Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Visualizza articoli per tag: Remington

Una cartuccia eccezionale, ma di poco utilizzo nel settore venatorio italiano

Remington Buckshot 12 GA 00BK Torniamo a parlare di cartucce Remington e dopo aver provato la super magnum da ben 18 pallettoni (Remingon Express Buckshot 12/89) sembrava doveroso testare anche la "sorella minore", ma non per questo meno letale, da 70mm.

Generalmente non sono molto amante di Remington, ma semplicemente perchè, almeno dalle mie parti, non sono semplici da trovare e spesso le trovi a caro prezzo e devi sperare non siano state per troppi anni sullo scaffale.

Tralasciando questo le americane Remington sono cartucce straordinarie, semplici nell'estetica, ma ricche di ogni minimo accorgimento e materiali di pregio per ottenere la miglior resa balistica in ogni condizione.

La serie Express Buckshot offre una gamma di cartucce per la caccia di pregio. In America vengono utilizzate per la caccia agli ungulati e sono adatte anche per abbattere animali di grandi dimensioni come cervi o alci.
Pubblicato in Cosa spariamo
Remington Slugger Rifled Slugs Oggi parliamo della Remingont Slugger Rifled Slug munizione molto apprezzata dai cacciatori per la sua straordinaria forza d'arresto nei tiri a media o corta distanza, ma al tempo stesso molto criticata da chi la considera eccessiva in alcune situazioni di tiro come la caccia al cinghiale.
Questa munizione "monta" una palla Foster a piombo morbido con punta cava Hollow Point ed è nel calibro 12 e 20 fra le più letali in circolazioni.
Il merito è della palla Foster a forma di "campana" che, durante l'impatto, favorisce lo schiacciamento e la deformazione aumentando notevolmente l'area interessata dal colpo. La rapida deformazione provoca una vera e propria cavità temporale. Si crea, in pratica, un onda d'urto (o meglio ancora ONDA SONICA) talmente forte, grazie alla quantità di moto del proiettile, a trasmettere al selvatico un'imponente energia cinetica. Il tutto crea un foro a forma di ampolla, durante il passaggio del proiettile, in cui le cellule degli organi interni vengono compresse e decompresse facendo si che le parti nervose si stirino e si lacerano, mentre gli organi vitali prima lacerati si dilatano ed esplodono.
Pubblicato in Cosa spariamo
Etichettato sotto
Fra le cartucce a pallettoni più potenti troviamo sicuramente la Remington Express Buckshot 12/89 che ospita ben 18 pallettoni (00 o 11/0) che nella nostra numerazione corrispondono agli 11/0.
I pallettoni sono ospitati all'interno della borra contenitore Power Piston assieme al plastic buffer, un polimero che permette di proteggere i pallettoni e garantire rosate piuttosto omogenee. Risultano, infatti, ottime anche a media e lunga distanza.

In ambito venatorio, almeno in America, questa cartuccia è molto usata per la caccia al cervo a coda bianca o per altri tipi di ungulati oppure per i coyote. In Italia la legge vieta l'utilizzo di munizioni spezzate per gli ungulati, però non è vietata per l'utilizzo su altri tipi di selvatici come le volpi.

L'utilizzo principale di queste cartucce sono per la difesa personale o il tiro al bersaglio.
Pubblicato in Cosa spariamo
Etichettato sotto
Remington express long range

Remington express long range Una bella corazzata per tiri al limiti

Cartuccia molto versatile per i tiri a lunga distanza grazie alla borra power piston (in figura sotto) e un caricamento da 36 g permette di mantenere belle rosate dense e uniformi sui tiri a lunga distanza.

La numerazione dei pallini va dal BB (2/0) fino al 9, in questo modo possiamo scegliere la nostra numerazione preferita per le nostre cacce più impegnative come la lepre e il fagiano.

Altra caratteristica importante di queste cartucce sta nei caricamenti disponibili, infatti, partono dal cal.12 al cal.410.
Testata in diverse occasioni in cal.12 con numerazioni di pallini 2 e 5 dalla lepre fino agli astuti animali invasivi come le gazze ladre ha reso sempre ottimamente.
Consiglio di spararla con climi freddi, io me ne porto sempre un paio dietro quando caccio in alta montagna, non si può mai sapere se dietro un angolo di roccia c’è una bella lepre ad aspettarmi.

Pubblicato in Cosa spariamo
Etichettato sotto