Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Articoli filtrati per data: Settembre 2014 - Community Caccia - Modo Mirino

Con un provvedimento di questi giorni della Giunta Chiamparino, su proposta dell'assessore Giorgio Ferrero, vieta l'utilizzo delle cartucce in piombo per la caccia in tutte le zone della Rete Natura 2000. La rete include le zone SIC, ZSC ed anche le zone denominate ZPS dove si poteva cacciare su limitazione.

Il divieto partirà dal prossimo 1 agosto 2015 permettendo così, in teoria, ai cacciatori di adeguarsi alle nuove normative.
Il provvedimento dovrebbe evitare il bioaccumulo di piombo nell'ambiente tutelando così gli uccelli acquatici.

Pubblicato in Notizie
Lunedì, 29 Settembre 2014 00:00

Mazza di tamburo (Macrolepiota procera)

Grazie alle sue dimensioni la Mazza di tamburo è sicuramente fra i funghi commestibili più vistosi. Da giovane il cappello risulta chiuso e nel complesso il fungo appare proprio una mazza di tamburo, da qui il nome, e man mano che cresce il cappello si apre come un fiore sino ad arrivare a dimensioni ragguardevoli anche di 30 o 40 cm di diametro. Il gambo è molto slanciato e sottile ed, infatti, il fungo assomiglia ad un parasole.

Pubblicato in Natura
Lunedì, 29 Settembre 2014 00:00

Ovolo Buono (Amanita caesarea)

Ovolo Buono

L'Ovolo buono è uno dei funghi più ricercati ed apprezzati, persino i romani lo "veneravano" chiamandolo "Cibo degli dei" e tutelando i boschi dove cresceva.
Il suo nome deriva dall'involucro bianco che lo protegge agli stadi iniziali che assomiglia ad un uovo. Quando la membrana si rompe pian piano spunta il fungo col suo caratteristico cappello arancione.

Pubblicato in Natura
Lunedì, 29 Settembre 2014 00:00

Morchella

Morchella Rotunda

La monachella nota anche come "spugnola" è un fungo molto caratteristico il cui nome lo deve proprio al cappello costituito da alveoli che gli conferiscono la forma di una "spugna". Normalmente è giallognolo/marroncino, ma può tendere anche all'olivastro a seconda delle zone in cui cresce. Tipico dei mesi primaverili cresce per lo più nei prati o vicino ad olmi e frassini in forma solitaria o gregaria.

Pubblicato in Natura
Lunedì, 29 Settembre 2014 00:00

Chiodini (Armillaria mellea)

Chiodini

I chiodini sono sicuramente fra i funghi più diffusi e consumati. Sono parassiti degli alberi e crescono alla base dei tronchi, in forma gregaria e a volte anche in gruppi numerosi di 20-30 esemplari. Il cappello supera raramente i 10 centimetri di diametro. Risulta carnoso e tende ad assumere, nei giovani, la caratteristica forma a chiodo. La sua carne è bianca, leggermente fibrosa e di sapore leggermente acidulo; il gambo presenta un anello biancastro nella parte superiore.

Pubblicato in Natura
Lunedì, 29 Settembre 2014 00:00

Russola

La Russola è una famiglia di funghi che comprende specie commestibili e non ed alcune anche velenose. Le migliori specie commestibili sono la "Russula virescens" (foto qui a destra) e la "Russula cyanoxantha" quest'ultima molto apprezzata e ricercata. Tuttavia essendo molte le specie di Russula, alcune simili fra loro, non è sempre facili individuare i funghi buoni da quelli tossici.

Pubblicato in Natura

Una tristissima notizia quella pervenuta oggi che racconta anche il coraggio e l'amore per il suo animale di un cacciatore bergamasco di 52 anni. Erano appena le nove quando nel comune di Almenno San Bartolomeo, provincia di Bergamo, si consumava la terribile tragedia.

Pubblicato in Notizie
Venerdì, 26 Settembre 2014 00:00

Troppo bracconaggio stop alla caccia a Malta

Grazie alla sua posizione al centro delle principali rotte migratorie ed alle tante aree verdi, Malta è considerata un vero e proprio paradiso per i cacciatori senza scrupolo che ogni anno arrivano sull'isola aggiungendosi ai già tanti cacciatori locali.

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 24 Settembre 2014 00:00

Funghi Ramaria

Ramaria

La Ramaria è un genere di funghi a cui appartengono circa 200 specie che ben si distinguono dagli altri funghi per l'aspetto curioso fatto di "ramificazioni" coralliformi. Questi funghi sono, in genere, commestibili anche se con cautela e la qualità di certo non è ottima. Si consumano cotti poiché crudi potrebbero risultare tossici. Vanno preferiti gli esemplari giovani che risultano teneri e dolciastri e dalle carni un po' acquose. Gli esemplari più vecchi tendono ad assumere un sapore più amarognolo e acidulo che può provare disturbi gastro intestinali. Si consiglia sempre e comunque di non esagerare col consumo di ramaria poiché può provocare effetti lassativi ed altri fastidi.

Pubblicato in Natura

I cacciatori liguri in vista dell'apertura della caccia potranno godersi la stagione senza intoppi o preoccupazioni grazie all'approvazione della legge denominata "salva-caccia" presentata dal cacciatore e Consigliere Regionale della Lega Nord Francesco Bruzzone.
La normativa prevede il proseguimento senza interruzioni della caccia secondo i dettami delle leggi regionali e nazionali in mataria in caso di sospensione dell'annuale calendario venatorio.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 2

Ultimi commenti