Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Visualizza articoli per tag: sicilia

L'assessore Edy Bandiera da seguito alle ordinanze del TAR

Salva per il momento la caccia al coniglio selvatico in Sicilia L’Assessore all’agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea della regione Sicilia, Edy Bandiera, interviene prontamente dopo l'ordinanza del TAR del 26 settembre che aveva modificato il calendario venatorio introducendo ulteriori limiti (TAR accoglie il ricorso ambientalista e blocca il coniglio selvatico).

L'Assessore cerca di mediare e col decreto emanato, che ha effetto immediato, si è rimediati in parte al ricorso ambientalista.
Il decreto, consultabile a fine articolo fra gli allegati, prevede:
Pubblicato in Notizie

Bloccata la tradizionale caccia al coniglio

Il ricorso formulato dalle associazioni ambientaliste, Legambiente, LIPU e WWWF, è stato approvato dal TAR ed ha effetto immediato.
Sino al 1 ottobre si potranno cacciare solamente Tortora, Colombaccio, Gazze e Ghiandaia.

Chiusa completamente la tradizionale caccia al coniglio selvatico per l'assenza dei censimenti.

La decisione, come sempre, avviene a caccia avviata e dopo che la maggior parte dei cacciatori hanno versato i tributi richiesti per svolgere l'attività.
Pubblicato in Notizie

Dopo lo sconforto dello scorso anno si torna a vedere un po' di luce...

Calendario Venatorio Sicilia 2019 2020 La giunta regionale siciliana ha approvato il calendario venatorio che regolamenta la prossima stagione di caccia 2020/2021.

Rispetto alla scorso anno sono tante le novità, in positivo.
Torna cacciabile la Pavoncella mentre, come lo scorso anno, viene rimosso dalle specie cacciabili il Moriglione.

Torna cacciabile la Tortora in preapertura assieme alla Quaglia ed il Coniglio selvatico.

Buone notizie per la Beccaccia che rispetto alla scorso anno avrà un periodo di prelievo più lungo ed in linea con le disposizioni presenti negli anni passati.

Pubblicato in Notizie

Occhi all'insù, ma non per osservare le stelle...

Falco Pecchiaolo Volo sullo stretto di Reggio e MessinaCon l'arrivo delle belle giornate e, coi venti favorevoli, da fine aprile e per tutto maggio l'area dello stretto di messina si popola di milioni di uccelli impegnati nella loro migrazione per la sopravvivenza dalle zone dell'Africa verso l'Europa.
Lo stretto non è il maggior punto di transito delle migrazioni, il Bosforo e lo stretto di Gibilterra che sono percorsi meno faticosi e pericolosi, sono i punti di maggior afflusso dato l'attraversamento di un'area di mare meno vasta.

Tuttavia essendo l'area dello stretto abbastanza "stretta" riesce a concentrare gli uccelli rendendo davvero sorprendente l'attraversata con un transito continuo, uno dietro l'altro, di uccelli che sorvolano i nostri cieli.
Pubblicato in Notizie
Caccia Sicilia Sospesa Quasi tutti i cacciatori siciliani avevano ben accolto il calendario venatorio di quest'anno.
Erano, finalmente, state ascoltate le richieste delle associazioni venatorie e si era giunti ad un calendario congruo alla regione e rispetto dell'ambiente, delle tradizioni e degli agricoltori.

Il calendario andava bene a tutti tranne che alle associazioni venatorie, in particolare Legambiente Sicilia e WWF, che hanno fatto ricorso al TAR per cercare di impedire ed ostacolare il più possibile le attività dei cacciatori.

Una delle cacce più tradizionali più amate dai cacciatori siciliani, quella al coniglio, sarà sospesa per tutta la stagione e molte specie cacciabili a settembre si potranno cacciare solo a ottobre.
Pubblicato in Notizie
Sicilia Non è ancora cominciata la stagione venatorio che in Sicilia viene approvata la delibera n°68/GAB del 7 agosto che rettifica ed integra il calendario da poco pubblicato.

