Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Visualizza articoli per tag: lazio

ATC Lazio Il Lazio, regione dell'Italia centrale, si colloca sul versante medio-tirrenico e occupa 17232 km² di territorio italiano, estendendosi dagli Appennini al mar Tirreno.
Il territorio non presenta caratteristiche fisiche omogenee, anzi si caratterizza per la sua eterogeneità, con prevalenza di zone montuose e collinari; le pianure si trovano per lo più in prossimità della costa.

È una regione prevalentemente collinare: il 54% del suo territorio è occupato da zone collinari, il 26% da zone montuose ed il restante 20% da pianure.

Pubblicato in Cacciapedia

Due giorni per la caccia alla Tortora

Lazio preapertura 2020 2021 tortoraCome ormai consetudine, con un atto separato dal calendario, la Regione Lazio approva la preapertura per la stagione venatoria 2020/2021.

Purtroppo, anche quest'anno, la preapertura permette il prelievo della sola specie Tortora e non permette il prelievo delle specie considerate nocivi (Cornacchie, Gazze, Ghiandaie e Colombaccio) che portano danni all'agricoltura.

Sono stati concessi i giorni 2 e 6 settembre 2020 durante i quali è consentito l'esercizio venatorio da appostamento fisso o temporaneo, senza l'ausilio del cane, nel territorio lazio con l'esclusione delle zone di protezione speciale (ZPS).
Pubblicato in Notizie

Approvata la preapertura ad una sola specie

Preapertura lazioLa Regione Lazio approva sia il calendario venatorio della stagione caccia 2019/2020 sia la preapertura per i giorni 1 e 8 settembre.
Triste novità la preapertura riguarda soltanto una specie cacciabile, la Tortora selvatica..
Vengo quindi esclusi Cornacchia grigia, Gazza, Ghiandaia ed il Merlo che lo scorso anno erano stati inseriti.

I capi abbattuti rimangono sempre 5 giornalieri e l'attività venatoria sarà esercitabile in appostamento fisso o temporaneo dalle 5:40 alle 19:40..
Sono escluse dalla preapertura le aree ZPS.
Non si può, purtroppo, portare il cane in preapertura.



I corvini sarebbero stati esclusi dalla preapertura per non andare a sforare il periodo massimo di pressione venatoria applicata ad una specie. Rimane però dubbia la scelta, da parte della regione lazio, di applicare l'arco temporale anche a specie riconosciute nocive e in forte espansione causando danni di altre specie e all'agricoltura.

Per noi cacciatori, che vedono la caccia una passione, e il vivere giornate spensierato nel verde, risulta immotivato non introdurre le specie nocive come i corvidi.
Pubblicato in Notizie

Poche le notività, qualche piccola restrizione in più....

Calendario Venatorio Lazio 2019 2020La regione ha approvato il calendario venatorio che regolamenterà la prossima stagione di caccia 2019/2020.
Davvero poche le novità con il calendario praticamente in linea con lo scorso anno a meno di due piccole riduzioni che riguardano il prelievo della Tortora (da fine a ottobre si passa a fine settembre) ed il numero di carnieri del Tordo Sassello che scende a massimo 10 per singola giornata.

Il calendario non menziona minimamente la preapertura, ma come avvenuto lo agosto, si attende un'eventuale delibera specifica sul tema.
Ufficialmente la caccia si chiuderà il 10 febbraio 2020 con la possibilità di cacciare le specie nocive Colombaccio, Cornacchia grigia, Gazza e Ghiandaia.

La caccia è consentita tre giorni per ogni settimana, che il titolare della licenza può scegliere fra quelli di lunedì, mercoledì, giovedì, sabato e domenica.
Da un’ora prima del sorgere del sole fino al tramonto secondo gli orari definiti per periodi quindicinali.

Pubblicato in Notizie
Streptopelia turtur Tortora Vicino AcquaCon Decreto del Presidente della Regione Lazio del 13 agosto 2018, n. T00206 viene integrato il Calendario Venatorio 2018/2019.
Viene anticipata l'apertura della stagione venatoria, con l'esclusione dei territori ricompresi nelle zone ZPS, nei giorni 1 e 2 settembrre 2018.
Le specie coinvolte nel prelievo sono: cornacchia grigia(Corvus corone cornix), gazza (Pica pica), ghiandaia (Garrulus glandarius), merlo (Turdus merula) e tortora (Streptopelia turtur turtur).

Le modalità del prelievo prevedono l'esercizio venatorio da appostamento fisso o temporaneo e senza l'ausilio del cane.
Pubblicato in Notizie
Calendario Lazio 2019Ieri 18 luglio, finalmente, è stato approvato il calendario venatorio che regolamenterà la stazione di caccia 2018/2019 nel Lazio.
Si parlava del calendario già da metà/fine febbraio con le prime bozze giunte a marzo (Proposta calendario venatorio Lazio).
Fra ritardi e punti non condivisi tra i vari rappresentati si è posticipata l'uscita del calendario.
La versione presentata ad inizio luglio ha accolto i consensi da parte di tutti ed è stata finalmente confermata ed ufficializzata.
Pubblicato in Notizie

Sconto del 100% sulla concessione regionale per i neo cacciatori

Liguria Sconto Neo CacciatoriIn questi giorni l'assessore Stefano Mai ha illustrato il nuovo calendario venatorio che dovrebbe essere ufficializzato presto. In linea di massima dovrebbe essere in linea con quelli degli ultimi due anni.
Come sempre non sono mancate le polemiche delle associazioni ambientaliste con il WWF pronto a far ricorso al TAR. Il Movimento 5 stelle contesta le modifiche alla legge regionale approvata dalla maggioranza di centrodestra e Pd.

Fra le nuova novità il disegno di legge per scontare del 100% la tassa di concessione regionale ai neo-cacciatori.
L'attuale importo di circa 90€ sarà sgravato ai giovani che si avvicinano al mondo venatorio e, si spera, si riesca a ridurre il crollo dei cacciatori tesserati in Liguria.
Pubblicato in Notizie

Difficile convivenza cacciatori/fungaioli. Arriva l'obbligo di rendersi altamente visibili nei boschi

Novità cercatori funghi liguriaIl tempo "ballerino" di maggio e le piogge di queste giorni seguite dal sole accendono la passione dei tanti appassionati di funghi ed i boschi di faggi, castagni o pini vengono presi d'assalto.
Quest'anno, però, i cercatori di funghi dovranno far attenzione ad alcune novità.
Alcuni consorzi hanno già reso obbligatorio l'uso dei giubbotti catarifrangenti ai cercatori di funghi.
Arriva, adesso, anche la proposta di legge 179, di Angelo Vaccarezza e Claudio Muzio che imporrà, ai ricercatori di funghi, all'acquisto del tesserino, di essere dotati del giubbotto catarifrangente ad alta visibilità.
Pubblicato in Notizie
Roberta Lombardi Contro Caccia LazioIl rappresentante Roberta Lombardi del movimento 5 Stelle risponde sui social ai messaggi ricevuti dai cittadini in merito alla prossima stagione di caccia.
L'ex presidente del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle, alla Camera dei Deputati, ha espresso la propria intenzione a presentare una mozione per impegnare, il presidente Zingaretti della Regione Lazio, a non prolungare ulteriormente la stagione venatoria. Tra gli obiettivi del partito, infatti, abolire la pre-apertura e la chiusura posticipata a febbraio.

Prontamente le associazioni venatorie: Federcaccia, Libera Caccia, Enalcaccia, Italcaccia e Ente Produttori Selvaggina, preoccupate della situazione si sono rivolte a Zingaretti e ad Enrica Onorati, assessore regionale all'Ambiente, chiedendo maggiori informazioni sulle dichiarazione dell'esponente m5s in merito al calendario venatorio 2018-2019.
Pubblicato in Notizie

Raccontò una bugia per farsi trasferire ed, invece, perde il lavoro e porto d'armi

Tribunale Lazio Conferma Revoco PDAUn caso molto singolare, ma su un tema a noi caro ci fa riflettere su quanto sia importante avere una buona condotta improntata sull'osservanza delle norme per chiunque possieda una licenza di porto d'armi nel nostro paese.

La vicenda vede coinvolto un'ex guardia giurata venatoria, senza precedenti penali, che nel 2010 fu licenziato dalla propria azienda per condotta ritenuta di estrema gravità.
Per cercare di ottenere un trasferimento, l'uomo, si era inventato un racconto falso che lo vedeva protagonista di un atto di autoerotismo compiuto in uno spogliatoio femminile davanti una collega.

Il comportamento lesivo nei confronti della donna ha portato l'azienda al licenziamento del dipendente e, successivamente, il Ministero dell'Interno aveva provveduto ad emanare un provvedimento di revoca del porto d'armi all'ex guardia.
Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 2