Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Martedì, 13 Agosto 2013 00:00

Come scegliere la cartuccia più adatta a te

Scritto da 

google+

linkedin

cartucce vario tipo Anni e anni di esperienze e progresso ha portato nel mondo della caccia moltissime soluzioni diverse e l'introduzione di componenti sempre nuovi e all'occhio di inesperti simili fra loro. 
Per chi è alle prime armi, ma anche per i più rodati la scelta della cartuccia da utilizzare non è mai facile.

Inizialmente ci si affida ai consigli di amici o armiere per poi passare alla vera e propria esperienza sul campo che a volte è positiva altre volte può lasciare a desiderare. Ecco, quindi, alcuni consigli per scegliere una munizione  che più si addice a noi.
Partiamo col presupposto che vi sono due principali e ben distinte categorie di cacciatori:
  • I "tuttofare", ovvero quei cacciatori che si spostano in ogni territorio pur di sparar qualcosa qualsiasi essa sia, purchè consentita, sparando qualsiasi tipo di cartuccia, meglio se in offerta e a buon prezzo. L'interesse principale di questo cacciatore è far carniere o meglio sparare alla preda magari sperando in qualcosa che sia più "grosso" del solito. Questa categoria possiede, in genere, fucili versatili, con canne di media lunghezza meglio se con strozzatori.
  • Gli "specializzati" ovvero quei cacciatori col chiodo fisso e nulla riesce a distogliergli dalla loro preda preferita. Il resto è superfluo da tenere in considerazione solamente nei periodi in cui l'ambita preda non è presente o durante le carestie di quest'ultima per cercare di non deprimersi troppo con i carnieri sempre vuoti o scadenti. Questa categoria di cacciatori è più attenta ai dettagli. Il fucile, il cane, l'abbigliamento...tutto è scelto ad hoc per aver il maggior rendimento possibile contro la preda prediletta. La cartuccia qui è sacra, può costare anche a peso d'oro, ma non deve fallire! 
Capite bene che in base alla categoria che più si avvicina al vostro stile di caccia, la scelta della cartuccia è ben diversa.

Nel primo caso, l'armadietto delle cartucce del cacciatore sarà un vero e proprio arcobaleno ricco di tanti colori diversi e tante numerazioni di piombo con un paio di queste fra le preferite per sparare prede di una certa taglia o per sparare prede più minute e le cartucce suddivise magari per prezzo le care e quindi, in teoria, "più buone" da conservar per le prede o i tiri più difficili e le cartucce più economiche, magari comprate a blocchi da sparar quasi sempre e a tutto.

L'armadietto della seconda categoria sarà composto per lo più da due o tre tipi di cartucce ordinate per preferenza e quel pizzico di affezzionamento creato dopo tante battute sempre insieme. In un angolino un pò nascosto troveremo cartucce varie perchè si sà bisogna esser pronti sempre a tutto...

Scherzi a parte, esistono cartucce che si adattano bene a diverse condizioni d'utilizzo ed altre più specifiche da usare solamente in speciali occasioni.

Che si voglia operare una scelta oculata in armeria o che si voglia caricare cartucce in casa teniamo sempre a mente queste 5, ma importanti considerazioni per la scelta finale della cartuccia:


  1. Distanza
    Consideriamo le distanze media di tiro che quasi sempre dovremmo coprire.
     
  2. L'ambiente
    Dove si svolgono le nostre battute e i climi che in genere troveremo
     
  3. Resistenza della preda
    Valutiamo la nostra preda e la sua costituzione e quindi la resistenza che può aver al piombo. Alcuni animali "insaccano" meglio di altri riuscendo a scappar, nonostante feriti, più di altri.
     
  4. Il fucile in cui spariamo
    Oltre il calibro e la lunghezza della camera di scoppio (normale/magnum/supermagnum) è bene valutare la coppia lunghezza canna e strozzature.
     
  5. Posizione in canna
    Usare una cartuccia per prima canna o seconda o terza se usiamo un semiautomatico è molto importante. Le condizioni di tiro possono essere molto diverse così come la difficoltà del tiro.
     
