Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Giovedì, 01 Giugno 2017 13:10

Calendario Venatorio Umbria 2017/18

Scritto da

Calendario venatorio Umbria

Approvato Calendario Venatorio Umbria. Perugia, 10 mag. 017 - Una preapertura in due giornate, il 2 e 3 settembre,  e l'avvio generale della caccia,  con il prelievo venatorio per tutte le specie,  il 17 settembre, terza domenica del mese: è quanto prevede il calendario venatorio per la stagione 2017/2018 preadottato dalla Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore alla caccia Fernanda Cecchini. Per la caccia di selezione  l'avvio è previsto il 18 giugno e per il cinghiale il 1 ottobre.

   "La partecipazione con le associazioni venatorie, agricole e ambientaliste rappresentate nella Consulta faunistico venatoria regionale e l'ampio dibattito condotto in fase di redazione del Calendario venatorio per la corrente stagione" ha detto Cecchini, - hanno portato ad una programmazione del prelievo che ha ricevuto un consenso quasi unanime da parte dei rappresentanti  del mondo venatorio umbro sulle scelte operate dall'Assessorato regionale che ha riproposto i periodi di prelievo come per la scorsa stagione, e ciò nonostante gli interventi limitativi effettuati dal Governo nelle passate stagioni. 

Le opportunità di prelievo offerte dal calendario, ha proseguito l'assessore, consentono ai cacciatori umbri una elevata potenzialità di fruizione della selvaggina presente sul nostro territorio, che rimane uno dei meglio conservati da un punto di vista ambientale e naturalistico.

Martedì, 23 Maggio 2017 22:16

Winchester Exterme Point 300Win Mag

Scritto da

Si va sempre di fretta e soltanto adesso sono riuscito a trovare il tempo per parlare del recente proiettile di casa Winchester presentato in occasione dei 150anni della casa.
Sto parlando dell'Extreme Point una munizione dall'aspetto semplice e normale ma di alta efficacia in ambito venatorio.

Gli americani hanno sfruttato il loto ingegno per ottenere una cartuccia con un elevatissimo stop power giocando sull'aumentare il più possibile l'aerea d'impatto.
La punta in polimero, infatti, occupa una superficie di ben 48% del diametro del proiettile (i concorrenti occupano al massimo solo il 22%). Questo permette di aumentare l'espansione e la cessione di energia sul bersaglio riuscendo ad arrecare gravi danni anche agli animali più coriacei e dalla pelle spessa.

Tortora posata La Lipu-BirdLife Italia invia una lettera all'ISPRA, ai vari ministeri e alle Regioni per anticipare alcuni dati forniti dal "Birds in Europe 3", il nuovo studio di BirdLife International che espone alcuni interessanti considerazioni sullo stato di conservazione degli uccelli selvatici in Europa.

In rilievo la situazione di declino di alcune specie cacciabili in Italia come la Tortora selvatica, nella foto qui accanto, il Tordo sassello, la Coturnice, il Moriglione e la Pavoncella.

Secondo Lipu queste specie andrebbero escluse da tutti i calendari venatori italiani essendo state riclassificate come SPEC 2 (Specie con una popolazione globale concentrata in Europa, ma con stato di conservazione sfavorevole).

In appena 13 anni la situazione di queste specie è peggiorata rapidamente ed immagino che tutti i cacciatori se ne siano accorti da soli.

albatri La tecnologia sta facendo passi da gigante e l'organizzazione britannica per le ricerche sull'Antartide ha lanciato il "censimento spaziale" una tecica che sfrutta le immagini ad altissima risoluzione del satellite commerciale WorldView-3 per identificare i singoli volatili nelle colonie più inaccessibili senza creare alcun tipo di interferenza nei loro habitat.

Lo studio ha preso in considerazione i "grandi albatri" che raggruppano nella loro famiglia gli uccelli con l'apertura alare più grande al mondo.
L'albatro urlatore, nonostante la sua apertura alare di oltre 360cm e circa 10kg di peso rientra fra le specie vulnerabili e nonostante il rischio estinzione non esistono, al momento, censimenti certi sul numero di individui.
Sabato, 06 Maggio 2017 00:15

Reggio Calabria, bracconieri sparavano "Adorni"

Scritto da

Ogni anno a maggio sullo stretto si ammira la fantastica migrazione del Falco Pecchiaiolo

Bracconieri Adorni Fra le migrazioni più straordinarie a cui possiamo assistere quella del falco pecchiaiolo è fra le più straordinarie. Non solo perchè avviene proprio sopra l'Italia, ma anche per le incredibili distanze che questi maestosi dominatori dell'aria compiono.

Tuttavia, puntuale ogni anno, scatta sullo stretto fra Reggio e Messina la stupidità dell'uomo che lo porta a dominare tutto quello che lo sovrasta e cerca illegalmente di conquistare quell'ambito trofeo che è l'"Adorno" (il nome dialettale del Falco Pecchiaiolo).

Il Nucleo Operativo Antibracconaggio Carabinieri di Reggio Calabria, assieme alla collaborazione degli operatori dell'associazione ambientalista C.A.B.S sono riusciti a fermare tre bracconieri intenti, proprio in questi giorni, a cacciare gli Adorni.
Pagina 10 di 93