Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Ultime notizie

Le stupende dee Diane inglesi, al naturale, mirano allo sconfiggere le malattie

Calendario Cacciatrici InglesiTi stai godendo ancora il calendario del 2017, ma le cacciatrici inglesi non si fermano mai e quando c'è di mezzo la beneficienza gli appassionati della doppietta non sono da meno. Come avviene in Italia, con le cacciatrici trentine, le stupende diane oltre la manica posano per la realizzazione di calendari i cui ricavati finiranno a finanziare la ricerca sul cancro.

Le inglesine sono però più piccanti e osano optando per il nudo artistico per raccogliere il maggior numero di fondi.
Nel 2016 si è riusciti a raccogliere più di 3mila sterline, nel 2017 2.300 e si spera che anche il prossimo calendario sia un successo.

L'idea venne al fotografo Mark Harris che rimase colpito dalla perdita di un caro amico per colpa del tumore al pancreas. Questa malattia rimane uno dei tumori col più elevato tasso di mortalità con, solo nel Regno Unito, circa 9.000 nuovi casi diagnosticati ogni anno con un tasso di sopravvivenza appena del 3%.
Pubblicato in Notizie

Appostamento CacciaSaranno 200 i cacciatori che saranno formati nelle prossime settimane per comporre i "vigili cacciatori" che, in collaborazione con la polizia, aiuteranno le autorità a salvaguardare il territorio.
Questa l'iniziativa della Prefettura di Oise che si adoperà dei cacciatori come supporto ad una varietà di reata quali i danni ambientali o i fatti insoliti fra i boschi. Il Prefetto Didier Martin è il sostenitore di questa iniziativa che intende sottolineare come i cacciatori non avranno alcuna autorità in più degli altri cittadini, ma metteranno a disposizione la loro conoscenza del territorio e la loro regolare presenza per aiutare i gendarmi nelle loro attività, non per sostituirli.

Daltro canto i cacciatori rimagono assidui frequentatori dei boschi e delle aree rurali anche al di fuori della stagione di caccia.
Pubblicato in Notizie

Unione EuropeaEntro il 2019 tutti gli stati dell'Unione Europea dovranno adeguarsi alla nuova normativa. Con 491 voti a favore, 178 contrari e 28 astensioni oggi 14 marzo il Parlamento Europeo ha approvato le modifiche alla legge sulle armi del 1991 che presentava, a detta dei deputati, importanti falle si sicurezza.
L'obiettivo è il commercio illegale, la collaborazione fra stati e aumentate il controllo sulle armi regolarmente detenute senza intralciare gli appassionati di tiro sportivo e cacciatori.

Per attuare le nuove direttive alcune limitazione potranno essere applicate anche in Svizzera. Il tutto dovrebbe aiutare la polizia a contrastare il terrorismo e l'introduzione facile di armi nei territori dell'unione.
Tutti i paesi dovranno inasprire i controlli sulle armi, sopratutto su quelle sin ora poco considerate, come quelle a salve che possono essere facilmente convertite per sparare proiettili veri, Esattamente come avvenne nell'attentato del 7 gennaio 2015 al periodico settimanale francese Charlie Hebdo.
Pubblicato in Notizie

QuagliaCome da tradizione il Governo Maltese ha annunciato l'annuale apertura della Spring Hunter.
Il periodo di caccia sarà aperto appositamente per approfittare del grande afflusso migratorio di uccelli sull'isola nel periodo primaverile.
Quest'anno, per la prima volta, non sarà consentito sparare alla Tortora dichiarata dall'UE una specie troppo vulnerabile dal punto di vista della conservazione. (Se non cambia la situazione presto la vedremo rimossa anche dai nostri calendari italiani)

La stagione primaverile si aprirà il 25 marzo e si chiuderà il 14 aprile. I cacciatori che vorranno partecipare alla Spring Hunter dovranno presentare domanda dal 27 Febbraio sino all'11 marzo. Sono ritenuti idonei tutti i cacciatori maltesi con regolare licenza di caccia in corso di validità, che possiedono una polizza assicurativa per eventuali responsiblità civili sul porto d'arma da fuoco per uso caccia valida per il 2017 e devono essere membri di una delle organizzazioni di caccia riconosciute.
Pubblicato in Notizie

Fringuello posato Non è il Libano, non è Malta è il cuore dell'Italia tra l'Emilia Romagna e le Marche. Nel minuscolo stato estero di San Marino si cacciano specie che i cacciatori italiani hanno, ormai, lontani ricordi.
A San Marino i "pochissimi" cacciatori presenti (oltre 1500) cacciano come facevamo in Italia sino agli inizio degli anni '90.

