Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Giovedì, 02 Ottobre 2014 00:00

I punzoni sulle armi

Scritto da

I punzioni riportati sulle armi certificano la qualità e l'affidabilità dell'arma stessa garantendo determinate proprietà che possiede. Con la legge n. 186 del 23 Febbraio 1960 tutte le armi da fuoco portatili di qualunque calibro e dimensione fabbricate in Italia, nonché le armi tipo guerra regolamentari nazionali o straniere, allestite a nuovo o modificate ad uso caccia da ditte private e per la vendita a privati, debbono essere sottoposte alla prova del Banco nazionale di prova di Gardone Val Trompia (Brescia). Ogni marchio impresso sull'arma certifica il superamento di una determinata prova.
Prima ancora che l'arma arriva al Banco nazionale di prova il fabbricante riporta sulla canna e sulla bascula numero di matricola, il marchio del fabbricante, la dicitura "Made in Italy" ed il calibro.
Le armi ad anima liscia, sempre il fabbricante, apporre la lunghezza della camera di scoppio (esempio 70 o 76) ed il diametro della canna (esempio 18,5 per il cal.12).
Per le armi a canna rigata, invece, il produttore apporre il numero attribuito dal Catalogo Nazionale istituito presso il Ministero dell'Interno.

I punzoni sui fucili a canna liscia sono riportati sulla parte inferiore e posteriore della canna e sulla bascula. Nei fucili a canna rigata sono impressi sulla parte inferiore e posteriore della canna e sull'incastellatura o sulla bascula. Nelle armi corte sono, invece, impressi sulla canna, sul fusto, sul carrello (nel caso di pistole semiautomatiche) o sul tamburo (nel caso di rivoltelle). Sulla armi ad avancarica moderne sono impressi sulla canna e sul codettone.

Ogni banco di prova utilizza punzoni diversi.

Per tutte le armi fabbricate in Italia o che hanno superato una prova al Banco nazione di prova di Gardone Val Trompia troveremo i seguenti punzoni:

Nome
Descrizione
Punzone
Vecchio | Nuovo
Stemma
Identica il Banco che ha effettuato la prova. A destra lo stemma di Gardone Val Trompia
Polvere nera
Specifica che l'arma ha superato la prova con polvere nera
Polvere senza fumo
Specifica che l'arma ha superato la prova a polvere senza fumo a pressione ordinaria (1020/1080 bar)
Polvere senza fumo
Specifica che l'arma ad anima liscia è stata sottoposta alla prova superiore (1370bar) utilizzando polvere senza fumo
Conferma numero di catalogo
Conferma che il numero di catalogo riportato sull'arma è effettivamente quello assegnato
Riprova
Viene apposto sulle armi che già punzonate vengono riprovate
Giglio
Viene apposto sulle armi a canna liscia che sono state provate con cartucce a pallini d'acciaio
Contrassegno
Viene apposto sugli imballaggi delle munizioni e certifica l'avvenuta omologazione della cartuccia
Energia Inferiore a 7,5J
Viene apposto sulle armi ad aria compressa con energia inferiore a 7.5 joule
Peso
Indica il peso delle canne ad anima lisca al momento della prova. Facoltativo presente solo su richiesta
Es. Kg. 1.150
Anno di transito
Viene apposto sulle armi di importazione da paesi esterni all'Unione Europea
IT XXXX
Anno di prova
Un rettangolo con due lettere all'interno che identificano l'anno in cui è stata sottoposta l'arma alla prova


L'anno di prova prima del 1954 veniva indicato con le cifre dell'anno. Qui di seguito la codifica dell'anno di prova:

SIGLA ANNO SIGLA ANNO SIGLA ANNO
X 1954 AE 1979 BU 2004
XI 1955 AF 1980 BZ 2005
XII 1956 AH 1981 CA 2006
XIII 1957 AI 1982 CB 2007
XIV 1958 AL 1983 CC 2008
XV 1959 AM 1984 CD2009
XVI 1960 AN 1985 CF 2010
XVII 1961 AP 1986 CH2011
XVIII 1962 AS 1987 CI 2012
XIX 1963 AT 1988 CL 2013
XX 1964 AU 1989 CM 2014
XXI 1965 AZ 1990
XXII 1966 BA 1991
XXIII 1967 BB 1992
XXIV 1968 BC 1993
XXV 1969 BD 1994
XXVI 1970 BF 1995
XX7 1971 BH 1996
XX8 1972 BI 1997
XX9 1973 BL 1998
XXX 1974 BM 1999
AA 1975 BN 2000
AB 1976 BP 2001
AC 1977 BS 2002
AD 1978 BT 2003
Sabato, 19 Luglio 2014 00:00

Culbianco (Oenanthe oenanthe)

Scritto da

Il Culbianco è un passeriforme presente nel nostro paese dalla primavera sino ad Ottobre ed ai primi freddi a partire dei quali migra verso zone più calde.
La presenza sul nostro territorio è limitata per lo più per le zone del sud in particolare Calabria e Sicilia.
Si nutre principalmente di insetti e semi ed è facile trovarlo a terra camminare nei campi appena arati o in prossimità delle zone bruciate.

Pagina 19 di 86

Ultimi commenti