Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Sabato, 01 Settembre 2018 11:19

Daniele Cusmai e Lega Foggia vicini ai cacciatori

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

google+

linkedin

Non sono cacciatore ma chi discrimina una categoria che per i territori è sempre stata una risorsa, solo per questione ideologica; crea solamente danni alle nostre comunità.

Daniele Cusmai LegaRiparte la stagione venatoria in Puglia ed in molte altre regioni d'Italia e nulla sembra cambiato rispetto agli scorsi anni.

Le tante promesse elettorali fatte sembrano essere rimaste tali e Salvini e company, che più di tutti, si sono dimostrati attenti ai problemi del settore venatorio hanno addosso gli occhi di tutti noi cacciatori.
Sarebbe ora di vedere qualcosa di concreto.

La Lega Foggiana si schiera, a gran voce, a favore della categoria venatoria con Daniele Cusmai, Segretario Provinciale Foggia Lega, che tramite i media locali dimostra tutto il suo appoggio ai cacciatori. Una categoria sempre più vittima di licenze costose, spazi e periodi limitati.

Il primo Settembre riaprirà l’attività venatoria anche in Provincia di Foggia ancora una volta tra mille difficoltà per i cacciatori. Rinnovo della licenza con costi elevati (circa 400 euro), tratturi per raggiungere le sempre più ristrette zone lasciate in abbandono e non manutenute, oltre al problema storico relativo alla perimetrazione delle zone di caccia. La perimetrazione del Parco Nazionale del Gargano, infatti, ha lasciato ai cacciatori una piccolissima percentuale di territorio nel quale svolgere l’attività venatoria, aggravata poi dalla richiesta di permessi per il solo transito nei tratturi dell’Ente. Il settore da sempre ha rappresentato una fonte di ricchezza per i nostri operatori turistici che vedevano le loro strutture gremite di cacciatori che sceglievano questo territorio per dedicarsi alla caccia, purtroppo però le politiche demagogiche di una ben individuata ispirazione politica hanno demonizzato la categoria, restringendo sempre di più i periodi di caccia, ora da Settembre a Gennaio, mentre in tempi addietro ci si spingeva fino a Marzo. Tutti questi costi, vincoli e limiti spingono i cacciatori a guardare sempre più all’estero per svolgere l’attività venatoria con conseguente danno economico e anche storico per una tradizione che si sta lentamente perdendo. Come Lega a livello provinciale, ci impegneremo per incontrare ed ascoltare le associazioni rappresentantive e renderci portavoce delle istanze di questa importante e senz’altro rispettabile categoria, che qualcuno vorrebbe far sparire, al Governo perché la caccia praticata con regole obbiettive torni ad essere una risorsa e non una cosa del quale vergognarsi. Segretario Provinciale Foggia Lega - Salvini Premier Puglia

Puglia

demk

Cresciuto con una passione enorme per la caccia e la natura ha cominciato ad avvicinarsi alla ricarica ed al mondo venatorio grazie al padre. Sempre in cerca di nuovi accorgimenti e prodotti ha pensato bene di creare una community incentrata attorno alla caccia dove apprendere nuove tecniche e scambiarsi opinioni. I suoi carnieri sono spesso vuoti, ma ogni uscita gli regala un'emozione e spesso si perde fra le nuvole ammirando paesaggi straordinari o valutando le condizioni meteo.

Per commentare effettua il login, se non possiedi ancora un account registrati gratuitamente

Login

Mercatino

Magliette caccia Beccaccia
(Caccia / Abbigliamento)

Magliette caccia Beccaccia
09-18-2018

Strozzatori Midas cal12
(Armi / Accessori)

Strozzatori Midas cal12
09-15-2018

Strozzatori Rizzini
(Armi / Accessori)

Strozzatori Rizzini
07-17-2018

Ultimi commenti