Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

BuonaCaccia, cacciatori donano defribrillatore alla comunità

ANLC Fara Sabina Donazione Defribrillatore Rieti è stato installato, nella struttura comunale che ospita l'ambulatorio medico, in piazza Mazzini, il defibrillatore donato dal circolo locale di Associazione Nazionale Libera Caccia al Comune affinchè possa essere utile alla comunità.

La donazione è avvenuta durante la festa del cacciatore di Talocci, evento che ripete ogni anno per ritrovarsi in allegria e parlare della tutela dell'ambiente, organizzata dall'associazione a tutela della caccia e dell'ambiente.

Presenti il presidente Alberto Cerullo e tutti i soci del circolo ANLC di Fara in Sabina.
In rappresentanza della città, a ricevere il dono, è stato il Sindaco Davide Basilicata con la presenza anche del presidente Paolo Pezzotti del comitato Bassa Sabina della Croce Rossa Italiana

Il tutto è stato possibile grazie al contributo dei cacciatori soci di Libera Caccia sempre attenti alla solidarietà e agli interessi della comunità farense e dell'ambiente.

Il presidente Alberto Cerullo ha dichiarato:
Questa iniziativa è stata possibile grazie all’apporto di tutti i tesserati del circolo, senza i quali l’iniziativa non si sarebbe potuta concretizzare.
La croce rossa italiana ha messo a disposizione cinque posti gratuiti al corso di abilitazione Blsd così da imparare anche ad usare il defibrillatore in caso di necessità.
Pubblicato in Notizie
Roberta Lombardi Contro Caccia LazioIl rappresentante Roberta Lombardi del movimento 5 Stelle risponde sui social ai messaggi ricevuti dai cittadini in merito alla prossima stagione di caccia.
L'ex presidente del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle, alla Camera dei Deputati, ha espresso la propria intenzione a presentare una mozione per impegnare, il presidente Zingaretti della Regione Lazio, a non prolungare ulteriormente la stagione venatoria. Tra gli obiettivi del partito, infatti, abolire la pre-apertura e la chiusura posticipata a febbraio.

Prontamente le associazioni venatorie: Federcaccia, Libera Caccia, Enalcaccia, Italcaccia e Ente Produttori Selvaggina, preoccupate della situazione si sono rivolte a Zingaretti e ad Enrica Onorati, assessore regionale all'Ambiente, chiedendo maggiori informazioni sulle dichiarazione dell'esponente m5s in merito al calendario venatorio 2018-2019.
Pubblicato in Notizie

Calendario Venatorio 2017/2018 rimane invariato...

Calabria Sentenza TAR CATANZAROOggi venerdì 15 settembre molti di noi aspettavano ansiosi l'ordinanza del TAR sul ricorso 929 del 2017 presentato dalle associazioni WWF di Vibo Valentia, Crotone, Cosenza - Sila Pollino e Calabria Citra per sospendere il calendario venatorio calabrese.

Le motivazioni del ricorso, presentato dalle associazioni ambientaliste, non sono state valide e, con l'ordinanza cautelare n.350/2017, il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) di Catanzaro ha respinto la domanda di sospensione ritenendo efficace il piano faunistico corrente.

A difesa del calendario anche i rappresentanti di Federazione Italiana della Caccia, Associazione Nazione Libera Caccia e Anuu migratoristi italiani.
Pubblicato in Notizie

Cacciatori col cane In meno di due anni il quarto ricorso da parte delle associazioni contrarie alle disposizioni approvate nel calendario venatorio piemontese. Regolamenti super restrittivi che non permettono di cacciare le specie pernice bianca, lepre variabile e allodola da sempre nella lista delle prede cacciabili. I precedenti ricorsi avevano accorto positivamente le richieste delle associazioni, ma nonostante ciò la Regione Piemontese ha varato un ennesimo calendario, in alcune scelte insensate, che ben si discosta dalle disposizioni nazionali.

Le associazioni venatorie che si considerano sbeffeggiate per l'ennesimo ricorso costrette a depositare e per dimostrare il completo dissenso al nuovo calendario venatorio, per il quale non sono state minimamente considerate dall'amministrazione regionale, si sono unite, Federcaccia, Anlc, EnalCaccia, Eps, Anuu migratoristi, e hanno organizzato una manifestazione prevista per il 10 giugno a Torino.

Pubblicato in Notizie
Le Associazioni Venatorie, come spiega l'Art.34 della legge 157 sulla caccia svolgono finalità ricreative, formative e tecnico-venatorie operando su tutto il territorio con sedi periferiche. Si battono per gli interessi ed i diritti dei cittadini cacciatori combattendo anche l'illegalità ed i bracconieri.

Esse non perseguono scopri di lucro e sono aperte a chiunque sia interessato a tesserarsi. Le assicurazioni riconosciute attuano anche servizi assicurativi di vario tipo per tutti i cacciatori.

Attorno alle riconosciute ci sono anche molte altre associazioni, per lo più spesso a carattere locale, che operano per la conservazione delle tradizioni e della caccia.
Pubblicato in Cacciapedia