Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

C7 32gTrovare una cartuccia che vada bene in preapertura è sempre molto difficile. Il caldo e l'umidità non aiuta e si finisce quasi sempre per ammattarsi. In molti puntano su cartucce veloci e poco piombo ripiegano sulle cartucce da tiro 28g, ma son sempre un'incognita. A volte vanno a meraviglia altre volte no e ci fanno arrabbiare.

Una cartuccia molto diffusa dalle mie parti per la caccia settembrina è la NSI Classica 32g. Questa cartuccia, caricata con la C7, è ideale nelle belle giornate e soleggiate e con la quale è possibile ottenere buone velocità e pressioni contenute.
Altra caratteristica della Classic è la borra tubo che permette di ottenere rosate compatte molto utili sui Colombacci e Tortore.

Sono partito proprio da questa munizione e con un paio di prove sono finalmente riuscito ad ottenere una cartuccia che mi soddisfava come rosata.
Pubblicato in Caricamenti fai da te

Un tuffo nel passato nella rievocazione della prima cartuccia con MB

Cartuccia Mb Tigre Lo scorso Hit Shot, febbraio 2017, la Baschieri & Pellagri ha proposto alcune novità alle sue linee di cartucce. Fra esse c'è un vero e gradito ritorno con una delle cartucce fra le più famose della B&P.
Sto parlando della mitica MB Tigre, la prima cartuccia ad uscire dagli stabilimenti B&P con la polvere MB. Era, infatti, il 1929 quando debuttava la MB e poco dopo debuttarono le leggendarie MB Tigre, dal bossolo giallo, e l'MB Tricolor il cui nome non ha nulla a che vedere con la nostra bandiera italiana, ma per le tre diverse versioni stagionali della medesima cartuccia.

Essendo l'MB Tricolor ancora in produzione rimaneva un vuoto che tutti i cacciatori italiani, soprattutto chi un po' in là negli anni rimpiangeva amaramente.

La Tigre è sicuramente fra le cartucce più presenti nei racconti degli anziani segugisti e delle loro cacciate alla lepre, ma anche a Fagiani, a Colombacci e dove vi era una preda di pregio c'era quasi sempre la ruggente Tigre.

Ricordo ancora i racconti di un anziano cacciatore del mio paese che non iniziava una cacciata se non caricava la sua doppietta con una MB Tricolor di prima canna ed una Mb Tigre di seconda. Per lui erano le cartucce su cui contare e su cui andare a colpo sicuro. La cartuccia che ti abbatteva il fagiano senza una goccia di sangue nelle medie distanze o la cartuccia dei tiri incredibili sui furbi e difficilmente avvicinabili colombacci che in pastura arrivavano a stormi sotto le querce o nelle edere

Attualmente la MB Tricolor viene prodotta in due varianti. La 34g in bossolo di cartone e la 36g in bossolo in plastica. Entrambe con borra feltro e dalle ottime prestazioni.

La MB Tigre è stata sempre considerata come la punta di diamante della MB per la selvaggina di pregio, ma per motivi che disconosco è andata fuori produzione lasciando un vuoto che nessun altra cartuccia con l'MB è riuscita a colmare.

Finalmente dopo anni ritorna e devo dire che per l'occasione la Baschieri & Pellagri ha proprio voluto riprodurre il più possibile l'originale realizzando una cartuccia che sembra più finalizzata alla collezione che alla caccia.

Cartuccia Mb Tigre Non ho appena ho saputo della notizia del ritorno della Tigre ho cominciato a cercarla invano nelle armerie della zona sino a prenotarla in quella di fiducia che dopo due mesi di attesa mi ha accontentato portando quelle in piombo numero 7. Sto ancora aspettando quelle del 5 e del 3 per farne scorta per la caccia alla lepre, ma per fortuna c'è ancora tempo....