Tre le modifiche attuate che riguardano:
  • Allodola, il cui prelievo viene anticipato di un mese, ovvero, si passa dal precedente periodo 1° Novembre - 31 gennaio al 1° Ottobre - 31 dicembre più in linea con i periodi di transito del selvatico sull'isola.
  • Modifiche anche per il prelievo di Cinghiale e Volpe con la Regione che estende alle ripartizioni faunistiche venatorie la possibilità di disciplinare la caccia, in forma diverse da quelle dell'appostamento, oltre il periodo 1° ottobre - 31 dicembre.
  • La regione vieta la caccia nella località di Porcimene situata nel comune di San Maco D'Alunzio (ME).
    La zona è delimitata da apposite tabelle ed è individuata nella cartografia allegata al decreto.
Pubblicato in Notizie

Migliore su alcuni aspetti...

Caccia Tramonto Lago Sicilia Oggi giorno 6 vede finalmente la luce il Calendario Venatorio Siciliano per la stagione 2018-2019.
Era tanta l'attesa che giorno dopo giorno crescevano anche le aspettative.

Le parti coinvolte si sono finalmente accordate e si è riusciti a redarre un buon calendario. Migliorata nettamente la preapertura con molta libertà, da parte del cacciatore, di scegliere come suddividere le giornate a disposizione sino all'apertura generale. Si perdono delle giornate a Gennaio per il Colombaccio, Gazza, Ghiandaia e Volpe che praticamente vengono "semplicemente" spostate a febbraio.
Si ottiene, quindi, un posticipo che prolunga la caccia sino al 10 febbraio e nelle giornate sottratta a gennaio a queste specie ci si potrà dedicare ad altro.
Pubblicato in Notizie

In alcune aree la notte è un vero e continuo concerto di richiami...

carabinieri forestale palermoSi sta per concludere un mese intenso per gli uomini del Nucleo operativo del corpo forestale intenti ai controlli e alla lotto al bracconaggio ed ai mezzi illeciti di caccia.

Da metà aprile, venti favorevoli, sulle coste del sud italia si può osservare l'incredibile migrazione che porta le quaglie dal nord Africa verso l'Europa. Un fenomeno molto particolare da vedere poichè le quaglie di per sè non sono uccelli molto adatti al volo. Esse, infatti, hanno un corpo relativamente tozzo rispetto alle ali e per questo, durante la lunga attraversata, consumano tantissima energie volando.
Non tutti gli esemplari che partono arrivano a destinazione e molti, appena avvistano la costa, si lasciano quasi cadere sulla terra ferma rimanendo immobili per ricaricare le batterie e solo successivamente dedicarsi alla ricerca di cibo.
Pubblicato in Notizie

Si improvvisano cacciatori in un'area verde della città

Palermo polizia forestale In città, zona Calatafimi, esattamente in via Riserva Reale a Palermo, in un'area verde, alcuni residenti hanno allertato le autorità a causa dei continui colpi di arma da fuoco sparati a ridosso delle abitazioni.
Gli agenti arrivati sul luogo hanno provveduto a fermare tre giovani esattamente di 22, 25 e 15 anni. I tre armati di un fucile calibro 10 e due fucili ad aria compressa, tutti e tre vietati per uso caccia, sparavano per diletto a tutti gli animali che avvistavano.
Sul posto sono intervenuti anche i forestali del distaccamento di Villagrazia.
Pubblicato in Notizie

I furbetti del bollettino praticavano la caccia gratis

Carabinieri indaginiBen 35 le persone denunciate dai Carabinieri Forestali del centro anticrimine natura di Palermo per uso di atti falsi e truffa aggravata ai danni dello Stato e della Regione Siciliana.

Allo scopo di "risparmiare" sui versamenti, necessari per ottenere il rilascio del tesserino regionale e per svolgere le annuali attività venatorie, i furbetti del bollettino falsificavano le attestazioni dei versamenti cambiando i nomi sopra riportati.
Ottenevano, così, con un solo bollettino distinti pagamenti per imbrogliare gli addetti comunali e gli eventuali controlli.

Le indagini hanno consentito di individuare il soggetto che metteva a disposizione gli unici versamenti regolari a partire da questi venivano creati i falsi.
Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 3