Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

demk

demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Una giornata divertente alle "mangia botte"

Caccia Migratoria Calabria Allodole Tornare nella mia bella Calabria è sempre un'emozione e se è periodo di caccia non posso lasciarmi scappare l'occasione!. Quest'anno il mio primo giorno di caccia è stato il 4 novembre.
Il passo sin ora non è stato emozionante in Calabria, anzi tutt'altro. Mio padre ha la fortuna di frequentare appena può, ma l'annata è stata proprio nera con le allodole quasi del tutto assenti ed i tordi ancora rari.

Nei giorni precedenti il tempo è andato migliorando e la rosa dei venti si è spostata verso il nord, nord est. Per il mio primo giorno di prospetta bel tempo senza neanche una nuvola, ma con freddo pungente. Queste condizioni sono, in genere, ottime per il passo in Calabria.

Dopo aver valutato il meteo decidiamo di optare per la montagna approfittando della bella giornata prevista. Partiamo la mattina presto, a guidarci una luna piena stupenda che illumina tutto a giorno regalandoci uno scorcio di stretto magnifico.

Quando la passione ci guida l'impossibile diventà realtà!

Foto Caccia Beccaccia 36Magnum Ogni anno aspetto le ferie per fine ottobre, inizio novembre, per poter tornare a casa sullo stretto e poter ritrovare gli amici e tornare sui nostri bellissimi monti calabresi.

Quest'anno il passo, almeno in Calabria, è stato scarno e tardo. Il tempo pazzerello fra caldo anomalo e bombe d'aqua e gelo improvviso hanno sicuramente contribuito a stravolgere la migrazione delle nostre amate prede.

Il tempo incerto di certo non è un problema ed appena suona la sveglia l'unico pensiero oltre che prepararsi è attendere il caffè della moka. Oggi si va a caccia con Filippo (PippoSpring) e Damiano. L'unico nostro problema è caricare i cani in auto senza far troppo chiasso. Il mio Eracle, un breton bianco nero di tre anni, crea sempre un po' di problemi quando è in compagnia nonostante Aron, lo Springer di Filippo sia calmissimo.

Alla fine carichiamo tutto e si parte, ci fermiamo a prendere Damiano dove un altro caffè e d'obbligo ed ancora buio arriviamo sul posto di caccia.

Soprannominato il CacGyver dei bracconieri aveva abilmente camuffato l'arma

bastone fucile artigianaleImportanti i dati dell'operazione Pettirosso 2017 nelle valli bresciane che ha convogliato i carabinieri forestali, arrivati da un po' tutta Italia, a difesa delle specie migratorie in transito nella provincia. Vittima delle antiche tradizioni culinarie migliaia di uccelletti protetti, circa 1500 quelli sin ora recuperati, che alimentano un mercato di compra/vendita sul territorio che raggiunge cifre spaventose.

Fra i tanti sequestri un caso un po' atipico ed interessante si è svolto nella zona di Gussago.

Le forze dell'ordine allertate dal rumore di spari erano in perlustrane in un campo dove si trovava solo un anziano di 67 anni e nessun arma, nè un fucile, nè una pistola.

Eppure i colpi nitidi sentiti poco priva provenivano da là...

A Stilo Cinghiale abbattuto era afflitto da turbercolosi...

Cinghiale Turbercolosi Con l'inizio della stagione di caccia al cinghiale, il Servizio Veterinario dell'Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) di Reggio Calabria ha intensificato le attività di controllo e prevenzione lanciando un appello a tutti i cacciatori.

Lo scorso anno il Servizio Veterinario Area B Igiene degli Alimenti di origine animale dell’ASP di Reggio Calabria ha sottoposto a controlli circa mille sfoglie di cinghiali abbattuti dai cacciatori. Solamente una parte di tutti gli animali abbattuti vengono sottoposti a controlli.

L'ispezione, sostiene l'ASP, è necessaria prima di commercializzare e/o consumare le carni al fine di certificarne la sicurezza.

Non si può escludere l’uso dell’arma per difesa personale o, senza colpa, nell’esercizio dell’attività venatoria.

Setter CaneNel 2009, un cacciatore residente nella provincia di Foggia, si è ritrovato a dover difendere il proprio setter durante una battuta di caccia dall'aggressione di un Pitbull libero. Per difendere e garantire l’incolumità fisica dell'amato cane il cacciatore è dovuto intervenire utilizzando il fucile.

La Questura ha però valutato un non corretto impiego dell'arma, legittimamente detenuta, ed ha provveduto a vietare la detenzione di armi e munizioni all'uomo e a revocargli la licenza di porto d'armi.

Dopo anni è finalmente arrivato il giudizio del TAR della Regione Puglia a cui il cacciatore aveva presentato ricorso contro la Prefettura, il Ministero dell'Interno e la Questura.
Sabato, 09 Settembre 2017 13:52

Colombacci con patate

Ricetta Colombaccio Umido con patate Il Colombaccio è una delle mie prede preferite, ma cucinarlo non è sempre facile. Le sue carni non sono molto grasse e se non ben cucinate possono risultare stoppose o dure.
I Colombacci più piccoli sono sicuramente più teneri, ma gli adulti di due o più anni di certo non si addicono allo spiedo e devono essere opportunamente preparati e cotti per più tempo a fuoco lento.

Mia madre col tempo ormai è diventata bravissima e a casa ci delizie con ricette sempre diverse, ma simili.
Oggi ti propongo l'ultima variante che prevede di cucinare i colombacci con poca acqua a lento fuoco e patate (non guastano mai)...
ISPRA limitazione caccia incendiCon una nota trasmessa a tutte le regioni Italiane e per conoscenza al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, l'ISPRA ha dato il suo parere sulla caccia di quest'anno caratterizzato da siccità ed incendi. La notizia è presente sul sito dell'Ente: Limitazioni all’attività venatoria a causa della siccità e degli incendi che hanno colpito il Paese .

Quest'anno è la pioggia a farsi attendere come non mai e, purtroppo, i piromani in quest'estate rovente si son dati un gran da fare. Le associazioni ambientaliste, sempre dedite a chiudere la caccia, hanno sfruttato gli avvenimenti e tramite media, social e comunicati hanno cercato in tutti i modi di slittarne l'apertura.
Domenica, 27 Agosto 2017 17:59

Vecchia MB Gigante beige bossolo cartone

Il Nettuno più famoso nel mondo della caccia...

Vecchia MB Gigante BEIGE CartoneContinuiamo a rispolverare i grandi successi venatori del passato e, questa volta, abbiamo puntato il dito su una cartuccia che non ha bisogno di presentazione e che più grandicelli di noi ha sparato sicuramente almeno una volta nella propria carriera. Sto parlando della MB Gigante cavallo di battaglia della B&P e tutt'ora in produzione.
Nel corso degli anni ha sicuramente subito modifiche aggiornandosi e proponendo il massimo, ma il Nettuno, tributo di uno dei simboli di Bologna che ospita storicamente la sede della ditta, è rimasto sempre presente.
L'attuale versione, qui la versione precedente, usa componenti moderni come il bossolo gordon in plastica e l'MBX32, ma mantiene borra feltro ed orlo tondo che hanno da sempre esaltato questo caricamento.
Proprio l'insieme feltro e chiusura orlo tondo ed i suoi 32g rappresentano il giusto equilibrio per i tiri sulle medie distanze con qualche buon esito anche in eventuali tiri lunghi appena oltre i 30metri.
Venerdì, 25 Agosto 2017 11:32

Come cacciare la Tortora

Le saette a ciel sereno protagoniste della preapertura

Tortora posataCon settembre alle porte i cuori di noi cacciatori si infiammano e, per chi ha la fortuna di praticare la pre-apertura a settembre, sicuramente la Tortora è la prediletta fra gli appassionati.
Sarà per il bel piumaggio, per il suo volo fulminio, per le sue squisite carni o per la grossa incognita che spesso ci riserva questo selvatico noi italiani siamo particolarmente attratti da questa caccia.
La Tortora è un migratore che, nel periodo estivo, nidifica in Europa, Italia compresa. Agli inizi di Settembre, in base alle condizioni climatiche e alle zone di pastura, comincia a spostarsi verso il Nord Africa.
Per questo motivo senza la preapertura si fa davvero fatica ad incontrarla nelle nostre uscite.
Lunedì, 21 Agosto 2017 14:16

Crollo del numero dei cacciatori preti

In appena tre anni crollo del 70% dei preti cacciatori

Don Camillo CacciatoreI tempi cambiano ed alcune immagini del passato spariscono. Sto parlando dei cacciatori la domenica che partivano in vespa con la gabbietta ed il fucile a tracolla o le scene di caccia che a volte apparivano nei film degli anni '80. Questa immagine del cacciatore come la normalità oggi viene sempre meno in una società sempre più concentrata nelle città e lontana dalle campagne e dalla ruralità.

Un tempo non faceva così tanto scandalo se il prete del paese fosse cacciatore e si unisse ai suoi parrocchiani in tradizionali giornate venatorie. Oggi giorno non è così e l’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (AIDAA) ha pubblicato con orgoglio i dati raggiunti con "appena" 40 preti che la prossima stagione andranno a caccia. Un trend fortemente in diminuzione e si stima che i colletti bianchi che vanno a caccia siano -70% da tre anni a questa parte.

Insomma, niente più preti in stile "Don Camillo", il personaggio inventato da Giovannino Guareschi, che fra una messa ed una disputa con l'eterno nemico Peppone curava le sue amate galline e andava a caccia con la tradizionale doppietta.

Lorenzo Croce, presidente di AIDAA, commenta i dati indicando come la forte dimiuzione sia dovuta all'età avanzata dei preti simpatizzanti la caccia e, al tempo stesso, all'azione di dissuasione ed informazione che la stessa associazione ha cercato di diffondere nel tempo.
Pagina 1 di 51