Devo dire che avere in mano una cartuccia come l'MB Tigre fa davvero uno sensazione strana e ti sembra quasi di fare un tuffo nel passato. Non siamo più abituati a vedere certe rifiniture e certi dettagli su una munizione moderna. Un bellissimo bossolo in cartone color avana, orlo tondo, fondello nichelato da 20mm e raffigurazione della Tigre ruggente in rilievo. Una cartuccia che esposta al sole risplende davvero in tutti i sensi.
Si ha l'impressione che la Baschieri sia andata indietro nel tempo agli '40 ed abbia preso le vecchie MB Tigre per conquistare le nuove generazioni di cacciatori come il sottoscritto.
Punto a scommettere che molti di voi dedicheranno il primo tiro o il primo abbattimento con questa cartuccia al proprio "maestro" cacciatore, nel mio caso mio nonno, e fargli vedere come anche noi abbiamo vissuto le emozioni che ci hanno raccontato nei loro ricordi.

Bene, ora che ho concluso questo mio piccolo sfogo personale e sperando che non ti sia annoiato credo che sia, giustamente, arrivato il momento di capire se questa cartuccia, tanto acclamata ed osannata, lavora bene come l'originale oppure no.

Non entrerò molto nel dettaglio della cartuccia, la B&P ha pensato bene, sul proprio sito, di mostrare ogni singolo componente e dettaglio.
La munizione fa parte della Linea MB ed è in edizione limitata. Ha una carica generosa da ben 38g di pallini di ottima fattura e dorati. Polvere MBx36 in un caricamento tradizionale con coppetta in plastica per trattenere meglio tutti i gas dell'esplosione della polvere e borra in feltro. Il tutto chiuso su un dischetto trasparente per un'altezza della cartuccia finita di circa 64,3mm.
Le numerazioni disponibili vanno dal numero 8 al 3 rendendo la cartuccia molto versatile ed idonea a molte prede pregiate. La velocità ottenuto è molto performante con una V1 in strozzatura di full di ben 400m/s che con una dose di 38g vi assicuro che non è affatto male. Contenute le pressioni a 780bar che la rendono idonea anche alla maggior parte dei fucili basculanti senza risultare troppo violenta sulla spalla. Per rievocare l'originale MB Tigre la Baschieri & Pellagri ha anche rinunciato al suo Bossolo Gordon che aiuta ad attenuare leggermente il contraccolpo. Per il resto rimane un po' di ombra di mistero che si mimetizza dietro alla tigre che protegge il suo sigillo di cartone.

Cartuccia Mb Tigre Per rispettare la tradizione, ed anche un po' per omaggiare il mio maestro di caccia le prime prove le ho condotte con la mia doppietta H.J. Sterling a cani esterni lasciatami in eredità dal nonno. Mi raccomando assicuriamoci sempre delle condizioni e dello stato di conservazione delle nostre armi prima di utilizzarle, soprattutto se datate.

Essendo caccia chiusa non mi è rimasto che usufruire di un'azienda faunistica in zona che propone Fagiani e Starne.

Liberati i cani, caricata la doppietta e caricati i cani ha avuto inizio la mia incredibile prova.
Il primo Fagiano scovato è stato abbastanza semplice, ferma decisa del cane e partenza sui 10 metri tentennando un pochino per il peso delle canna lascio allontanare e con un colpo deciso il primo è caduto senza problemi. Il secondo sono stato anticipato dal mio compagno di avventura, mio padre e dal suo sovrapposto Franchi Alcione rigorosamente caricato con MB TIgre n°7.

Ovvio non è vera la emozione che un selvatico vero ti lascia e fra la fortuna e l'eccellente lavoro dei cani alla fine sono 4 Fagiani con 5 cartucce.
Con fermezza, posso affermare, che la cartuccia andata a vuoto è colpa mia e dell'emozione. Con in canna l'MB Tigre si ha una certa sicurezza in se stessi e nella resa finale...

