Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Martedì, 25 Novembre 2014 00:00

Colpi di calore e congelamento

Scritto da 

google+

linkedin

Congelamento Un rischio stando all'aperto

Chi svolge attività all'aperto prolungate o in caso di mal tempo o condizioni impervie, soprattutto in montagna dove le condizioni metereologiche possono variare molto rapidamente, si può correre il rischio di congelamento. In questi casi è necessario agire prontamente per non peggiore le condizioni del soggetto coinvolto. Bisogna cercare di riscaldare in maniera graduale la persona. Per prima cosa avvolgiamola da una coperta e portiamola in un ambiente riparato e riscaldato.

Somministrare bevande calde, ma NON alcoliche e riscaldare le parti interessate dal congelamento lentamente. Nei casi più gravi o dove è trascorso troppo tempo dai primi soccorsi organizzare il trasporto al più vicino ospedale.
In ogni caso evitare i riscaldamenti troppo rapidi. Agire subito con passaggi graduali dal freddo al calore.

Nei casi opposti quando si è troppo esposti al calore e al sole si può rischiare di avere i cosiddetti colpi di calore. Essi si manifestano con vertigini, mal di testa, nausee e svenimenti.
Per prima cosa stendiamo il soggetto colpito dal colpo di calore all'ombra possibilmente sdraiata tenendo attenzione a mente di lasciare la testa sollevata rispetto al corpo. Slacciamo eventuali abiti troppo accollati. Facciamo bere dell'acqua fresca, ma non gelata ed applichiamo degli impacchi umidi sulla fronte. Rivolgersi rapidamente al medico per ulteriori controlli.



Nozioni di primo soccorso


google+

linkedin

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Ultimi commenti