Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo


Sabato, 24 Marzo 2018 18:55

Sempre meno uccelli in campagna, colpa della moderna agricoltura

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

google+

linkedin

La primavera 2018 si annuncia silenziosa nelle campagna francesi

Allodola Su FiloDue recenti studi francesi condotti dal CNRS (Centre National de la Recherche Scientique) e dal MNHN (Muséum National d'Histoire Narurelle) hanno portato a risultati scientifici molto allarmanti riguardanti la forte diminuzione delle popolazioni di uccelli nelle campagne francesi.
Il primo studio è stato condotto in una piana agricola di oltre 450 km² situata nel dipartimento di Deux-Sèvres. Qui dal 1994 si monitora l'aerea censendo ogni specie di uccello. Purtroppo in questi ultimi 23 anni c'è stata una vera e propria moria che hanno interessato principalmente l'Allodola che ha perso il 35% (più di un individuo su tre) e le Pernici praticamente decimate con una diminuzione dell'80%.

Il secondo studio si è focalizzato sul censimento della fauna in diversi habitat (foreste, città, campagne, ec..) ed ha riscontrato, negli ultimi 15 anni, una forte diminuzione delle popolazioni di uccelli che vivono nelle aree agricole.

Specie come l'Allodola, la Sterpazzola o l'ortolano (specie granivore) hanno subito in media una riduzione drastica perdendo un individuo su tre (-33%).
Le cifre dimostrano anche come questo lento declino si sia notevolmente intensificato negli ultimi due/tre anni.

In pratica i due studi sono giunti alla stessa conclusione: "gli uccelli stanno scomparendo dalle campagne francesi" ed il fenomeno sta accelerando ad una velocità vertiginosa.
L'inquinamento, le moderne tecniche di agricoltura e la perdita degli habitat stanno decimando gli uccelli in Francia. A farne le spese principalmente le specie più piccole e granivore che soffrono l'agricoltura intensiva fatta di monocolture e utilizzo di sostanze chimiche dagli effetti devastanti su queste piccole creature. Il tutto sta accadendo nell'indifferenza generale..
demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente