Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Ramon

Ramon

La precisione di tiro,non basta per essere un buon cacciatore. Colui che possiede esclusivamente questa capacità, farebbe bene a restarsene a casa.Ma chi ama la fauna e il bosco anche quando non risplende il fuoco, non si ode il fragore dei fucili e va fuori anche durante il periodo di divieto di caccia, quando la terra e gli alberi sono congelati o coperti di neve, quando il cibo scarseggia, il bisogno è massimo e la morte raggiunge l'animale selvatico. Solo colui che scongiura la morte curando,nutrendo e proteggendo gli animali, merita di essere chiamato cacciatore. Hermann Lons

Il cinghiale più grande che ho abbattuto!

ospite della squadra la padella 20180109 11528691591 Quest'anno è stata una discreta annata con buona presenza dei selvatici e, per fortuna, sono riuscito anche a testare un po' di assetti interessanti.
Proprio verso il finire della stagione ho avuto l'invito da parte degli amici della squadra "La padella" per una giornata assieme in allegria come ospite.
Mai avrei pensato che diventasse una delle giornate più belle della mia carriera di caccia al cinghiale.

La mattinata è serena, ma davvero fredda. A scaldare gli animi l'allegria che dilaga fra tutti i membri della squadra che con passione e simpatia si apprestano ad avviare la battuta.
Vengo messo di posta in una zona per me nuova. Comincio a studiarla bene e già da subito ho l'impressione che sia un ottimo passetto. Noto il terreno un po' mosso e capisco che qualcosa si mosso di recente, magari nella notte.

Caos fra le disciplinari, cacciatori singoli esenti dall'obbligo di certificare le carni dei cinghiali abbattuti

Famiglia Cinghiali LazioQualche giorno fa avevamo visto quanto potrebbe essere pericoloso l'assunzione di carne senza alcun controllo sanitario, Reggio Calabria - la carne di Cinghiale può essere pericolosa.
Questa volta puntiamo gli occhi sul Lazio dove sono gli stessi cacciatori a lamentarsi delle norme vigenti.

Nella regione Lazio la caccia al cinghiale può essere esercitata da squadre regolarmente iscritte, dai cacciatori di selezione ed anche dal cacciatore singolo.

Non si spiega, se non per un evidente caso di disattenzione, come mai vige l'obbligo dei controlli fitosanitari sui cinghiali abbattuti alle squadre ed ai selecontrolli, ma non ai singoli cacciatori.
Martedì, 21 Marzo 2017 23:27

Ciaffoni Anigrina Lamellare Dispersante

Ciaffoni AL Dispersante Una nota e ben rifornita armeria di Frascati (Roma), Ciaffoni, propone una linea di cartucce di produzione propria per ogni esigenza. Se ti trovi da quelle parti di consiglio di farci un salto anche solo per curiosare.

Fra le cartucce più apprezzate dai cacciatori romani e limitrofi, e forse fra le più azzeccate fra quelle proposte per la piccola migratoria, c'è AL dispersante una munizione davvero micidiale col freddo rigido e caricata, ovviamente non l'onomina polvere.

Un bossolo trasparente lascia trapelare i segreti di questa cartuccia e le stampe ricordano che si tratta di una dispersante da dedicare alla caccia nelle brevi distanze come alla regina.

Nonostante il bossolo T1 facciano pensare ad una cartuccia non di pregio, stagione inoltrata, ed in particolare nelle giornate fredde, col mio Beretta A302 canna 70cm non lascia scampo.
Sabato, 18 Marzo 2017 22:45

PM34 demi magnum SNIA

PM34 demi magnumUna munizione molto famosa negli anni passati era la PM34 una baby magnum molto performante e dedicata alla caccia di pregio.
Nonostante il fondello T1 e il nome un po' forviante questa cartuccia apparentemente normale celava, invece, una dose maggiorata da ben 40g che all'epoca non era tanto comune come oggi.

A produrre la PM34, inizialmente era la Montecatini Edison, che intorno agli anni '60 commercializzò questa munizione che prendeva il nome dalla polvere utilizzata la M34.
Questa era una nitrocellulosa completamente gelatinizzata e messa appunto per soddisfare le richieste di cartucce maggiorate.
La M34 non fu mai venduta al dettaglio e venne utilizzata esclusivamente per il caricamento di munizioni originali.
Si presentava in lamelle trafilate e grafitate color grigio. Semi densa e molto progressiva, questa polvere, si prestava al confezionamento di cartucce magnum e demi (mezze) magnum. Nel '74 subentrò la SNIA che produsse la M34 sino al '76.
Sabato, 18 Febbraio 2017 11:21

RC 3 Caccia 36g (Vecchie)

Ideale nelle giornate soleggiate.
RC3 CacciaCartuccia un po' datata, ha circa 5-7anni e come tutti sappiamo la RC è famosa per cambiare ed adeugare spesso le sue cariche.
Ho avuto la fortuna di provare queste cartucce diverse volte e col tempo sono riuscito ad individuare le condizioni climatiche favorevoli.

Nelle giornate soleggiate questa cartuccia va molto bene regalando tiri anche lunghi. Viene, infatti, spesso utilizzata in zona per la preapertura sui Colombacci e sulle Tortore più scaltre che difficilmente si lasciano avvicinare.

In altre giornate col tempo più freddo ed umido, invece, ho ottenuto l'effetto opposto con spiumate e recuperi ancora vivi nonostante i pallini avessero centro in più punti la preda.
Resta comunque una valida scelta per le giornate soleggiate. Leggendo un po' giro a mia sorpresa trovavo discussioni che affermavano che la cartuccia fosse ricaricata con polvere Tecna, ma non mi convinceva molto.
Domenica, 12 Febbraio 2017 22:00

Nobel Sport Classica 32g

Una delle cartucce "storiche" della Nobel Sport rimasta quasi invariata negli anni. NSI Classica Molti ricorderanno o rimpiangeranno le vecchie e gloriose AZ20 della Maionchi color arancione che, nonostante son passati anni e, come tutti sappiamo, la Nobel Sport ha acquisito il marchio Italiano, vengono tutt'ora prodotte sotto il nome di "CLassica".