Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Ultime notizie

Cacciatore entra in un ristorante col fucile in spalla avvolto in un sacco di iuta e subito viene fermato.

Fucile Al BarAccade in un ristorante/bar di Monregale, in provincia di Cuneo, dove un cacciatore si presenta con il fucile a spalla avvolto in un semplice sacco di iuta.
Ancora visibile il calcio che ha creato un po' di agitazione nei presenti. Fra essi anche due guardie zoofile dell'Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) subito intervenute per riprendere l'uomo.

Le guardie hanno chiesto che l'arma venisse custodita in maniera più appropriata al fine di non suscitare paure in luogo pubblico. Dapprima il cacciatore ha reagito ricordando alle guardie i limiti dei loro poteri, ma sulle minacce di chiamare i carabinieri per denunciarlo per procurato allarme l'uomo ha desistito. Si è fatto accompagnare all'auto dove ha riposto correttamente l'arma.
Pubblicato in Notizie

L'ha stabilito il TAR di Brescia confermando la decisione della Questura

Troppi Debiti PDA revocatoTroppi debiti accumulati da un bresciano hanno portato la Questura a negargli il porto d'armi. L'ex cacciatore bresciano ha però fatto ricorso al TAR, ma quest'ultimo ha dato piena ragione alla Questura.

Ad aggravare la posizione dell'uomo non è stata solo la la pesante situazione debitoria, ma anche le denunce ricevute per insolvenza e calunnie.
La relazione redatta dai carabinieri di Lonato avrebbe, inoltre, indicato che l'uomo non godrebbe di ottima stima e anche i membri della famiglia dell'uomo avrebbero ricevuto minacce e molestie dai creditori.
Pubblicato in Notizie

La maggior parte delle licenze di porto d'armi rilasciate in Italia sono per uso sportivo o uso caccia. I possessori di tali licenze sono obbligati ad ottenere l'attestazione di idoneità psicofisica e di non soffrire di patologie che possano offuscare la capacità di intenere e volere e non risultare dipendenti da alcool o droghe.

In più l'Italia regolamenta in maniera abbastanza precisa il possesso delle armi, tuttavia soventemente ci assalgono parecchi dubbi su quello che possiamo fare e/o detenere in Italia.
Spesso quello che sappiamo sulle armi è per sentito dire o per luogo comune. Abbiamo pensato, quindi, di cercare di far chiarezza in merito racchiudendo le principali domande per rendere disponibile a chiunque tutto quello che deve sapere sulle armi, sulla loro detenzione e sulle relative munizioni....
Pubblicato in Armi

Il Ministero degli Interni fa marcia indietro e va incontro ai cittadini che si sono ritrovati in difficoltà nel rinnovo o concessione della licenza di porto d'armi

modifica diniego licenza armiCon una circolare del 31 agosto il Ministero rivede l'ex art. 43 T.U.L.P.S. Torniamo a parlare di un argomento abbastanza delicato che aveva visto il Ministero degli Interni attuare politiche rigide e ostative applicate durante il rilascio delle licenze di porto d'armi.
La circolare dello scorso 31 agosto suoi motivi ostativi al rilascio ed obbligo di revoca della licenza di porto d'armi basati sull'ex art. 42 T.U.L.P.S. cambia le disposizioni che ordinavano il perentorio diniego del Porto d'armi a chiunque avesse subito condanne per determinati reati, anche in caso di avvenuta riabilitazione.

Pubblicato in Armi