Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo


Domenica, 16 Settembre 2018 11:33

Ischia, Guardia Lipu condannata per aver falsificato la firma del verbale

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

google+

linkedin

Guardia LIPU dichiara il falso e mette nei guai cacciatore

La Bellissima Isola IschiaA controllare i cacciatori, oltre a polizia, carabinieri, gruppo polizia provinciale e molti altri organi competenti, pochi sanno che esistono altri nuclei di guardie venatorie e zoofile. Oltre a tutte queste autorità vi sono anche moltissimi volontari, legati alle associazioni venatorie ed ambientaliste, che si prefissano l'obiettivo di far rispettare le leggi e salvaguardare il territorio.

Tuttavia capita anche che l'obiettivo di alcuni volontari non sia espressamente far rispettare le leggi, ma ostacolare il più possibile le attività dei cacciatori. Alcuni cercano di appigliarsi ad ogni cavillo normativo pur di cercare di sollevare contenziosi ed emettere multe salate. Spesso si devono far intervenire le autorità e si può arrivare anche di fronte ai giudici competenti.

Quello che è avvenuto ad Ischia, infatti, è un caso davvero eclatante che, dopo un lungo dibattito ha visto vincere la verità e le ragioni del cacciatore.
Una guardia, facente capo alla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), approfittando della propria autorità, dopo un controllo aveva contraffatto un verbale apponendoci sopra una filma falsa.
Il cacciatori oggetto di questa ingiustizia aveva sempre disconosciuto come non propria quella firma e da lì si è giunti siano alle aule della sezione distaccata di Ischia del Tribunale di Napoli.
Dopo una lunga e controverso dibattito a far luce sul caso è stata la Dottoressa Sara Cordella, grafologo forense, che dopo aver accuratamente analizzato la firma contestata ha certificato che "è stata redatta con elevata probabilità" dalla stessa guardia della LIPU.

Il giudice Alberto Capuano ha così condannato a 2 anni di reclusione (pena sospesa) la guardia per l'accusa di falso ideologico in ordine ad un processo verbale a carico di un cacciatore e costretto al pagamento di € 1.500 di spese legali.

BlackHunter

Adoro il vento di bora che soffia sul viso la mattina e sentire lo zirlo prima di vedere la freccia.
Adoro il ruomore nei rami fitti della beccaccia che si invola e adoro la mia squadra di cinghialai number 1

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente