Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Domenica, 13 Luglio 2014 00:00

La cartuccia a pallini

Scritto da 

google+

linkedin

La cartuccia a pallini è essenzialmente composta da un bossolo di plastica o cartone cerato che serve a contenere la polvere e la carica di piombo. Il bossolo è formato principalmente da tre parti: Il tubo, il fondello e l'innesco.

Il fondello può essere di varie altezze e serve a sostenere le pressioni a cui è soggetta la cartuccia durante lo sparo per evitare che il corpo del bossolo ceda rendendo difficile l'espulsione del bossolo vuoto dalla canna. L'altezza del fondello è in funzione della dose (polvere/pallini) che il bossolo deve contenere e, quindi, in funzione delle possibili pressioni da reggere.


In base all'altezza del fondello il bossolo prende i seguenti nomi:

  • Tipo 1: fondello 8 mm;
  • Tipo 2: fondello 12 mm;
  • Tipo 3: fondello 16 mm;
  • Tipo 4: fondello 20 mm;
  • Tipo 5: fondello 25mm.


  • I T4 e T5 vengono impiegati principalmente per il caricamento di munizioni dette corazzate o per i proiettili a palla.
    Gli inneschi contengono una miscela che si attiva non appena il percussore colpisce la base dell'innesco incendiando la polvere così da generare l'energia necessaria a spingere la dose di piombo. In figura le parti principali di una cartuccia confezionata:



    Il bossolo è chiuso superiormente tramite una chiusura tonda o stellare realizzata a caldo tramite un'opportuna bobina che ruota a velocità sufficiente. La prima chiusura è fatta su un discetto o cartoncino tenuto saldamente in sede dall'orlatura tonda che porta l'altezza complessiva della cartuccia a circa 64mm. La chiusura stellare viene realizzata ripiegando su se stesso il bossolo realizzando delle pieghe (4-6-8) ed ottenendo così un'altezza complessiva della cartuccia attorno ai 58mm. Non ci sono particolari vantaggi fra le due chiusure. Nell'industria per praticità e costi si preferisce la chiusura stellare.

    google+

    linkedin

    Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

    Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

    Ultimi commenti