Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Mercoledì, 08 Luglio 2020 00:18

Piemonte, nuove regole per la caccia

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Modifiche alla legge sulla caccia ed è polemica da parte delle associazioni ambientaliste

Piemonte nuove regole Il 2 luglio, il Consiglio Regionale, nell'ambito dell'"Omnibus" collegato al decreto "Riparti Piemonte" ha approvato nuove regole per quanto riguarda la caccia.
Queste modifiche non sono piaciute alle associazioni ambientaliste, soprattutto a LegaAmbiente che ha dichiarato che, quanto fatto dalla Regione Piemonte rappresenta "Un vero e proprio attentato alla biodiversità alpina".

Secondo il Consiglio Regionale l'intervento normativo attuato non fa altro che allineare il Piemonte alla normativa nazionale sulla caccia garantendo così sicurezza ai cacciatori e fornendo, al tempo stesso, nuovi strumenti di sostegno economico ai comprensori alpini e agli ambiti territoriali di caccia.

Vediamo quali sono le principali modifiche:


- La residenza venatoria, viene consentito agli ATC o ai CA ulteriori ammissioni previo consenso dei rispettivi organi di gestione nel rispetto del numero totale di cacciatori ammissibili.

- Caccia agli ungulati, la caccia è consentita da un'ora prima del sorgere del sole sino al tramondo. Per gli ungulati si potrà, adesso, proseguire fino ad un'ora dopo il tramonto.

- Più sicurezza tramite l'obbligo di indossare bretelle o capi di abbigliamento con inserti di colore ad alta visibilità per i cacciatori, ma anche ai soggetti in attività di controllo faunistico.

- Domeniche di settembre di nuovo a caccia, uno dei divieti maggiormente criticato era la chiusura della caccia nelle domeniche di settembre. Questo divieto rimane, ma limitato alle sole due prime domeniche di settembre. Si potrà tornare dalla terza domeniche di settembre a caccia.

- Ritornano cacciabili 7 specie, il Piemonte, rispetto la legge nazionale restringeva le specie cacciabili. Con le modifiche attuate 7 su 16 tornano cacciabili. Nello specifico:
Fischione, Canapiglia, Codone, Marzaiola, Folaga, Allodola e Pernice Bianca torneranno a essere cacciabili, mentre per le altre otto, Mestolone, Porciglione, Frullino, Pavoncella, Combattente, Moriglione, Merlo e Lepre variabile il prelievo continuerà a essere vietato.

- Divieto di caccia su fondo chiuso, se prima il proprietario di un fondo chiuso poteva richiedere il divieto di caccia in ogni momento, adesso la richiesta deve essere presentata entro 30 giorni dalla pubblicazione del Piano Faunistico Venatorio Regionale.

Per visionare tutto il nuovo regolamento: Legge regionale n.5/2018 aggiornata

BlackHunter

Adoro il vento di bora che soffia sul viso la mattina e sentire lo zirlo prima di vedere la freccia.
Adoro il ruomore nei rami fitti della beccaccia che si invola e adoro la mia squadra di cinghialai number 1

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente