Solo registrandoti puoi accedere a tutti gli articoli e alle utili funzionalità riservate. Cosa aspetti? La registrazione è facile e totalmente gratuita!

Registrati - FAQ sito - Contattaci - Chi siamo

Caos fra le disciplinari, cacciatori singoli esenti dall'obbligo di certificare le carni dei cinghiali abbattuti

Famiglia Cinghiali LazioQualche giorno fa avevamo visto quanto potrebbe essere pericoloso l'assunzione di carne senza alcun controllo sanitario, Reggio Calabria - la carne di Cinghiale può essere pericolosa.
Questa volta puntiamo gli occhi sul Lazio dove sono gli stessi cacciatori a lamentarsi delle norme vigenti.

Nella regione Lazio la caccia al cinghiale può essere esercitata da squadre regolarmente iscritte, dai cacciatori di selezione ed anche dal cacciatore singolo.

Non si spiega, se non per un evidente caso di disattenzione, come mai vige l'obbligo dei controlli fitosanitari sui cinghiali abbattuti alle squadre ed ai selecontrolli, ma non ai singoli cacciatori.
Mercoledì, 11 Ottobre 2017 13:16

Caricamento C7 perfecta cal 12 32g

Scritto da
C7 32gTrovare una cartuccia che vada bene in preapertura è sempre molto difficile. Il caldo e l'umidità non aiuta e si finisce quasi sempre per ammattarsi. In molti puntano su cartucce veloci e poco piombo ripiegano sulle cartucce da tiro 28g, ma son sempre un'incognita. A volte vanno a meraviglia altre volte no e ci fanno arrabbiare.

Una cartuccia molto diffusa dalle mie parti per la caccia settembrina è la NSI Classica 32g. Questa cartuccia, caricata con la C7, è ideale nelle belle giornate e soleggiate e con la quale è possibile ottenere buone velocità e pressioni contenute.
Altra caratteristica della Classic è la borra tubo che permette di ottenere rosate compatte molto utili sui Colombacci e Tortore.

Sono partito proprio da questa munizione e con un paio di prove sono finalmente riuscito ad ottenere una cartuccia che mi soddisfava come rosata.
Sabato, 07 Ottobre 2017 13:13

Ottobre 2017 il passo entra nel vivo

Scritto da

Abbassamento delle temperature e venti da nord fanno ben sperare

Inizio passoVenti moderati dal settentrione e calo delle temperature col tempo in miglioramento fanno ben sperare gli appassionati migratoristi.
Previsti dal 9 al 15 anche un periodo di alta pressione che dovrebbe mantenere il tempo stabile con sole alternato a passaggi nuvolosi quasi sempre innocui.

Nel nord Europa, invece, continua la bassa pressione e l'aumento del freddo che potrebbe arrivare da noi da metà mese portando instabilità e ulteriore diminuzione delle temperature.

Queste condizioni climatiche con venti da nord potrebbe favorire il passo, già vivo al nord Italia.

A Stilo Cinghiale abbattuto era afflitto da turbercolosi...

Cinghiale Turbercolosi Con l'inizio della stagione di caccia al cinghiale, il Servizio Veterinario dell'Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) di Reggio Calabria ha intensificato le attività di controllo e prevenzione lanciando un appello a tutti i cacciatori.

Lo scorso anno il Servizio Veterinario Area B Igiene degli Alimenti di origine animale dell’ASP di Reggio Calabria ha sottoposto a controlli circa mille sfoglie di cinghiali abbattuti dai cacciatori. Solamente una parte di tutti gli animali abbattuti vengono sottoposti a controlli.

L'ispezione, sostiene l'ASP, è necessaria prima di commercializzare e/o consumare le carni al fine di certificarne la sicurezza.

Non si può escludere l’uso dell’arma per difesa personale o, senza colpa, nell’esercizio dell’attività venatoria.

Setter CaneNel 2009, un cacciatore residente nella provincia di Foggia, si è ritrovato a dover difendere il proprio setter durante una battuta di caccia dall'aggressione di un Pitbull libero. Per difendere e garantire l’incolumità fisica dell'amato cane il cacciatore è dovuto intervenire utilizzando il fucile.

La Questura ha però valutato un non corretto impiego dell'arma, legittimamente detenuta, ed ha provveduto a vietare la detenzione di armi e munizioni all'uomo e a revocargli la licenza di porto d'armi.

Dopo anni è finalmente arrivato il giudizio del TAR della Regione Puglia a cui il cacciatore aveva presentato ricorso contro la Prefettura, il Ministero dell'Interno e la Questura.