Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Lunedì, 20 Aprile 2020 23:59

La mia esperienza nell'addestramento del setter by Giorgio The hunter, Parte 4

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La prova cruciale del primo scoppio...

Addestramento setter prova della fucilata Siamo, sin qui, giunti a crescere il nostro cucciolo di setter. Ormai si avvia verso i cinque mesi e si sta formando il cane che sarà poi da adulto.
Abbiamo istruito il cane ad ubbidire ai nostri comandi, pian piano si è abituato a quei luoghi dove si spera di portarlo durante le battute di caccia e si sta abituando agli incontri col selvatico. Rimane il test più importante ovvero la reazione allo sparo e al rumore della fucilata...

Questa volta nella gabbia ci son cinque quaglie e dietro il mio sovrapposto cal 28... è arrivato il momento cruciale, quello in cui avrei fatto sentire il fragore della fucilata alla mia cucciolona, e probabilmente l'incontro con la sua prima quaglia abbattuta.

A dir la verità ero un po' emozionato anche io. Tuttavia non dovevo trasmettere inquietudine al cane, tutto doveva andare in maniera lineare e naturale.
Come speravo appena sentì l'odore ormai noto della quaglia, andò in ferma, e si avvicinò lentamente all'animale. Appena la quaglia si involò, la cagna parti a rincorrerla freneticamente, finché la quaglia non si chiuse in aria dopo la mia fucilata e la cagnetta la raccolse subito in bocca e andava avanti ed indietro portando trionfante il suo premio.
La fucilata non l'aveva scossa e/o distratta dal suo obiettivo.

Avevamo superato un altro ostacolo, aveva sentito il colpo di fucile e non se ne era impressionata, la passione per la quaglia  le aveva cancellato ogni timore. Raccomando, però, a tutti che i primi colpi devono essere seguiti da abbattimento ed abboccamento dell'animale da parte del cane, solo così infatti sarete sicuri che superi il timore dello sparo, e mediante il solito meccanismo di rinforzo positivo si appassioni a cercare la selvaggina.
Evitiamo di tirare più colpi consecutivi vicino al cane le prime volte per non turbarlo o spaventarlo più di tanto.
Una cosa fondamentale è quella di riempirli di complimenti e carezze dopo ogni ferma ed ogni abboccamento e, ancora più complimenti, se decide di portarvi la quaglia e cedervela.

Ripetei questa lezione con altre 4 quaglie, infine, prima che la cagnetta si stancasse, decisi di sospendere tutto e tornare a casa lasciandola con il desiderio di ritornare a ripetere quel così bel gioco che tanto la appassionava....

« Addestramento Setter, Parte 3

Addestramento Setter, Parte 5»

Ronin977

Sono Giorgio ho 42 anni di professione farmacista, appassionato di caccia sotto tutte le sue forme e in particolare col cane da cerca e da ferma.

Sul mio canale youtube tratto argomenti riguardo il caricamento utili a chi vuole avvicinarsi al mondo della ricarica con argomenti teorici, esempi pratici, ed i concetti che a mio avviso occorre conoscere per caricare con cognizione. In più tanti assetti da me provati, spiegandoli nei dettagli: Giorgio The Hunt

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente