390833512134
indirizzo: Via Mincio, 12 - 73042 Casarano (LECCE)


Il costo dello svasa bossoli è di circa 30€ più 5€ di spese spedizione.


Pubblicato in Caricamenti fai da te

Spesso facciamo un pò di confusione col numerazione del piombo, soprattutto se consideriamo le cartucce straniere, inglesi o americane ad esempio, e non capiamo nulla della sigla BB o peggio facciamo confusione confondendo la nostra tipica numerazione con l'americana.

In più all'estero si adotta in genere la misurazione anglosassone per la quantità di piombo, ovvero l'oncia che ha una bella differenza con i nostri grammi....

 

N. ITALIA
Diametro
Peso u.
nr.X gr.
  
N.Usa
Peso u.
nr.Xgr.
14
1,1mm
0,00777
128,70
  
---
---
---
13
1,3mm
0,01283
77,94
  
12
1,27mm
0,01196
12
1,5mm
0,01971
50,73
  
11
1,52mm
0,02051
11
1,7mm
0,02869
34,85
  
10
1,78mm
0,03293
10
1,9mm
0,04216
23,71
  
---
---
---
2,0mm
0,04672
21,40
  
9
2,03mm
0,04885
9
2,1mm
0,05408
18,49
  
---
---
---
2,2mm
0,06218
16,08
  
---
---
---
8
2,3mm
0,07106
14,07
  
8
2,29mm
0,07013
2,4mm
0,07846
12,74
  
2,41mm
0,08175
7
2,5mm
0,09125
10,95
  
7
2,54mm
0,09570
6
2,7mm
0,1149
8,70
  
6
2,79mm
0,1268
5
2,9mm
0,01424
7,02
  
---
---
---
4
3,1mm
0,01739
5,75
  
5
3,05mm
0,01657
3
3,3mm
0,2098
4,76
  
4
3,30mm
0,2098
2
3,5mm
0,2504
3,99
  
3
3,56mm
0,2635
1
3,7mm
0,2958
3,38
  
---
---
---
0
3,9mm
0,3464
2,88
  
2
3,81mm
0,3306
2/0
4,1mm
0,4025
2,48
  
1
4,08mm
0,3966
3/0
4,3mm
0,4643
2,15
  
B
4,33mm
0,4741
4/0
4,5mm
0,5322
1,87
  
BB
4,57mm
0,5574
5/0
5,0mm
0,7300
1,36
  
BBB
4,82
0,6540
---
---
---
----
  
A
5,07
0,7611
6/0
5,6mm
1,025
0,97
  
F
5,59
1,0201
7/0
6,2mm
1,391
0,71
  
4Buck
6,10
1,3256
8/0
6,8mm
1,836
0,54
  
3Buck
6,35
1,4954
9/0
7,4mm
2,366
0,42
  
1Buck
7,62
2,5840
10/0
8,0mm
2,990
0,33
  
0Buck
8,13mm
3,1384
11/0
8,6mm
3,714
0,26
  
00
8,38mm
3,4369
---
---
---
---
  
000
9,14mm
4,4594


A seguire, invece, le più comuni cariche anglosassoni in once e il loro reale quantitativo in grammi:

Once Grammi

14,175
21,262
24,806
1
28,349
1 e
31,893
1 e
35,436
1 e
38,940
1 e
42,524
1 e
46,067
1 e
53,155
2
56,699
2
63,786

 

Pubblicato in Caricamenti fai da te

Esistono due categorie principali di cartucce da caccia per l'uso in fucili a canna liscia:

La cartuccia a pallini (o spezzata)


Viene utilizzata per la caccia agli uccelli o piccoli mammiferi ed caricata con più proiettili che possono essere pallini di piombo o pallettoni. La cartuccia è essenzialmente composta da un bossolo che serve a contenere la polvere e la carica di piombo. 
In dettaglio:

1. Carica di pallini
2. Bossolo plastica o cartone
3. Borra (plastica o feltro)
4. Cartoncino impermeabile copri polvere
5. Polvere da sparo
6. Fondello tronco-conico
7. Capsula d'innesco





La cartuccia a palla

Utilizzata quasi esclusivamente per gli ungulati come il cinghiale, si differenzia da quella a pallini per l'utilizzo di un'unico proiettili che nel corso degli anni ha subito molti miglioramenti. Esistono cinque grandi gruppi di palle. Le sferiche, con borra direzionale, a campana tipo Foster, a rocchetto e le sottocalibrate con sabot.

