Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Domenica, 23 Marzo 2014 00:00

Come addestrare un cane al riporto

Scritto da 

google+

linkedin

Il cane per istinto tende a scovare la preda per ucciderla e mangiarla non certo per riportarla al padrone. Tuttavia da cuccioli tutti i cani hanno un'innata attitudine al riporto che sparisce presto se non si effettua un adeguato addestramento. Addestrare da piccoli i cani al riporto è, quindi, indispensabile.

Cominciamo col creare un fagotto da utilizzare come riporto. Possiamo usare delle pelli di animali o un nostro calzino legato e riempito di piume (meglio se della preda che più pensiamo di cacciare) l'importante che la grandezza non sia eccessiva. Comincia col fargli odorare il fagotto e desiderarlo. Dopo di che lancialo a qualche metro di distanza e trattieni il cucciolo sino a che non gli darai l'ordine di andare. Usa una parola breve come "vai" o "porta". Non appena il cane prende il fagotto ordinagli di venire e nel frattempo indietreggia leggermente.

Quando il cane si sarà avvicinato, esortalo ad sedersi appoggiandogli la mano sulla parte posteriore del corpo e nel mentre tienigli la gola per non fargli mollare il fagotto. Non appena si sarà seduto correttamente esortalo a mollare il fagotto e riempilo di attenzioni per fargli capire che si è ben comportato. All'inizio potete anche premiarlo con il suo biscotto preferito con un pezzettino di carne o würstel arrostito.

Questo tipo di allenamento va ripetuto un paio di volte al giorno senza esagerare poiché il cane, soprattutto da cucciolo, tende a stancarsi ed annoiarsi presto. Meglio poche volte al giorno, ma ripetuto nel corso del tempo.

Può capitar a volte che il cane tenda a non riportare o abbandonare il fagotto. Va, quindi, "forzato" facendo sedere il cane e mettendogli il fagotto fra i denti costringendolo a trattenerlo. Il cane si rifiuterà e lo lascerà cadere per cui necessita ripetere l'esercizio molte volte consecutivamente per molti giorni e con grande pazienza. In poco tempo verrà il momento in cui lo tratterrà a piacere.

google+

linkedin

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Ultimi commenti