Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Lunedì, 24 Aprile 2017 17:15

Caricamento palla Gualandi 32g con SipeN

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

google+

linkedin

caricamento gualandi 32g SIPE Fra i prodotti più famosi che un cacciatore ha incontrato, o sentito parlare, durante la sua carriera venatoria ci sono, senza ombra di dubbio, il proiettile Gualandi da 32g e la famosa polvere SipeN prodotta negli ultimi anni da Nobel Sport.

Da cacciatore amante di cinghiale mi sono sempre proposto l'obiettivo di creare una cartuccia il più performante possibile per tiri nella macchia a media distanza anche su verri i grossa mole.

I cacciatori più anziani della mia zona, da cui ho appreso la passione della ricarica mi hanno sempre decantato le "magie" in grado di compiere la Sipe quando si trova il giusto assetto.
Ho così cominciato a cimentarmi con questa polvere provando svariati assetti e testando ogni volta precisione e penetrazione.

Quando si ricarica la palla Gualandi bisogna conoscere le sue peculiarità quali composizione dell'ogiva in duro piombo e forma auto-riducibile (la rende in grado di essere sparata anche in canne strozzate) e ottima forma aerodinamica con una spiccata disposizione ad avvitarsi per meglio mantenere la traiettoria. (Evitiamo se possibile gli strozzatori rigati che potrebbero penalizzarci andando a danneggiare il profilo aerodinamico della palla).

Bisogna tarare la giusta dose di propellente da utilizzare in base al proprio fucile, canna e abitudini di sparo. Una dose poco spinta potrebbe farci tenere a "sparare" leggermente più basso e a perdere in efficacia di penetrazione. Una dose troppo elevata potrebbe causarci sgradite impennate.

Personalmente utilizzo un semiautomatico browing con canna 70cm *** camerato 89mm e, in media, i tiri al cinghiale che faccio sono all'incirca sui 30/35metri massimi. Su queste distanze ho tarato l'assetto da utilizzare.

Ti consiglio, per la dose che sto per mostrarti, di utilizzarla solamente in armi nuove e/o ben tenute che abbiamo il punzone PSF** ovvero che abbiano superato al banco la prova dei 1050bar di pressione.

La SipeN è una polvere semi-progressiva con la quale si tende ad ottenere ottime velocità d'uscita a pressioni tutto sommato contenute. Tuttavia basta variare di poco o marcare poco più la chiusura che le pressioni si impennano.

L'assetto che ho provato con fortuna e ottima soddisfazione lo scorso anno è:

Polvere: SipeN lotto 2016 1.80g;

Innesco: Cheddite CX2000 ad alta potenza;

Bossolo: Cheddite T3/T4 70mm (non svasato);

Proiettile: Gualandi 32g;

Chiusura: tonda;

Altezza Cartuccia Finita: 58,5mm.

Questo assetto mi ha regalato, sin ora, ben 10 trofei tra i quali ricordo un bel cinghiale di circa 80kg che correva proprio verso di me e steso, al primo colpo, con la difficoltà della fitta macchia, a circa 20metri da me preso in pieno fra la gola e la spalla. Un bel foro da parte a parte che ha lasciato il verro senza scampo che è morto praticamente quasi subito.
Quel giorno avevo portato per la prima volta la mia nuova new entry, un sovrapposto Franchi Alcione canne 71 **/****. Avendo posseduto sempre semiautomatico era proprio il primo colpo sparato un sovrapposto e diciamo la verità, ne sono rimasto davvero molto soddisfatto.

Probabilmente, anche quest'anno, riproverò l'assetto confidando sempre nell'ottima SipeN da tenere sempre con me assieme a qualche nuovo test...

E tu come ti trovi con la Gualandi 32g? Qualche opinione o consiglio per migliorare la dose?
Consigliata per:


Palla Gualandi 32g

cartucce per la caccia al cinghiale
cartucce slug e pallettoni

Dosi consigliate



Gerardo

Amante del Big Game, sempre aggiornato sulle slug commerciali di tutti i generi e sulla ricarica nel campo della canna liscia. Il suo punto forte é il cinghiale sia con arma liscia che rigata. Aspirante cacciatore col cane da ferma. Dal grosso fagiano al rapido beccaccino. Si cimenta nella ricarica di cartucce dispersanti o long range, infatti a lui non piace seguire lo standard cercando sempre il top per i suoi assetti. In particolar per l' astuta volpe o la veloce lepre.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Login

Ultimi commenti