In dettaglio:
1. Palla
2. Bossolo plastica o cartone
3. Polvere da sparo
4. Cartoncino impermeabile copri polvere
5. Capsula d'innesco
6. Fondello tronco-conico





La scelta della munizione va fatta in base alle dimensioni della preda e alla distanza del tiro. In generale viene fornita la seguente tabella di numerazione del piombo da usare sui selvatici come linea guida:

   Preda       
    Piombo     
Allodola
10 ÷11
Tordo, Merlo   
9 ÷ 10
Quaglia
9 ÷ 10
Beccaccino
8 ÷ 10
Beccaccia 
7 ÷ 9
Starna
7 ÷ 8 
Tortora
7 ÷ 8 
Coturnice, Pernice   
6 ÷ 7
Fagiano
6 ÷ 7
Colombaccio 
4 ÷ 6
Anatre Minori
4 ÷ 6
Anatre Maggiori
4 ÷ 6
Lepre, Coniglio Selvatico 
4 ÷ 6
Volpe 
0  ÷ 000



Per il cinghiale, per legge, si adopera soltanto la munizione a palla.

 
Pubblicato in Caricamenti fai da te

cartucce vario tipo Anni e anni di esperienze e progresso ha portato nel mondo della caccia moltissime soluzioni diverse e l'introduzione di componenti sempre nuovi e all'occhio di inesperti simili fra loro. 
Per chi è alle prime armi, ma anche per i più rodati la scelta della cartuccia da utilizzare non è mai facile.

Inizialmente ci si affida ai consigli di amici o armiere per poi passare alla vera e propria esperienza sul campo che a volte è positiva altre volte può lasciare a desiderare. Ecco, quindi, alcuni consigli per scegliere una munizione  che più si addice a noi.
Partiamo col presupposto che vi sono due principali e ben distinte categorie di cacciatori:
  • I "tuttofare", ovvero quei cacciatori che si spostano in ogni territorio pur di sparar qualcosa qualsiasi essa sia, purchè consentita, sparando qualsiasi tipo di cartuccia, meglio se in offerta e a buon prezzo. L'interesse principale di questo cacciatore è far carniere o meglio sparare alla preda magari sperando in qualcosa che sia più "grosso" del solito. Questa categoria possiede, in genere, fucili versatili, con canne di media lunghezza meglio se con strozzatori.
  • Gli "specializzati" ovvero quei cacciatori col chiodo fisso e nulla riesce a distogliergli dalla loro preda preferita. Il resto è superfluo da tenere in considerazione solamente nei periodi in cui l'ambita preda non è presente o durante le carestie di quest'ultima per cercare di non deprimersi troppo con i carnieri sempre vuoti o scadenti. Questa categoria di cacciatori è più attenta ai dettagli. Il fucile, il cane, l'abbigliamento...tutto è scelto ad hoc per aver il maggior rendimento possibile contro la preda prediletta. La cartuccia qui è sacra, può costare anche a peso d'oro, ma non deve fallire! 
Capite bene che in base alla categoria che più si avvicina al vostro stile di caccia, la scelta della cartuccia è ben diversa.

Nel primo caso, l'armadietto delle cartucce del cacciatore sarà un vero e proprio arcobaleno ricco di tanti colori diversi e tante numerazioni di piombo con un paio di queste fra le preferite per sparare prede di una certa taglia o per sparare prede più minute e le cartucce suddivise magari per prezzo le care e quindi, in teoria, "più buone" da conservar per le prede o i tiri più difficili e le cartucce più economiche, magari comprate a blocchi da sparar quasi sempre e a tutto.

