Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Setter, nato per la caccia...

Hai appena preso il tuo primo setter o sei alle prese con l'addestramento di uno di questi magnifici compagni di avventure?
Qui di seguito troverai le mie esperienze e le mie conoscenze che ho acquisito nel tempo per aiutarti a comprendere al meglio l'indole del tuo cane ed aiutarlo a far venire fuori il campione ed il fiuto della caccia del tuo fedele ausiliare.
Ho suddiviso il tutto in sette parti e spero ti sia utile per addestrare al meglio il tuo setter. Non dimenticare di lasciare un commento se hai dubbi o vuoi condividere la tua personale esperienza o consigli....
Buona lettura!
Addestramento setter

Prima di iniziare....

Ti premetto che non voglio insegnare come addestrare dei setter per essere regolari a delle gare. Ne, tanto meno, pretendo che il mio ausiliare risponda a quelli che sono i requisiti che vengono cercati nel mondo della cinofila. I miei amati setter sono essenzialmente cani da caccia, nel senso stretto del termine, il cui scopo è, essenzialmente, quello di trovare il selvatico e permettermi di avere qualche possibilità di spararlo!
Il mio unico obiettivo, durante l'addestramento del cane è cercare, soprattutto, di tirare fuori dal soggetto che sto accudendo tutte le sue doti venatorie, sfruttando il legame che si instaura fra conduttore e il cane.
Non faccio nient'altro che alimentare la sua voglia sfrenata di cacciare, compiacere il padrone e ricevere attenzioni, complimenti e coccole.

Il cane secondo i miei principi deve condurre una vita serena, felice e non essere sottoposto a stress continui o rimproveri.
Tutto ciò che fa deve essere per lui un gioco e massimo divertimento. Deve essere il cane il primo maggiore appassionato di caccia, e deve trovare la massima soddisfazione e libertà ad esprimere le sue doti venatorie.

Per questo si deve instaurare un forte legame ed un'intesa perfetta tra cane e padrone. I due devono arrivare a capirsi con un gesto o una parola.
Aborro qualsiasi metodo coercitivo per piegare forzatamente il cane, come collari elettrici, e violenza su l’animale di qualsiasi forma!
Per trasmetterti il mio metodo ed i miei principi, soprattutto alle nuove generazioni di cacciatori, ti parlerò del mio approccio con i setter e del mio percorso graduale sino al selvatico...

Iniziamo...

Breton e cirneo La mia esperienza con i cani da caccia nasce dai Cirnechi, eccezionali cani adatti alla caccia al coniglio selvatico, specialmente nei brulli territori siciliani... Per anni ho fatto, quasi in via esclusiva, questa forma di caccia accompagnato a due cirnechi o incroci di tale razza ed un furetto.
Purtroppo qualche anno fa la riduzione del coniglio selvatico, dovuta alla moria causata dal virus dell'epatite, mi ha spinto ad allentare con questa bellissima caccia fortemente radicata in sicilia, e volgere lo sguardo ad altre forme di caccia...

Un po trascinato da altri amici ho pensato di dedicarmi alla caccia col cane da ferma. Mi trovavo adesso a dovere scegliere la razza che meglio si adattava alle mie esigenze.
Inizialmente mi sono orientato sul breton che è considerato un cane tutta caccia... pensavo di portarlo dietro nelle mie passeggiate in campagna, per poter avere un cane per tutte le esigenze.
Tuttavia la mia esperienza con i breton non mi ha soddisfatto, mi sono capitati cani con una cerca molto stretta, e scarse attitudini venatorie.
Venerdì, 06 Marzo 2020 20:20

Nuove razze nuove emozioni

Scritto da

 Mi hanno regalato un cucciolo di cane una volta giunto a casa osservandolo meglio credevo che fosse uno jagde terrier ma poi cercando su internet sono venuto a conoscenza che si tratta di una razza canina di origine britannica molto antica Parliamo di un Manchester terrier.  Il suo nome rivela la sua origine è un cane di media-piccola taglia dall aspetto molto elegante di color nero intenso con delle focature color mogano o bianche.Fedelissimo al padrone molto astuto di temperamento acuto ed attento a qualsiasi cosa gli accade intorno. All inizio nei Balcani usato principalmente per la caccia di piccole prede tra tutti i terrier è quello che si adatta di più alla vita casalinga ed insieme ad altri cani. È un cane intelligente che apprende molto rapidamente si affeziona ad un solo padrone al quale mostrerà L indole più affettuosa del suo carattere mentre con altre persone si mostrerà molto più freddo e distaccato. 

La sua origine si attribuisce principalmente a due razze canine jack russel e black and tan terrier.

Presenta un altezza 40–41 cm al garrese per il maschio,la  Femmine: 38 cm al garrese. Collo: Sempre ben portato. Orecchie: Piccole e portate sempre ben al di sopra della linea della testa. Muscolatura: Asciutta ma solida. Pelo: Corto, liscio e lucido.

Nato in Inghilterra si sta diffondendo in tutto il globo molto usato negli States come cane da salotto ultimamente si sta diffondendo anche in Italia come cane da caccia usato principalmente per la caccia al cinghiale nella quale si ammira la sua enorme agilità. Infatti ha una corsa esplosiva infatti non ha bisogno di una notevole distanza per raggiungere la massima velocità inoltre ha una grande agilità nel salto e negli spostamenti rapidi cosa che lo aiuta durante L attacco degli ungulati. Dentatura forte tipica dei terrier. 

Per chi decide di tenerlo come cane da giardino (come me ) è capace di instaurare un rapporto unico come nessun altro cane molto sensibile al carattere del padrone al quale sarà tutto, protettivi nei suoi confronti un cane che riesce a capirti anche senza ordinativi

Pagina 4 di 24

Login

Mercatino

FIOCCHI 100 Bossoli calibro12 (T2 70mm). Cartucce da caccia
( / Ricarica)

FIOCCHI 100 Bossoli calibro12 (T2 70mm). Cartucce da caccia
09-15-2020

Strozzatori Rizzini
(Armi / Accessori)

Strozzatori Rizzini
06-25-2020

Magliette caccia Beccaccia
(Caccia / Abbigliamento)

Magliette caccia Beccaccia
04-20-2020

Ultimi commenti