Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Visualizza articoli per tag: umbria

Umbria approvato calendario venatorio 2020 2021 Dopo aver ascoltato le associazioni venatorie, ambientaliste e dei coltivatori (Coldiretti, Confagricoltura, Arci caccia, Cpa, Enalcaccia, Anuu, Atc 1,2 e 3, Fidc, Ente nazionale cinofilia, Urca e Legambiente) ed atteso il parere ISPRA la Giunta regionale ha approvato il calendario venatorio per la prossima stagione 2020-2021.

La pubblicazione è avvenuta con una ventina di giorni di ritardo spiega l'Assessore Roberto Morroni a causa dei lunghi tempi di attesa da parte di ISPRA. I ritardi hanno causato il posticipo della caccia di selezione a Daino e Capriolo all'8 luglio.

Torna, finalmente, la preapertura che non si è svolta dei nuovi anni precedenti a causa della mancanza dell'aggiornamento del Piano Faunistico Venatorio regionale. Escluse, come richiesto dal Ministero dell'Ambiente, le specie cacciabili Moriglione e Pavoncella.
Pubblicato in Notizie

Basta regali e frivolezze, impegno e tutela dei soci

FedercacciaUmbria No Promozioni TessereOgni anno per poter praticare le proprie attività ogni cacciatore deve assicurarsi, per legge, per la responsabilità civile verso terzi derivante dall'uso delle armi o degli arnesi utili all'attività venatoria.
Le associazioni venatorie propongono delle polizze assicurative, per i propri tesserati, ed i costi variano a seconda dei massimali e delle varie coperture.
Peccato che negli ultimi anni si è accesa una e vera e proprio battaglia a suon di tessere che si infiamma nei giorni precedenti l'apertura della stagione di caccia.
Come si sa, le polizze assicurative, sono dei veri e propri contratti composti da tante postille e frasi e/o parole in linguaggio avvocatesco che ormai siamo abituati a leggere in maniera forse un po' troppo superficiale.
Pubblicato in Notizie

Gli unici a farne le spese sono sempre e solo i cacciatori...

Ricorso Consiglio Stato Sospensione Calendario Venatorio Continuano le battaglie in tribunale tra associazioni ambientaliste e regioni sul tema del calendario venatorio.
Questa volta è la regione Umbria che si è rivolta al consiglio di stato per ribaltare la recente sentenza del TAR che ha sospeso la preapertura prevista nei giorni 2e9 settembre ed i periodi di prelievo per la caccia di selezione.

Il tutto a seguito del ricorso del 28 giugno presentato dal WWF contro la delibera con cui la regione ha approvato il calendario venatorio 2018/2019.

L'udienza davanti al Consiglio di Stata si terrà il 6 settembre e nel mentre è stato respinto il primo appello promosso dalla Regione, attraverso l'avvocatura regionale e l'intervento delle associazioni venatorie.
Pubblicato in Notizie
Cacciatore Preapertura GerardoSu proposta dell'Assessore alla Caccia Fernanda Cecchini, la Giunta umbra ha approvato il prossimo calendario venatorio. Per l'Assessore l'obiettivo è stato raggiunto riuscendo a garantire ai cacciatori di esercitare la propria passione venatoria in sintonia sia con le direttive europee, sia con le direttive sull'habitat e sulla biodiversità che in un territorio come l'Umbria rivestono una particolare importanza.
Il traguardo raggiunto è frutto del "confronto" che ha visto partecipare le associazioni venatorie, agricole e ambientaliste. Quest'ultime rappresentate dalla Consulta faunistica venatoria regionale e dall'Assessorato all'ambiente ed il territorio.

Le principali modifiche rispetto alla passata annata riguardano l'esclusione del prelievo del Merlo in preapertura e la variazione del periodo di caccia al Cinghiale che quest'anno andrà dal 6 ottobre al 6 gennaio.
Pubblicato in Notizie
Entrata Caccia Village Umbria 2018 Sono anni che i miei vari amici cacciatori vanno puntualmente a visitare le fiere di caccia più importanti del nostro paese, ma a causa di impegni ed anche perchè un po' odio il caos non sono mai riuscito a partecipare ad alcun evento.
Quest'anno si è rinnovato l'appuntamento con il Caccia Village l'11,12 e 13 maggio. Ovviamente i miei amici ne parlavano da un po' e questa volta mi sono impuntato con me stesso ed ho deciso di unirmi a loro.
Scegliamo di partire il venerdì cosi da evitare il picco dei visitatori e goderci meglio i vari stand.
Bastia Umbria Fiere non è poi così lontano circa 2orette e qualcosina da Roma. Partiamo a metà mattinata in auto tutti assieme, in allegria e spensieratezza il viaggio trascorre fra un racconto di caccia e fra le risate rimembrando le clamorose padelle della scorsa stagione.
Pubblicato in Notizie
Calendario venatorio Umbria

Approvato Calendario Venatorio Umbria. Perugia, 10 mag. 017 - Una preapertura in due giornate, il 2 e 3 settembre,  e l'avvio generale della caccia,  con il prelievo venatorio per tutte le specie,  il 17 settembre, terza domenica del mese: è quanto prevede il calendario venatorio per la stagione 2017/2018 preadottato dalla Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore alla caccia Fernanda Cecchini. Per la caccia di selezione  l'avvio è previsto il 18 giugno e per il cinghiale il 1 ottobre.