<
Dopo aver valutato attentamente questi 5 parametri siamo pronti a valutar i nostri primi acquisti e/o caricamenti che con la messa in prova e l'esperienza capiremo se validi o come perfezionarli. Prima, però, di finire per prendere qualche sola, affidiamoci ai consigli dei cacciatori più esperti e consultiamo le varie informazioni reperibili sul prodotto sia nelle armerie che nelle associazioni che sul Web.

Scelta della numerazione di piombo
La cartuccia a pallini

google+

linkedin

Commenti   

+1 # Mario 2014-09-04 16:38
Salve,
desidero avere dei consigli su quali cartucce utilizzare per la caccia al fagiano in collina 320 metri sul livello del mare utilizzando un fucile Benelli 121 SL
Grazie
Mario
+1 # demk 2014-09-04 23:26
Ciao Mario, posta queste richieste sul forum per maggior visibilità.

Cacci in zone fitte o aperte? Sei uno stoccatore o puntatore? (li spari appena si involano o lasci facciano qualche metro e mirarli per bene?)

Se hai la possibilità ricarica un po' di JK6 che è una polvere che non risente molto delle variazioni del clima visto che in collina non si sa mai che tempo ci si può incontrare. Poi ovviamente ci sono tante altre belle polveri come l'Mb, S4, C7...dipende anche da cosa trovi in armeria e a che prezzo.
Di prima puoi usare una 33 o 34g bior col 7 e di seconda una cartuccia col contenitore ed un buon 5 mentre di terza una corazzata con 36g e piombo 5 o 3 se in zona ci sono anche lepri..non si sa mai.. Di commerciale puoi provare le mb tricolor soprattutto se c'è un po' di umidità hanno 34g oppure le RC 4 serie oro FIBRE che sono 35g e feltro. Sono buone cartucce di prima e ti garantiscono ottime rosate nei tiri dai 15 ai 25 metri poi dipende anche dalla strozzatura e lunghezza della tua canna.
Di seconda e terza puoi provare anche le cartucce che adotti per i colombacci col 5. Non saprei una super speed della winchester (36g) una F2 classic (34g) insomma la scelta è ampia.
Ci sono anche le varie collezioni speciali come quelle della nobel sport, ma li pago caro e magari non è il top. Tu su che cartucce ti eri orientato?
# Maxxx 2017-05-11 17:04
Ciao a tutti,
avendo praticato prevalentemente la Caccia al Cinghiale, non ho idea di quali cartucce commerciali possa acquistare invece, per cacciare da terra, il Colombaccio...v era passione che mi sta' sempre piu' entusiasmando.
Vorrei capire quali cartucce commerciali siano migliori per il periodo caldo...e quali per il periodo piu' freddo/umido...
Potrei caricare da me disponendo sia di pressa stellare che ad orlo tondo (n°3 Cortini e Pezzotti).
Ho a disposizione le seguenti polveri: Rex Gialla, Rex Verde, Winchester 450, VV N140.
Bossoli Fiocchi non svasati trasparenti 616 T5 borre z2m 21.
insomma....HELPP!!! :sad:
# demk 2017-05-12 00:32
Ciao Massimo, non hai scelto proprio una delle cacce più semplici. A me piace moltissimo il colombaccio, ma ci sono svariati modi per spararli. Generalmente in appostamento con tiri dai 20 ai 40metri con fucili con canne ben strozzate. Per la scelta della cartuccia bisogna valutare distanze di tiro, arma e clima. Valle? Montagna? Vicino al mare? Caldo di settembre? .... La 450 è un'ottima polvere...
# Gerardo_Massa 2017-05-12 08:52
Ciao maxxx, per evitare troppe perdite, di argomenti scritte qua e la, apro una discussione sul forum, cosi ti passo gli assetti della W450 ottima polvere.
+1 # Maxxx 2017-05-13 16:50
Grazie ottima idea!

Mi piacerebbe sfruttare il materiale che gia' ho in casa...consider a 2000 bossoli, 2000 borre, 2000 palle... :-x

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente