Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Domenica, 22 Settembre 2013 00:00

Cartuccia da caccia e scelta della numerazione

Scritto da 

google+

linkedin


Esistono due categorie principali di cartucce da caccia per l'uso in fucili a canna liscia:

La cartuccia a pallini (o spezzata)


Viene utilizzata per la caccia agli uccelli o piccoli mammiferi ed caricata con più proiettili che possono essere pallini di piombo o pallettoni. La cartuccia è essenzialmente composta da un bossolo che serve a contenere la polvere e la carica di piombo. 
In dettaglio:
1. Carica di pallini
2. Bossolo plastica o cartone
3. Borra (plastica o feltro)
4. Cartoncino impermeabile copri polvere
5. Polvere da sparo
6. Fondello tronco-conico
7. Capsula d'innesco





La cartuccia a palla


Utilizzata quasi esclusivamente per gli ungulati come il cinghiale, si differenzia da quella a pallini per l'utilizzo di un'unico proiettili che nel corso degli anni ha subito molti miglioramenti. Esistono cinque grandi gruppi di palle. Le sferiche, con borra direzionale, a campana tipo Foster, a rocchetto e le sottocalibrate con sabot.
In dettaglio:
1. Palla
2. Bossolo plastica o cartone
3. Polvere da sparo
4. Cartoncino impermeabile copri polvere
5. Capsula d'innesco
6. Fondello tronco-conico





La scelta della munizione va fatta in base alle dimensioni della preda e alla distanza del tiro. In generale viene fornita la seguente tabella di numerazione del piombo da usare sui selvatici come linea guida:
(Clicca sulla preda per scoprire le cartucce consigliate)



   Preda       
    Piombo     
10 ÷11
9 ÷ 10
9 ÷ 10
8 ÷ 10
7 ÷ 9
7 ÷ 8 
7 ÷ 8 
6 ÷ 7
6 ÷ 7
4 ÷ 6
Anatre Minori
4 ÷ 6
4 ÷ 6
4 ÷ 6
0  ÷ 000


Per il cinghiale, per legge, si adopera soltanto la munizione a palla.

google+

linkedin

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Ultimi commenti