Non ci rimane che aspettare l'apertura della caccia per prove più affidabili soprattutto sulla costanza al variare del clima...

cartuccia Mb Tigre

Pubblicato in Cosa spariamo

Caricamento MBx32 con 34g Ogni anno, terminata la stagione, non resta che cominciare a ricaricare. Parte, almeno per me, una vera e propria ricerca su cosa provare e quali siano le novità del settore. Tuttavia alcune "glorie" sono ormai immancabili e magari senza mi sentire insicuro.

Da qualche anno sto ricaricando l'MBx32, una polvere davvero portentosa dal rendimento quasi sempre costante.

Mi piace molto la caccia alle fulminee Tortore e in modalità vagante nei boschi di montagna a ottobre/novembre su Tordi, Ghiandaie e Colombacci. Due tipologie di caccia molto differenti e che si svolgono in condizioni climatiche completamente diverse, eppure l'MBx32 fa il suo dovere.

Pubblicato in Caricamenti fai da te

Ideale nelle giornate soleggiate.
RC3 CacciaCartuccia un po' datata, ha circa 5-7anni e come tutti sappiamo la RC è famosa per cambiare ed adeugare spesso le sue cariche.
Ho avuto la fortuna di provare queste cartucce diverse volte e col tempo sono riuscito ad individuare le condizioni climatiche favorevoli.

Nelle giornate soleggiate questa cartuccia va molto bene regalando tiri anche lunghi. Viene, infatti, spesso utilizzata in zona per la preapertura sui Colombacci e sulle Tortore più scaltre che difficilmente si lasciano avvicinare.

In altre giornate col tempo più freddo ed umido, invece, ho ottenuto l'effetto opposto con spiumate e recuperi ancora vivi nonostante i pallini avessero centro in più punti la preda.
Resta comunque una valida scelta per le giornate soleggiate. Leggendo un po' giro a mia sorpresa trovavo discussioni che affermavano che la cartuccia fosse ricaricata con polvere Tecna, ma non mi convinceva molto.
Pubblicato in Cosa spariamo

Fiocchi Excellence Pigeon 37gLa linea excellence rappresenta una vera e propria novità del 2016 per la Fiocchi che presenta cartucce curate nel minimo dettaglio per prede pregiate ed eleganti nel design.
In occasione della preapertura la nostra attenzione è caduta sulla Pigeon l'offerta Fiocchi dedicata esclusivamente al Colombaccio.
La cartuccia si presenta con un nobile bossolo T5 Super Fiocchi in plastica di color verde scuro che porta raffigurato la sagoma di un colombaccio in volo.

Per uno dei selvatici più ostici e preferiti dai cacciatori Fiocchi ha puntato su una dose di 37g in grado di raggiungere i 400m/s. Nella caccia al Colombaccio, infatti, è ben utilizzare cartucce veloci e con una dose di piombo generosa per via della corazza del Colombaccio considerato uno dei selvatici più incassatore che ci sia.
Pubblicato in Cosa spariamo

B&P Super Magnum Cal20Amici ventisti, parliamo adesso della B&P Super Magnum, una munizione che può ingannare dal nome, non è da 76mm, ma da 70 mm. La cartuccia carica ben 35g di piombo ed è utilizzabili in tutti i fucili con camera da 70mm punzonati PSF **.
Testata in diverse occasioni su fagiani e lepri, ha sempre prodotto grandi soddisfazioni. La sua generosa rosata di pallini impiomba la preda, non lasciandogli via di scampo.

La polvere contenuta all'interno è l'M410/2, versione che almeno dai nostri armieri di fiducia non troviamo. Questa polvere risulta gradevole da utilizzare in tutta l'annata. Anche se 35g per molti possono sembrare esagerati, la cartuccia ha una buona velocità di partenza e le pressioni tutto sommato contenute. Non si ripercuote affatto sulla spalla comportandosi come una normalissima corazzata del calibro 20. Un vero e proprio piccolo capolavoro di casa baschieri, solo provandola si può capire la sensazione, all'inizio ero pure io scettico di sparare 35g poiché sparo massimo 30-32g di solito, però questa cartuccia mi ha fatto cambiare idea.
Pubblicato in Cosa spariamo

La balistica wood pigeon

La balistica wood pigeon Ideale per Colombacci e Anatre

La balistica Wood Pigeon
Ottima cartucce a colombacci ideale per i tiri a media e lunga distanza, grazie alla polvere Tecna questa cartuccia garantisce in rendimento  costante dai climi autunnali a quelli invernali.