Specie come Storno (cacciabile anche in preapertura), Frosone, Fringuello, Verdone e Pispola sono legalmente cacciabili dal 18 Settembre nonostante nelle zone limitrofe di tutta Italia non è consentito la caccia a queste specie neanche in deroga.

Dopo aver letto questo non ci può sorprendere che a San Marino la Beccaccia si può cacciare sino al 30 gennaio e Tordo Bottaccio, Tordo Sassello e Cesena sino al 9 febbraio 2017.
Pubblicato in Notizie

AQUILE E DRONI Sempre più persone si sono appassionati alla drono-mania grazie alla quale chiunque può dilettarsi nel guidare un modellino ed eseguire riprese mozzafiato.

Peccato che questa mania apre le strade a nuovi e possibili attentati. Ecco che la polizia dei Paesi Bassi si appresta a schierare una squadra speciale composta da aquile per abbattere tutti i droni che invadono lo spazio aereo di aeroporti o altre aree sensibili.
La polizia ha sfruttato l'arte della falconeria e dal 2015 ha cominciato ad addestrare un gruppo di aquile per abbattere qualsiasi modellino volante.
Pubblicato in Notizie

Lo scorso anno tutte le federazioni di cacciatori, le associazioni venatorie e tutti gli operatori economici del settore caccia si sono mobilitati per raccogliere dati e cifre parlanti che dimostrino l'importanza delle caccia nell'economia francese. I dati sono disponibili su chasseunderfrance.com e mostrano, in maniera chiara, l'impatto economico e sociale della caccia in Francia.

Le attività venatorie sono un valore aggiunto che portano ricchezza e sviluppo dei territori sopratutto i più periferici.
Ogni cacciatore francese apporta all'economia del paese un valore aggiunto di 1136 euro l'anno.
Pubblicato in Notizie

Caccia primaverile Quaglia Tortora a Malta Quest'anno riparte la tradizionale caccia primaverile a Malta che durerà due settimane, una in meno rispetto agli altri anni. Le prede interessate sono la Tortora e la Quaglia che il governo maltese ha data disposizione per un prelievo totale di cinque mila tortora e cinque mila quaglie. Meno della metà delle undicimila previste.
La Spinrg Hunter è una tradizione molto sentita a Malta e ogni anno arriva puntuale fra la fine di Aprile ed inizio Maggio nonostante nel 2015 il referendum sulla caccia primaverile ha cercato di far cessare.
Pubblicato in Notizie

UbaraIn pochi di noi conosceranno l'Ubara, (Chlamydotis undulata), cugino dell'Otarda specie rara da noi e protetta, ma quello che fa discutere è sicuramente la scelta del Pakistan di togliere il divieto da caccia a questa specie classificata "vulnerabile" e, quindi, praticamente quasi a rischio estinzione.
Le motivazioni che hanno spinto la Corte Suprema del Pakistan a dichiarare cacciabile risiedono nell'interesse economico di tutelare i rapporti con i Paesi del Golfo ed in particolare con l'Arabia Saudita. Pare, infatti, che la carne di Ubara sia considerata afrodisiaca dagli sceicchi che pur di averla sarebbero disposti a tutto.

Era appena il 20 agosto quando Jawwad S. Khawaja vietava la caccia dell'Ubara in Pakistan in quanto specie in via di estinzione e, quindi da proteggere. La notizia era stata ben accolta dagli ambientalisti, dai conservatori e da tutte le persone che credono nel rispetto e nella salvaguardia della biodiversità e delle specie a rischio.
Pubblicato in Notizie

Modella con orso

Campagna di sensibilizzazione contro la caccia Modelle posano con l'orso e la pelliccia

In Russia è stato girato un servizio fotografico che mostra due belle modelle, Lidia Fetisova e Maria Sidorova posare tranquillamente con Stephen un'orso dalla triste storia alle spalle.
Ritrovato ferito da una pallottola è stato salvato e curato diventando una vera e propria star in Russia prendendo parte anche ad alcuni film. Speriamo che "salvato" non voglia dire per lui costretto a vivere in spazi chiusi e a partecipare a ridicoli spettacoli come l'attuale scalpore.
L'orso di 650Kg costretto a pose innaturali dovrebbe riuscire a sensibilizzare la gente che gli animali, anche quelli che pensiamo pericolosi, siano nostro amici.
La fotografa Olga Barantseva, che ha immortalato gli scatti, ha, infatti, detto "Abbiamo voluto mostrare la naturale armonia tra gli essere umani e gli orsi mostrando una tradizionale amicizia, così come avviene tra due amici umani, ma tra gli esseri umani e gli orsi in Russia"

Peccato che il messaggio che doveva essere anti caccia ha messo solo in ridicolo un nobile animale costringendolo in pose innaturali e magari spingendo le persone ad avvicinarsi incautamente ad orsi selvatici.

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 2