Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Domenica, 11 Marzo 2018 12:41

William Arkwright e l'amore per la caccia

Scritto da

google+

linkedin

William Arkwright‎William Arkwright (1857-1925) esperto cinofilo ed amante della caccia studio soprattutto i cani da caccia. Grazie a lui abbiamo il libro Il pointer e i suoi predecessori che ci racconta l'importante lavoro di selezione di inizio secolo scorso per avere oggi i magnifici pointer che possiamo ammirare.

Da colto e preparato intellettuale sostentava che la conoscenza era importante per la vita e ci ha lasciato molte perle di saggezze.
Fra le tante eccone una che spiega cosa sia l'amore della caccia...


"Credo che l'amore per la caccia sia innato e che scateni un'attrazione misteriosa solo in poche persone, attrazione che non è facile a definirsi con le parole; so solo che sboccia come un fiore nella corte del canile o sui fianchi delle montagne. Quando è stato piantato nessuno lo sa, ma una volta fissato nel cuore di... un uomo nulla lo può sradicare."
William Arkwright


Cosa ne pensi?

google+

linkedin



Vota questo articolo
(0 Voti)
antoliva

Amante della caccia migratoria, della caccia vagante col cane (soprattutto alla regina) e della ricarica. Sparo da sempre col Beretta A301 cal.12 e possiedo setter, breton e springer.
Amministro su Facebook due gruppi Blog dei cacciatori(gruppo segreto su invito con oltre 3mila membri) e Tutto caccia(oltre 2mila membri) dove scambiare quattro chiacchiere fra caccia

Altro in questa categoria: « Riflessioni di una beccaccia...

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente