Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Martedì, 01 Ottobre 2013 00:00

Caricamento S4 33g studiata per Beccaccia

Scritto da 

google+

linkedin

Nel fitto della vegetazione di boschi e foreste si mimetizza lei la preda più ambita dei cacciatori la Beccaccia signora incontrastata e regina dei boschi. La sua rapidità e la sua bravura nel volare a zig zag fra gli alberi e gli ostacoli del sottobosco impegnano e non poco il cacciatore.  

Una cartuccia adatta come prima canna e buona nei primi 10-20 metri è questa che vi proponiamo caricata con S4. Per far si che la rosata sia ampia già a pochi metri useremo due misurazioni di piombo, 9 e 8 con quest'ultimo rullato per far perdere la sfericità perfetta appiattendolo in maniera tale da far perdere la regolarità della rosata in volo favorendone l'apertura. 

Questi accorgimenti uniti ad una rosata anche più o meno corposa grazie ai 33g rende davvero micidiale questa cartuccia appena la Beccaccia frulla fra la vegetazione.

Partiamo dal bossolo, in plastica e con innesco DFS615. Va bene qualsiasi tipo le pressioni non sono esagerate anche un T1.

La polvere usata è l'S4 della Nobel Sport  che ben rende col freddo e l'umidità tipici dell'ambienti frequentati dalla Beccaccia. La dose utilizzata è 1,50g.

Il piombo, come detto in precedenza, è un miscuglio di 50% di piombo 9 e 50% di piombo 8 accuratamente rullato.

Il borraggio è tradizionale con feltro ingrassato e sugherino di spessore.

La chiusura è Tonda con modesta pressione alla colonna.

In sintesi

1,50x33g innesco DFS615 chiusura tonda piombo dell'8 e del 9 borraggio tradizionale.

Ogni anno è la mia prima scelta per la prima canna a Beccacce seguita, magari, da una 7e mezzo sperando che il fitto del bosco ci dia ancora una seconda opportunità.

google+

linkedin

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Ultimi commenti