Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Venerdì, 05 Dicembre 2014 00:00

Quando i media fanno disinformazione e 'stranamente' sempre contro la caccia

Scritto da 

google+

linkedin

Pasca a Le Iene Inquinamento da piombo

Sono anni che ormai noi cacciatori siamo a conoscenza dei pericoli derivanti dall'uso del piombo. Ormai l'abbiamo accettato ed anche se a rilento anche le maggiori fabbriche di munizioni stanno pian piano presentando alternative più o meno valide, ma ancora lontane da sostituire del tutto il piombo. I media difficilmente si occupano di queste notizie, ma quando lo fanno strumentalizzano le informazioni ancora una volta per disprezzare le nostre attività. Questa volta è Cristiano Pasca l'inviato del programma Le Iene nella puntata del 3 Dicembre 2014. Per chi se lo fosse perso lo può rivedere sul sito della Mediaset: Inquinamento da 336 milioni di cartucce.

Sei rimasto scioccato anche tu? Nonostante il giornalista afferma che "…non vogliamo entrare nel merito se la caccia sia giusta o sbagliata, il fatto è…" il servizio è totalmente montato per trasmettere un unico messaggio allarmante: i cacciatori sono pericolosi e stanno avvelenando l'ambiente col piombo.

Non sappiamo la fonte dei dati riportati da Pasca, ma sono molto sovrastimati. Si parla di 700mila cacciatori in tutta Italia. Un numero davvero ottimista. Causa crisi, divieti sempre più rigidi e riduzione sia delle zone cacciabili che della selvaggina stessa si contano fra i 450 e i 500mila cacciatori che frequentano nel possibile dei loro impegni e delle restrizioni del calendario (massimo tre giorni a settimana per circa 4mesi e mezzo martedì e venerdì esclusi). Tralasciamo un attimo il numero di cacciatori. Passiamo avanti e consideriamo il numero successivo veramente folle. Pasca afferma che 700mila cacciatori ogni stagione sparano 366 MILIONI di cartucce!!!.

Riprendendo il linguaggio del giornalista ci viene subito da dire "ma minchia ti rendi conto Pasca?". Se i dati fossero esatti ogni cacciatore sparerebbe 4800 cartucce a stagione! "Minchia!!"

Nessuno degli amici da noi contattati arriva a neanche la metà della cifra stimata e solo uno ammette che forse arriva a quasi un terzo, ma non nelle ultime stagioni dove rileva una fortissima flessione. Se pensiamo a chi ha la fortuna a caccia di sparare 4800 cartucce la nostra invidia va al suo conto in banca considerando i prezzi attuali delle munizioni non certo a portata di tutti.

Pasca sinceramente ci sentiamo di dirti che hai veramente toppato! Non vogliamo dire che il piombo non crea problemi e non sia giusto valutarne gli effetti, ma stiamo cercando pian piano di correre ai ripari. Già in molte aree a rischio vige il divieto del piombo nelle munizioni da caccia. Però riprendendo un articolo di qualche giorno fa L'Onu entro tre anni intende violare il piombo dalle munizioni da caccia abbiamo già discusso il problema della dispersione del piombo nell'ambiente e l'International Lead Association (www.ila-lead.org) certifica che solo 0,7% del piombo totale disperso proviene dalle attività sportive e della caccia (devi considerare anche il tiro al volo dove però per legge sono obbligati a recuperare il piombo). Il problema sollevato dal giornalista rappresenta solo una minima parte.



Bisogna considerare anche che molti dei nostri genitori erano cacciatori eppure per fortuna non si sono mai registrati pericoli di saturnismo per i cacciatori, anche se il rischio c'è seppur minimo.
Il servizio del signor Pasca ci è parso più un tentativo d'attacco contro i cacciatori che presentare un problema serio come l'inquinamento da dispersione di metalli pesanti e velenosi che purtroppo le nostre campagne e boschi soffrono. Il problema principale, purtroppo, non siano noi, ma le varie discariche abusive, i rifiuti abbandonati e gli scarti edilizi che spesso vediamo nelle nostre uscite. Lavatrici, tv, vecchie automobili, eternit cumuli di materiali edili, pneumatici e chissà che altro lasciati a marcire nel verde o in prossimità di campi coltivati. Consideriamo anche che noi di MM stiamo cercando di sensibilizzare tutti i cacciatori a raccogliere i bossoli sparati (lo impone anche la legge) per poi smaltirli correttamente. Un'azione educativa sempre più diffusa soprattutto fra le nuove leve.
Se come afferma Pasca il problema della diffusione del piombo disperso dai cacciatori è così grave è bene non pensare a quei paesi europei dove realmente i cacciatori sono ancora una bella fetta della popolazione...
Pasca concentriamoci sui veri problemi, quelli che veramente incidono sulla salute dell'ambiente e speriamo che presto troviamo la valida alternativa al piombo, ma quel giorno sappiamo già che tu o qualche altro avrai ancora di che lamentarti con noi.

google+

linkedin

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Mercatino

Breda Aries Cal.20
(Armi / Fucili)

Breda Aries Cal.20
05-21-2017

Dosatore piombo
( / Ricarica)

noimage
01-22-2017

Strozzatori Rizzini
(Armi / Accessori)

Strozzatori Rizzini
12-17-2016

Ultimi commenti