Una cartuccia ideale anche per chi volesse provarla ad anatre, dove è ancora possibili utilizzare il munizionamento in piombo, oppure per chi caccia il fagiano.
La cartuccia utilizza come contenitore la borraguaina lb6 e 38 gr di piombo sufficienti a guarnire una bella rosata per un tiro lungo.

Pubblicato in Cosa spariamo

La balistica extra caccia cal20

La balistica extra caccia cal20 Ideale per tiri medio lunghi

La Balistica Extra Caccia
Per gli appassionati del calibro 20, presenteremo adesso una munizione efficace sui tiri medio lunghi adatta per l’impiego soprattutto nelle pianure.
La Balistica Extra caccia cartuccia con 29 gr di piombo e borra LB6 fornisce generose rosate, testata dallo scaccio ai tordi, al beccaccino, non abbiamo potuto fare altri test con numerazioni più grandi perché non l’abbiamo trovata nelle nostre armerie , ma sarebbe stata secondo me una buona cartuccia da impiegare anche per la caccia ad animali invasivi come le cornacchie, oppure al colombaccio.

Pubblicato in Cosa spariamo

La balistica wood pigeon

Cheddite Free Shot Star Ideale per Beccaccini e Gallinelle

La cheddite free shots star è una cartuccia bior con 36 g di piombo con polvere Drago S studiata appositamente per caricamenti da 36g. Grazie a questa polvere la cartuccia ha un rendimento costante con quasi tutti i climi l’importante che non siano estremi, soprattutto se c’è troppo freddo o troppa umidità.  Personalmente  impiego questa polvere nelle giornate fredde ma col sole.

In particolar modo ho avuto un esito positivo per la caccia al beccaccino, un selvatico che frequenta paludi, praterie bagnate e coltivi allagati, soprattutto durante la stagione fredda.

Infatti i cacciatori amanti di questo selvatico sanno che il beccaccino dopo il volo In levata, in pochi secondi è in piena velocità con un volo iniziale a zig zag rasoterra per poi andare diritto nel cielo fino a scomparire.

Una buona dose di piombo da 36 gr del l’ 11 fanno si che la rosata non diventi sguarnita nel tiro lungo quando il beccaccino smette di zig zagare ed inizia il suo volo dritto per consentire al cacciatore  un rapido abbattimento con un tiro fulmineo.

Mi sarebbe piaciuto testarla anche con una numerazione più grande come il 7 per le anatre e colombacci o un bel pb 8 per gallinelle e folaghe, ma purtroppo l’unica numerazione di piombo che ho trovato era l’11, sarà per il prossimo anno, comunque anche se possono sembrare eccessivi 36 gr di piombo su un selvatico cosi minuscolo basti considerare una distanza di 30 mt il quale il piombo si è ben allargato soprattutto se usando canne sovralesate quindi con forature più larghe, provocando sulla lunga distanza vuoti di rosata, questa munizione diventa un punto di forza per il cacciatore.

Pubblicato in Cosa spariamo

Una pregevole cartuccia da utilizzare su prede dove la cartuccia deve difficilmente fallire. Molta apprezzata soprattutto quando caricava la JK3 oggi si è "adeguata" alle altre corazzate in commercio utilizzando la Tecna. Risulta molto veloce e dalle pressioni nonostante tutto contenute. L'abbiamo provata senza grossa fortuna a Volpi e Cornacchie col piombo 0, ma i pochi tiri effettuati non ci hanno permesso di apprezzare appieno questa munizione.

Pubblicato in Cosa spariamo
Pagina 1 di 5

Ultimi commenti