Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Gli unici a farne le spese sono sempre e solo i cacciatori...

Ricorso Consiglio Stato Sospensione Calendario Venatorio Continuano le battaglie in tribunale tra associazioni ambientaliste e regioni sul tema del calendario venatorio.
Questa volta è la regione Umbria che si è rivolta al consiglio di stato per ribaltare la recente sentenza del TAR che ha sospeso la preapertura prevista nei giorni 2e9 settembre ed i periodi di prelievo per la caccia di selezione.

Il tutto a seguito del ricorso del 28 giugno presentato dal WWF contro la delibera con cui la regione ha approvato il calendario venatorio 2018/2019.

L'udienza davanti al Consiglio di Stata si terrà il 6 settembre e nel mentre è stato respinto il primo appello promosso dalla Regione, attraverso l'avvocatura regionale e l'intervento delle associazioni venatorie.
Sabato, 11 Agosto 2018 10:31

Calendario Venatorio 2018/2019 Regione Umbria

Scritto da

Cacciatore Preapertura GerardoSu proposta dell'Assessore alla Caccia Fernanda Cecchini, la Giunta umbra ha approvato il prossimo calendario venatorio. Per l'Assessore l'obiettivo è stato raggiunto riuscendo a garantire ai cacciatori di esercitare la propria passione venatoria in sintonia sia con le direttive europee, sia con le direttive sull'habitat e sulla biodiversità che in un territorio come l'Umbria rivestono una particolare importanza.
Il traguardo raggiunto è frutto del "confronto" che ha visto partecipare le associazioni venatorie, agricole e ambientaliste. Quest'ultime rappresentate dalla Consulta faunistica venatoria regionale e dall'Assessorato all'ambiente ed il territorio.

Le principali modifiche rispetto alla passata annata riguardano l'esclusione del prelievo del Merlo in preapertura e la variazione del periodo di caccia al Cinghiale che quest'anno andrà dal 6 ottobre al 6 gennaio.
Giovedì, 09 Agosto 2018 21:47

Decreto sulla preapertura Lombardia 2018

Scritto da

Streptopelia turtur Tortora africana a terraGiorno 8 agosto col decreto 11854, la Regione Lombardia ha autorizzato la preapertura della caccia in modalità di appostamento fisso o temporaneo. Nei giorni antecedenti l'apertura generale della caccia, fissata al 16 settembre, sarà concesso il prelievo alla specie Cornacchia Grigia e Cornacchia Nera nei giorni: 2,6,9 e 13 settembre 2018 sino alle ore 13.
Nei giorni 2 e 6 settembre 2018 sarà possibile effettuare il prelievo alla specie Tortora(Streptopelia turtur) sino alle ore 13.

D'altro canto verrà anticipata la chiusura alle Cornacchie al 18 gennaio 2019 compreso e al 17 novembre 2018 incluso alla Tortora.

Fagiano prato curiosoLa Giunta regionale della Lombardia ha approvato le disposizioni che integrano il calendario venatorio regionale definito con la normativa n°17/2004.

Nessuna nota particolare da segnalare rispetto alla scorsa annata.
Dovrebbe però arrivare una disposizione per eventuali giornate integrative, carniere e deroghe. In molti sperano di aver buone novelle.
Quest'anno saranno soltanto i cacciatori varesi a poter cacciare tre giornate a scelta nelle due settimane di settembre. Anche Pavia segue il trend degli altri territori ed introduce le giornate fisse di caccia...
Martedì, 07 Agosto 2018 18:51

Ecco il nuovo calendario venatorio Calabria 2018/2019

Scritto da

Calendario anonimo

Caccia Cinghiale Inverno CalabriaCon tanta attesa finalmente si è reso disponibile il Calendario Venatorio Calabrese.
Un quasi copia ed incolla di quello della passata stagione riadattato al nuovo anno e qualche scelta dubbia. Non si comprende il motivo, ma quest'anno per la Tortora saranno solamente due le giornate concesse in preapertura. Il prelievo potrà avvenire giorno 1, il 2 vietato il 9 e poi regolarmente dal 16 settembre.

Una scelta senza apparenti motivazioni se non per andare a colpire i cacciatori, diciamo più disattenti, che giorno 9 dovranno desistere dal tirare alle saette africanelle.
Bisogna, adesso, solo incrociare le braccia e pazientare sperando che incendi e polemiche varie da parte dei verdi (quest'anno per fortuna non si parla di siccità) possano cambiare le carte in tavola...