   "La partecipazione con le associazioni venatorie, agricole e ambientaliste rappresentate nella Consulta faunistico venatoria regionale e l'ampio dibattito condotto in fase di redazione del Calendario venatorio per la corrente stagione" ha detto Cecchini, - hanno portato ad una programmazione del prelievo che ha ricevuto un consenso quasi unanime da parte dei rappresentanti  del mondo venatorio umbro sulle scelte operate dall'Assessorato regionale che ha riproposto i periodi di prelievo come per la scorsa stagione, e ciò nonostante gli interventi limitativi effettuati dal Governo nelle passate stagioni. 

Le opportunità di prelievo offerte dal calendario, ha proseguito l'assessore, consentono ai cacciatori umbri una elevata potenzialità di fruizione della selvaggina presente sul nostro territorio, che rimane uno dei meglio conservati da un punto di vista ambientale e naturalistico.

Pubblicato in Notizie
QuesturadiTerniLa bidella dell'ISS Allievi-San Gallo di Terni si accorge di un proiettile e a terra e scopre la finestra bucata lanciando l'allarme che ha terrorizzato tutti. Le indagini dei carabinieri hanno portato all'individuare la zona in cui è stato esploso il colpo e da lì a poco all'autore.

Un cacciatore, se così si può chiamare, pensionato di 60 anni davvero incosciente che, per mostrare la sua carabina Browning calibro 308 ad un'amica, ha esploso un colpo verso l'alto incurante della traiettoria. Il colpo ha così compiuto la sua parabola percorrendo circa 400 metri in linea d'aria bucando il vetro di una finestra al secondo piano della scuola sino a colpire il muro scalfendolo e cadendo a terra.
Pubblicato in Notizie
Calendario Umbria Come anticipato già in Umbria ormai ufficializzato il nuovo calendario è stato approvato il nuovo calendario venatorio per la stagione 2016/2017.
Le modifiche rispetto alla proposta sono poche ed impattano per lo più la caccia di selezione ai cervidi (una settimana in meno) e la chiusura della caccia alle lepre fissata all'11 dicembre e non al 12 come proposto.
Per la nuova annata venatoria sono state previste tre giornate di preapertura. L'1,4 e 11 settembre, esclusivamente da appostamento, alla tortora, colombaccio, merlo, alzavola, marzaiola, ghiandaia, germano reale, gazza e cornacchia grigia. Giorno 11 settembre è consentito cacciare la quaglia, sino alle ore 13:00, col cane nelle aree con presenza di steli o raccolta di colture agricole.
L'Umbria mantiene, al contrario di tante altre regioni, la chiusura alle specie Tordo Bottaccio e Beccaccia al 30 gennaio salvo ricorsi o imposizioni dal Consiglio dei Ministri.

Le altre principali date attese sono:
Dal 18 settembre al 31 dicembre sarà possibile la caccia alle specie, allodola, coniglio selvatico, fagiano, pernice rossa e starna;
Pubblicato in Notizie
Pointer in allenamentoRegione ed associazioni sono giunte finalmente ad un accordo ed, in attesa del parere dell'ISPRA, il nuovo calendario venatorio delinea le direttive per la stagione 2016/2017.
Confermata anche la preapertura per 1, 4 e 11 settembre (il 4 e l'11 fino alle 13) ma esclusivamente da appostamento senza l'ausilio del cane.
Si potrà sparare ad alzavola, marzaiola, germano reale, tortora, merlo, colombaccio, cornacchia grigia, ghiandaia e gazza.

Dal 18 settembre l'apertura generale e, come lo scorso anno, confermati Tordo Bottaccio, Cesena e Beccaccia al 30 gennaio nonostante le ultime imposizioni dal Consiglio del Ministro.
Pubblicato in Notizie
Tordo

Il consiglio dei ministri ha deliberato l'esercizio dei poteri sostitutivi nei confronti delle regioni Calabria, Toscana ,  Liguria, Puglia, Lombardia, Umbria, e Marche  disponendo la modifica dei calendari venatori con la chiusura anticipata della caccia al 20 gennaio 2016 a tre specie, Tordo Bottaccio, Beccaccia, Cesena.

Il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti (PD)  si legge su www.governo.it per evitare che il limite al 31 gennaio fissato dalle regioni interessate facesse coincidere la stagione della caccia di una o più specie indicate con il periodo prenunziale o di riproduzione ha disposto la modifica del loro calendario venatorio.
Secondo il Ministro gli attuali limiti di caccia al 31 gennaio comporterebbero una violazione della normativa europea, andando ad aggravare la posizione dell'Italia rispetto all'eventuale chiusura negativa del caso EU-PILOT 6955/2014, avviato dalla commissione europea.

Le regioni dovranno nei prossimi giorni adeguare i loro regolamenti.


Peccato che in gran parte d'Europa, dove quando si parla di caccia siamo gli unici a farne parte, l'attività venatoria si svolge dal 20 agosto al 28 febbraio, con il Tordo Bottaccio cacciabile in quasi tutte le nazioni attorno a noi fino al 28 febbraio!

Anche specie come Cinghiale e Storno considerati nocivi a causa dei danni all'agricoltura e sanitari/igienici in alcuni paesi, come la Francia in caso di necessità possono essere cacciati tutto l'anno.

Le azioni intraprese dal Ministro dell'Ambiente non fanno altro che aumentare la sfiducia nelle persone che lasciano a malincuore il mondo venatorio italiano preferendo i viaggi all'estero.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 2