Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

AQUILE E DRONI Sempre più persone si sono appassionati alla drono-mania grazie alla quale chiunque può dilettarsi nel guidare un modellino ed eseguire riprese mozzafiato.

Peccato che questa mania apre le strade a nuovi e possibili attentati. Ecco che la polizia dei Paesi Bassi si appresta a schierare una squadra speciale composta da aquile per abbattere tutti i droni che invadono lo spazio aereo di aeroporti o altre aree sensibili.
La polizia ha sfruttato l'arte della falconeria e dal 2015 ha cominciato ad addestrare un gruppo di aquile per abbattere qualsiasi modellino volante.
Pubblicato in Notizie

Lo scorso anno tutte le federazioni di cacciatori, le associazioni venatorie e tutti gli operatori economici del settore caccia si sono mobilitati per raccogliere dati e cifre parlanti che dimostrino l'importanza delle caccia nell'economia francese. I dati sono disponibili su chasseunderfrance.com e mostrano, in maniera chiara, l'impatto economico e sociale della caccia in Francia.

Le attività venatorie sono un valore aggiunto che portano ricchezza e sviluppo dei territori sopratutto i più periferici.
Ogni cacciatore francese apporta all'economia del paese un valore aggiunto di 1136 euro l'anno.
Pubblicato in Notizie

Caccia primaverile Quaglia Tortora a Malta Quest'anno riparte la tradizionale caccia primaverile a Malta che durerà due settimane, una in meno rispetto agli altri anni. Le prede interessate sono la Tortora e la Quaglia che il governo maltese ha data disposizione per un prelievo totale di cinque mila tortora e cinque mila quaglie. Meno della metà delle undicimila previste.
La Spinrg Hunter è una tradizione molto sentita a Malta e ogni anno arriva puntuale fra la fine di Aprile ed inizio Maggio nonostante nel 2015 il referendum sulla caccia primaverile ha cercato di far cessare.
Pubblicato in Notizie

UbaraIn pochi di noi conosceranno l'Ubara, (Chlamydotis undulata), cugino dell'Otarda specie rara da noi e protetta, ma quello che fa discutere è sicuramente la scelta del Pakistan di togliere il divieto da caccia a questa specie classificata "vulnerabile" e, quindi, praticamente quasi a rischio estinzione.
Le motivazioni che hanno spinto la Corte Suprema del Pakistan a dichiarare cacciabile risiedono nell'interesse economico di tutelare i rapporti con i Paesi del Golfo ed in particolare con l'Arabia Saudita. Pare, infatti, che la carne di Ubara sia considerata afrodisiaca dagli sceicchi che pur di averla sarebbero disposti a tutto.

Era appena il 20 agosto quando Jawwad S. Khawaja vietava la caccia dell'Ubara in Pakistan in quanto specie in via di estinzione e, quindi da proteggere. La notizia era stata ben accolta dagli ambientalisti, dai conservatori e da tutte le persone che credono nel rispetto e nella salvaguardia della biodiversità e delle specie a rischio.
Pubblicato in Notizie

Modella con orso

Campagna di sensibilizzazione contro la caccia Modelle posano con l'orso e la pelliccia

In Russia è stato girato un servizio fotografico che mostra due belle modelle, Lidia Fetisova e Maria Sidorova posare tranquillamente con Stephen un'orso dalla triste storia alle spalle.
Ritrovato ferito da una pallottola è stato salvato e curato diventando una vera e propria star in Russia prendendo parte anche ad alcuni film. Speriamo che "salvato" non voglia dire per lui costretto a vivere in spazi chiusi e a partecipare a ridicoli spettacoli come l'attuale scalpore.
L'orso di 650Kg costretto a pose innaturali dovrebbe riuscire a sensibilizzare la gente che gli animali, anche quelli che pensiamo pericolosi, siano nostro amici.
La fotografa Olga Barantseva, che ha immortalato gli scatti, ha, infatti, detto "Abbiamo voluto mostrare la naturale armonia tra gli essere umani e gli orsi mostrando una tradizionale amicizia, così come avviene tra due amici umani, ma tra gli esseri umani e gli orsi in Russia"

Peccato che il messaggio che doveva essere anti caccia ha messo solo in ridicolo un nobile animale costringendolo in pose innaturali e magari spingendo le persone ad avvicinarsi incautamente ad orsi selvatici.

Pubblicato in Notizie

Malta al via la caccia primaverile

Malta al via la caccia primaverile I cacciatori maltesi vincono il referendum per abrogare la caccia primaverile

Mentre in Italia si lotta per ottenere qualche giornata in preapertura a settembre fra poco a Malta si riaprirà la stagione di caccia primaverile.
A nulla sono valse le lotte ambientaliste per bloccare l'apertura. I cacciatori maltesi hanno vinto col 51%, appena 2.200 voti in più, il referendum per bloccare la spring hunting.

Alla notizia della vittoria centinaia di cacciatori sono corsi in strada a festeggiare l'evento. Il risultato non era per nulla scontato. Soprattutto dopo le vicende dello scorso autunno in cui il governo maltese ha dovuto sospendere la caccia di fronte a continui gesti di bracconaggio effettuati sull'isola. Fra i tanti a far maggior scalpore l'abbattimento di un gran numero di cicogne, una delle quali inanellata ad Udine, praticamente sotto gli occhi degli appassionati che monitoravano la loro lunga migrazione. (troppo bracconaggio stop alla caccia a malta).
Pubblicato in Notizie

No al piombo entro tre anni Pallini di piombo utilizzati nelle cartucce

Durante il meeting della Convenzione sulle specie migratorie (CMS) prevista dal trattato internazione dell'UNEP (United Nations Environment Program), svolto dal 4 al 9 novembre a Quito (Ecuador) l'ONU ha previsto tre importanti divieti che stabiliscono una vera e propria svolta.
- Stop all'uso del piombo anche nelle munizioni, troppi rischi per biodiversità e persone.
- Stop all'uso del Diclofenac per uso veterinario, sta provocando l'estinzione di diverse specie di condor che si nutrono delle carcasse degli animali.
- Stop alla cattura di cetacei per scopi commerciali, non si potranno più rinchiudere in delfinari e/o strutture di cattività.

Pubblicato in Notizie

Grazie alla sua posizione al centro delle principali rotte migratorie ed alle tante aree verdi, Malta è considerata un vero e proprio paradiso per i cacciatori senza scrupolo che ogni anno arrivano sull'isola aggiungendosi ai già tanti cacciatori locali.

Pubblicato in Notizie

In Croazia si registra un aumento continuo e costante della popolazione degli orsi attualmente censita fra i 1.200 e 1.400 esemplari. L'abbondanza di orsi in queste zone spingono alcuni di essi a lasciare l'interno per discendere sino alla costa dove, incontrando i primi insediamenti umani fanno stragi di pecore e altri animali domestici spaventando a volte la popolazione.

Pubblicato in Notizie

In Europa, in almeno uno dei ventuno stati, è presente almeno una specie di grandi carnivori come l’orso bruno, il lupo, la lince ed il ghiottone. Questi animali dopo un periodo di declino si stanno pian piano rispandendo un po' ovunque in Europa grazie ai tanti sforzi di conversazione svolgi negli anni passati.

Tuttavia il loro aumento in aeree sempre più ristrette li porta a contatto con l'uomo ed a una convivenza con le attività umane non semplice da gestire.

Pubblicato in Notizie
Pagina 2 di 2