L'armadietto della seconda categoria sarà composto per lo più da due o tre tipi di cartucce ordinate per preferenza e quel pizzico di affezzionamento creato dopo tante battute sempre insieme. In un angolino un pò nascosto troveremo cartucce varie perchè si sà bisogna esser pronti sempre a tutto...

Scherzi a parte, esistono cartucce che si adattano bene a diverse condizioni d'utilizzo ed altre più specifiche da usare solamente in speciali occasioni.

Che si voglia operare una scelta oculata in armeria o che si voglia caricare cartucce in casa teniamo sempre a mente queste 5, ma importanti considerazioni per la scelta finale della cartuccia:


  1. Distanza
    Consideriamo le distanze media di tiro che quasi sempre dovremmo coprire.
     
  2. L'ambiente
    Dove si svolgono le nostre battute e i climi che in genere troveremo
     
  3. Resistenza della preda
    Valutiamo la nostra preda e la sua costituzione e quindi la resistenza che può aver al piombo. Alcuni animali "insaccano" meglio di altri riuscendo a scappar, nonostante feriti, più di altri.
     
  4. Il fucile in cui spariamo
    Oltre il calibro e la lunghezza della camera di scoppio (normale/magnum/supermagnum) è bene valutare la coppia lunghezza canna e strozzature.
     
  5. Posizione in canna
    Usare una cartuccia per prima canna o seconda o terza se usiamo un semiautomatico è molto importante. Le condizioni di tiro possono essere molto diverse così come la difficoltà del tiro.
     
<
Dopo aver valutato attentamente questi 5 parametri siamo pronti a valutar i nostri primi acquisti e/o caricamenti che con la messa in prova e l'esperienza capiremo se validi o come perfezionarli. Prima, però, di finire per prendere qualche sola, affidiamoci ai consigli dei cacciatori più esperti e consultiamo le varie informazioni reperibili sul prodotto sia nelle armerie che nelle associazioni che sul Web.

Scelta della numerazione di piombo
La cartuccia a pallini

Dosi Consigliate Cartucce commerciali



Pubblicato in Caricamenti fai da te

Un glossario per aiutarti a comprendere alcuni termini tipici del mondo della caccia e delle armi.
  • Buckshot

    I 'buckshot' sono cartucce formate da pallettoni abbastanza grossi, o comunque di dimensioni maggiori dei comuni pallini da caccia. A seconda della loro grandezza ce ne possono essere più o meno all'interno della cartuccia ma comunque la loro velocità alla bocca del fucile si mantiene sempre attorno ai 400 m/s.
    Tabella numerazione dei pallini di piombo italiana e americana

  • Lead Free

    Tradotto letteralmente significa "senza piombo" e viene utilizzato per indicare l'uso di una munizione non contenente piombo, ma materiali o leghe diverse come l'acciaio, il rame, il bismuto o il tungsteno. Il divieto dell'uso del piombo è stato introdotto per le zone acquitrinose a causa di alcuni possibili avvelenamenti di animali da parte del piombo. Le cartucce Lead Free sono spesso indicate anche come No Toxic.

  • Ritenzione di peso

    In balistica la ritenzione di peso indica la percentuale di palla che rimane intatta dopo l'impatto. Quando una palla colpisce il bersaglio, a seconda della sue proprietà, può tendere a frammentarsi in più parti perdendo massa rispetto all'ogiva originale

  • Sabot

    Dispositivo usato nelle armi da fuoco per sparare un proiettile più piccolo del diametro della canna senza dispersioni di gas propellente, o in caso debba essere tenuto in una posizione precisa.

  • No Toxic

    Termine che indica "no tossico" ed è riferito alle cartucce che non usano piombo, ma altri materialo o leghe che non nuocciono in alcun modo agli animali o all'ambiente. Spesso associate al simbolo al termine "Lead Free"

Pubblicato in Cacciapedia
Pagina 16 di 16

Login

Ultimi commenti