Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Lunedì, 08 Giugno 2020 22:46

Le migrazioni degli uccelli

Scritto da
Le incredibili migrazioni degli uccelliQuando non a caccia, appena posso, scappo ad osservare gli uccelli nel loro habitat e imparare le loro abitudini. Un argomento che mi ha sempre impressionato di questi animali è la loro migrazione.
Un fenomeno per certi versi strano e assurdo che porta questi animali a viaggiare per migliaia di chilometri sempre nello stesso periodo o sempre nelle medesime zone anche se sono al loro primo anno di vita e non hanno mai viaggiato.

Cosa si nasconde dietro la migrazione? perché gli uccelli migrano? si spostano di giorno o di notte? e soprattutto come fanno ad orientarsi?

In questo articolo cercherò in maniera semplice e veloce di spiegarti la migrazione degli uccelli... Partiamo subito col capire cosa si nasconde dietro la parola migrazione.
Calendario venatorio toscana 2020 2021Approvato il calendario venatorio che regolamenterà la prossima stagione venatoria in Toscana.
Poche le novità rispetto lo scorso anno se non una piccola attenzione per quei cacciatori specializzati alla caccia all'allodola e che detengono richiami vivi.
Quest'ultimi, infatti, potranno prelevare il doppio delle allodole rispetto agli altri e, quindi, vedono i limiti di carniere portarsi a 20 capi giornalieri per un massimo stagione di 100 capi.
Una piccola attenzione che probabilmente permetterà di mantenere ancora viva la classica caccia all'allodola con i richiami vivi e ne giustifica, in parte, le fatiche e le spese necessarie.
Anche quest'anno, con parere favorevole dell’ISPRA, la regione ha autorizzato su tutto il territorio toscano il prelievo in deroga dello storno, dopo cinghiale e capriolo la terza specie maggiormente responsabile dei danni all'agricoltura con ben 1,5 milioni di danni accertati nel periodo 2004-2019.
Unica novità, rispetto le passate stagioni, l'obbligo dell'uso del tesserino per quei cacciatori che vogliono aderire al prelievo dello storno.
Mercoledì, 27 Maggio 2020 18:42

Prova action cam Apeman A77

Scritto da

Affare o fregatura?

Apeman A77Il mondo delle action cam è ormai gremito di tantissime varianti di camere di ogni tipo. Dalla più blasonata Go Pro e Sony via via nel tempo si sono aggiunte tantissime marchi che hanno prodotto dispositivi anche di un certo livello.
Di certo, quelle che quasi tutti noi chiamiamo "cinesate" hanno praticamente invaso il mercato con action cam molto economiche ed allettanti nel prezzo e con la promesso di riprese ad alta qualità arrivando anche all'ottima risoluzione dei 4K.

Se siamo alle prime armi e cerchiamo un prodotto per i nostri video amatoriali, una "cinesata", ma magari con le giuste caratteristiche potrebbe essere la scelta saggia.
Il problema rimane dove trovare una di queste action cam e come valutarne l'acquisto.
Venerdì, 22 Maggio 2020 16:26

Quante cartucce e quanta polvere posso detenere?

Scritto da

raccola polveri cartucceNon è sempre facile, per gli appassionati della ricarica, comprendere i termini relativi alla detenzione contemporaneamente di munizioni e polvere da sparo.
In molti, infatti, fanno confusione tra munizioni da denunciare e quelle da detenere senza obbligo di denuncia, soprattutto quando si acquista della polvere da sparo.
La normativa in merito alla detenzione di munizioni e polveri è piuttosto datata e non sempre facile da interpretare, visto anche le successive e numerose sovrapposizioni legislative.

Questo articolo non vuole asserire ciò che sia legale o illegale, ma solamente fare chiarezza su quali sono le normative che regolano la detenzione di munizioni e polveri.

Il primo testo che ci interessa e che regolamenta tutta la pubblica sicurezza é il...

Dalle parole e dall'esperienza di Gianluca Garolini...

tortoraUn selvatico nobile e pregiato che a causa delle attuali restrizioni possiamo cacciare sempre meno se non in quelle due o tre giornate di preapertura nelle regioni dove concesso.
Un selvatico che regala particolari emozioni e che, almeno nelle mie zone della sicilia, è prevalentemente di passaggio durante la migrazione e staziona per lo più a ridosso del mare dove gli piace appollaiarsi sugli alberi da fresco, tipici della macchia mediterranea, e spostarsi nei vicini giardini dove banchetta a base di frutti e semi.

Se fortunati ad imbattersi in quelle giornate settembrine di forti temporali di scirocco ecco che non è raro assistere ad uno spettacolo unico in cui le tortore, in genere molto alte, rientrano dal mare tutte assieme in flotte di decine o più per trovare rifugio dal mal tempo sulla terra ferma.